Movimenti a Bottanuco nella notte…

25 10 2009

Durante la sera e notte del 24 Ottobre, nel nostro paese vi era un movimento di Polizia, Carabinieri e Vigili del fuoco.

Tutto è cominciato quando una ragazza che frequenta la terza media e abitante in zona “Portici” torna a casa da pallavolo intorno alle 0re 18:30. Ssaluta un’amica, lascia lo zaino davanti a casa e si dirige verso l’Adda, dopo una mezz’ora la sorella, preoccupata, prova a cercarla e trova lo zaino davanti casa. A questo punto decide di chiamare i carabinieri e intorno alle 20:30 cominciano le mobilitazioni di pompieri, carabinieri, unità cinofila, protezione civile, ambulanze, convergendo tutti in piazza, dove il Comune era aperto e pronto a dare il proprio contributo. Fortunatamente intorno all’ 1:15 è avvenuto il ritrovamento vicino ad una cabina dell enel situata a Suisio. Sola e in stato confusionale è stata portata in salvo da un carabiniere. Successivamente ha ammesso di aver fatto tutto da sola, di essere scappata per ripicca nei confronti della madre che non la voleva far uscire con le amiche il sabato sera. Un gesto pericolo ma per fortuta nessuno si è fatto male.

Annunci

Azioni

Information

20 responses

25 10 2009
Me medesimo sottoscritto

Tutto è cominciato quando una ragazzina del 93 abitante in zona portici torna a casa dall allenamento di pallavolo intorno alle 18e30. Ha salutato un’amica, abbandona lo zaino davanti a casa e si dirige verso l’Adda, dopo una mezzora la sorella molto preoccupata prova a cercarla, trova lo zaino e corre dai carabinieri, cosi’ intorno alle 20e30 cominciano le mobilitazioni di pompieri, carabinieri, unita’ cinofila, protezione civile, ambulanze, convergendo tutti in piazza, fortunatamente intorno all 1e15 il ritrovamento vicino ad una cabina dell enel a Suisio, sola e in stato confusionale è stata portata in salvo da un carabiniere. Ha poi ammesso che ha fatto tutto da sola per ripicca nei confronti della madre che non la voleva far uscire con le amiche il sabato sera, un gesto cmq assai pericoloso e infantile, ha rischiato grosso.

25 10 2009
Optimus Prime

Un detto popolare dice in dialetto:
Pane e “mazzelle” fanno i figli belli,
pane senza mazza fanno i figli pazzi!!
Ma dove andremo a finire?
Volevo aggiungere che quando io avevo 15/16 anni, mia madre mi permetteva di uscire solo fino alle 21:30 e se tardavo, la prossima volta non si usciva più

25 10 2009
Marco

Le nuove generazioni chiedo ai propri genitori di stare in giro fino a tardi. Quando ero alle medie difficilmente tornavo dopo le 21:30 a casa. Ora invece ho 17 anni e vedo alcuni ragazzini/e delle medie che tornano addirittura dopo mezzanotte e dopo il coprifuoco di molti altri con piu’ anni di loro. Detto questo chiedo se è colpa dei genitori di prima che non facevano uscire i ragazzi o dei genitori di adesso che concedono piu’ libertà ecc…
Io sono dell’idea che ci debba essere un equilibrio tra le cose, è vero che i tempi cambiano e che 10 anni fa il sabato sera magari era diverso e anche la gente che c’era in giro però non bisogna permettere troppo e subito.
Magari quello che dico non rispecchia il pensiero di altri, se è così mi piacerebbe sapere che ne pensiate…

Ciao

25 10 2009
Anonimo

ciao

26 10 2009
Me medesimo sottoscritto

Marco hai ragione, cè troppa liberta’, poi quando succedono ste cose si fanno gli esami di coscienza, bisogna pensarci prima, pensare e poi agire, riflettere poi parlare, ecc…

26 10 2009
ovideo

cè troppa liberta bisogna parlare con in figli ………………………………………………..di piu

27 10 2009
Anonimo

direi che questa notizia fa solo del male alla famiglia interessata… soprattutto la motivazione, se pur può essere veritiera, dando colpa ai genitori (“per ripicca nei confronti della madre che non la voleva far uscire con le amiche il sabato sera”) non andava assolutamente inserita nell’articolo….

27 10 2009
sb

si fa presto a giudicare…

27 10 2009
Anonimo

esatto!

27 10 2009
ovideo

si fa preto e giudicare a parlare . fine ………………………………..

28 10 2009
Me medesimo sottoscritto

Io ho solo riportato il succo di quanto è accaduto, sul giornale cè scritto che ha perso la strada di casa, saranno piu’ versioni per carita’, pero’ sta’ di fatto che un problema alla radice ci sara’, no ?

2 11 2009
A

C’è.

28 10 2009
Anonimo

ci sarà un problema alla radice, forse si, forse no…forse…ma dato che la giusta motivazione non la sappiamo credo sia ingiusta quella frase nella notizia “per ripicca nei confronti della madre che non la voleva far uscire con le amiche il sabato sera”…non è una cosa corretta. La notizia potrebbe anche andare bene, giusto per informazione, il resto è sbagliato.

28 10 2009
IO

Io conosco la ragazza in questione e anche alcune sue amiche. Proprio queste ultime mi hanno riferito che a pallavolo ha salutato tutti e ha detto addio ad alcune amiche. Se poi sul giornale o altra gente dice che si è persa o altro non so però per certo so lei ha detto questo. E ha anche detto che l’aveva fatto perchè non poteva uscire al sabato sera…. Però sapete parlare è facile e anche capite A per B perciò bisogna fidarsi…

28 10 2009
Venusiano Strafatto

Io sn ormai un 30enne ma devo dire che a 13 anni io me ne stavo a casa a guardarmi la televisione. A 15 mi lasciavano stare in oratorio fino alle 21.30/22 massimo perchè cmq sapevano con certezza che con i miei amici eravamo al calcio-balilla a fare sfidoni immensi e interminabili; ah, cmq eravamo già li per il catechismo. A 16-17 anni idem, massimo che ci concedevano era la mezzanotte e male che andava eravamo dal mitico Carletto. A 18 già la musica cambia, ma quando arrivi a 26-27 anni ti rendi conto di quanti soldi hai buttato in cose inutili e futili; se ripenso alla mia compagnia però mi viene da sorridere, macchine truccate, motorini truccati (che scippano donne truccate cm direbbe Elio XD)!!! Però il rispetto degli orari ci era IMPOSTO e aggiungo pure giustamente. Nemmeno ora che sono alla 30ina mi permetto di rispondere ai miei. Il problema sta nell’educazone che ricevono questi ragazzi: penso che siano quasi tutti a livelli veramente indecenti, e questo lo vedo di persona: insegno in 2 scuole e quindi ho a che fare purtroppo con queste piccole pesti. Però il problema sta proprio in noi EDUCATORI e nei genitori soprattutto. Penso che uno schiaffo nn abbia mai ucciso nessuno e che crescendo con dei valori e un minimo di rigidità crescano cittadini più consapevoli. Il fatto che succedano queste cose la dice lunga sul livello di cultura che hanno i nostri ragazzi. Cmq la ragazza va aiutata e capita, sicuramente nn è colpa sua…

28 10 2009
IO

GIUSTO… !!!

28 10 2009
ovideo

e ora di dare un taglio per il RISPETTO DEL RAGAZZA E LA FAMIGLIA INTERESSATA …………..

2 11 2009
A

E’. Per Rispetto.

3 11 2009
ninna

ok

12 11 2009
post

mah, il caso umano ci può stare, cmq io farei intervenire l’assistente sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: