Mense: i genitori dicono no ai 5 giorni

29 04 2009

mensadi Ivan
La mensa delle elementari di Bottanuco sta per festeggiare i due anni, quella di Cerro è vicina ai tre, e così vale la pena di fare un bilancio del servizio. A Bottanuco, attualmente, ci sono 112 studenti che la utilizzano, un dato che si è mantenuto piuttosto in linea con gli anni precedenti, basti pensare che nel 2007 erano 124. A Cerro invece sono aumentati: oggi sono 67 mentre al debutto nel 2006 erano 51 (il dato, ovviamente, dipende anche dal totale degli iscritti all’istituto, che però in genere non subisce grandi variazioni). Con le mense si potrebbe sperimentare la settimana corta, ovvero tutti i pomeriggi a scuola ma il sabato a casa. E’ stato posto un sondaggio tra i genitori per capire il loro interesse nei 5 giorni, e il risultato è che solo la prima elementare la approva, mentre le altre classi l’hanno bocciata. Sarà quindi la prima, probabilmente, a tentare la settimana corta il prossimo anno, senza però abolire quella lunga di 6 giorni.

Annunci

Azioni

Information

8 responses

30 04 2009
Mauri

Mi pare assurdo che non si riesca a fare neanche una classe di 5 giorni, sapendo che tantissimi genitori fanno gli operai e gli impiegati e gli tornerebbe comodo godersi i figli al sabato. Forse lo fanno per motivi economici, 5 euro a pasto sono 100 euro al mese.

30 04 2009
Anonimo

Precisazione sul post precedente :Il buono basto è di 3,90 euro, per i genitori che lavorano entrambi a giornata intera (operai e impiegati) è più costoso pagare una baby sitter per il pomeriggio.

30 04 2009
Anonimo

invece di dare i soldi a tutti quelli della prima superiore indipendentemente dal reddito potrebbero usarli per abbassare i costi della mensa, ma tanto i soldi non sono loro.

30 04 2009
Anonimo

quanto ho desiderato la settimana corta!!!! è una figata perchè ti puoi godere sabato e domenica!!! e durante tutta la settimana sei sicuro che tuo figlio-a sono tranquilli a scuola!!!non credo che siano quei 100 euro che gravano sul bilancio familiare..perchè tra pasto e baby sitter credo saltino fuori comunque… certo forse più impegnativo per qunato riguarda la gestione dei compiti ..ma il sabato credo che ripaghi il tutto!!!

30 04 2009
Anonimo

Il Titolo dell’articolo è sbagliato, il titolo dev’essere:

I GENITORI DELLE PROSSIME GENERAZIONI DI ALUNNI DICONO SI AI 5 GIORNI.
Di fatti il sondaggio consegnato alla scuola materna, che coinvolge i prossimi bambini studenti alle elementari, segnala che le esigenze delle famiglie a Bottanuco sono cambiate rispetto a quelle di qualche anno fa, quando la popolazione del paese era inferiore ai 5000 abitanti.
Direi che dicono di no solo i vecchi residenti, o le famiglie con la mamma a casa.

30 04 2009
baby

purtroppo non è proprio così. io sono a casa ma avrei preferito la settimana corta così avrebbe potuto avere 2 giorni liberi ma, è la maggioranza che vince e noi siamo la minoranza.

30 04 2009
Anonimo

… VALE LA PENA FARE UN BILANCIO …..

sommare tutti i soldi spesi x la costruzione di mense,
quelli spesi in ristrutturazioni, manutenzione e funzionamento
e vedere se non era possibile creare
un polo scolastico elementari -medie
in un’unica struttura .

Forse a discapito dei voti ma non dei soldi dei cittadini.

1 05 2009
andrea

un polo scolastico elementari-medie costerebbe milioni di euro, poi voglio vedere cosa dicono a cerro se gli chiudi le elementari…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: