Hotel Rwanda – Un film che fa riflettere…

25 01 2010

In onore della giornata della memoria del 27 Gennaio, ho deciso di proporre a tutti voi la visione di questo film secondo il mio parere stupendo. Ogni tanto il cinema si assume il compito di ricordarci che ci sono genocidi per cui i “difensori della liberta e della democrazia” si indignano e dispiegano le loro forze ed altri in cui lasciano fare voltandosi dall’altra parte. Perche’? Ognuno puo’ trovare da se’ la risposta. Il fatto pero’ resta. Incontrovertibile. In Ruanda, all’inizio degli anni ’90, un milione di Tutsi e’ stato letteralmente massacrato dai rivali Hutu senza che la comunita’ internazionale facesse nulla, se non lasciare a poche forze dell’Onu il compito di un’interdizione di scarsa efficacia. Questa co-produzione anglo/italo/sudafricana ce lo ricorda con le forme proprie del cinema spettacolare. Non si fa polemica in “Hotel Rwanda” ma si parla alla coscienza degli spettatori grazie alle vicende di uno ‘Schindler’ africano. Paul Rusebagina, un africano direttore di un Hotel della catena Sabena, riusci’ a salvare piu’ di 1200 persone grazie al coraggio personale e a un altruismo che gli impediva di veder morire la gente senza far nulla. Il film non edulcora la situazione ne’ fa del protagonista un santo. Ci racconta, molto semplicemente, una storia che la nostra coscienza e i nostri media hanno cancellato probabilmente perche’ “non interessante”. Gia’ questo dovrebbe fornirci materia di riflessione sulla cosiddetta “informazione”.

Fonte: Giancarlo Zappoli

Annunci

Azioni

Information

4 responses

26 01 2010
Diamo a Cesare...

Direi che Giancarlo Zappoli (http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=35522) ha pienamente ragione, ma visto il tema potevi pure aggiungerci qualcosa di tuo…

27 01 2010
Anonimo

Ormai questo blog è morto.
R.I.P.

Magari la prossima notizia sarà riguardo all’importantissima festa di Carnevale…

Ma le notizie vere, di politica comunale ad esempio… DOVE SONO???

Sembra di leggere il sito dell’oratorio!!!

27 01 2010
Anonimo

diamo a cesare..un ca…o!
ha messo lui che la fonte è Zappoli… perchè non aggiungi tu qualcosa di tuo invece di insultare il lavoro degli altri…tutti bravi a parlare per nulla…..

28 01 2010
Diamo a Cesare...

Caro il mio passivo-aggressivo, io non ho offeso proprio nessuno. Se non ricordo male la fonte è stata aggiunta a posteriori… E se ho visto male sono pronto a scusarmi. Questo quindi dimostra veramente che sono “tutti bravi a parlare per nulla”… Bye bye.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: