I geometri al posto delle dottoresse

11 03 2009

ambudi Ivan
L’ambulatorio in piazza a Bottanuco, dove prima esercitavano la dottoressa Biffi e la pediatra, è tornato libero dopo la nascita del poliambulatorio di via XXV Aprile. Il locale, circa 60 metri quadri, è di proprietà comunale, e così si è aperto un bando alla ricerca di nuovi affittuari. La scelta è caduta su alcuni geometri che già esercitavano in piazza, ma all’interno di un edificio, e che ora si sposteranno nell’ex ambulatorio. Il contratto prevede una locazione di 6 anni, rinnovabili, e il Comune percepisce un canone annuo di 6.300 euro. Una cifra simile la pagavano anche le dottoresse, ma prima le spese di acqua e corrente erano a carico del Comune, quindi l’incasso effettivo era praticamente dimezzato. Le spese, ora, sono a carico dei nuovi affittuari.

Annunci

Azioni

Information

8 responses

11 03 2009
andrea

speravo in un negozio che tenesse un po’ in vita la piazza.

11 03 2009
IO

si andrea anche io speravo ma è meglio così che lasciato li in disuso e abbandonato !!!!

11 03 2009
♀ pierfranco ♀

Hai ragione Andrea, però ti dico una cosa: chi se la sente oggi di investire ancora denaro ? Certo l’affitto non è alto ma un’attività costa sempre. Fermo restando che una voglia buttarsi, i mtq sono comunque pochi per un negozio, buoni per uno studio, un’ufficio ma siamo sempre in contrasto con l’economia. Bottanuco come gli altri paesi non sono ben strutturati per il commercio al minuto e l’artigianato per cui ogni attività funziona e funzionerebbe male. Un conto è se la zona commerciale si trova su un percorso unico come ad es. Alassio, Locarno, Lugano etc. un conto invece se è sparsa in + zone ed è difficile che così giri bene. Naturalmente Bottanuco ed altri paesi non hanno ne mari ne laghi, ma se il commercio è ben strutturato funziona ugualmente. Strutturato bene però vuol dire anche che il commerciante abbia vedute larghe, ossia disponga di una vasta scelta e di prodotti e oggetti attuali per tutte le età.

11 03 2009
A

Ma chi volete che si metta ad aprire un’attività commericale ora che aprono il centro commerciale?

11 03 2009
IL CAPITANO

io ho sentito che nel negozio li in parte aprono una gelateria…credo nel negozio sull’angolo, poco più in la del vecchio ambulatorio

12 03 2009
A

Ne hanno appena aperta una al posto del “baracù”…

12 03 2009
Anonimo

e il Comune percepisce un canone annuo di 6.300 euro. Una cifra simile la pagavano anche le dottoresse, ma prima le spese di acqua e corrente erano a carico del Comune, quindi l’incasso effettivo era praticamente dimezzato.

DIMEZZATOOOOO

il comune pagava 3150 euro x corrente e acqua ??????

15 03 2009
Anonimo

si in effetti 3150 euro di corrente è acqua è assurdo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: