4 gatti per la Protezione Civile

24 02 2009

cac-008di Ivan
Venerdì scorso si è svolta l’assemblea pubblica della Protezione Civile, nell’Auditorium di Bottanuco, per spiegare i rischi esistenti nel nostro paese. Bassissima l’affluenza di pubblico: 4 cittadini presenti, più uno che è arrivato in ritardo. Nonostante questo l’assemblea si è svolta regolarmente, e a relazionare era l’Unità 59 della Protezione Civile, che ha sede a Suisio ma che copre diversi Comuni tra cui il nostro. Veniamo ai rischi: a Bottanuco ci sono soprattutto pericoli indiretti. Il vero allarme, infatti, deriva dalla vicinanza con Filago-Madone, il terzo polo chimico-industriale più pericoloso d’Italia dopo Mestre e Ferrara. In caso di incidenti in queste industrie, anche nel semplice trasporto del materiale trattato, Bottanuco ne resterebbe coinvolto. I rischi strettamente legati al nostro paese, invece, riguardano l’Adda e sono più lievi: possibilità di esondazioni (ma il paese è alto e c’è poco da temere) e smottamenti a Cerro e sul confine con Suisio.

Annunci

Azioni

Information

43 responses

24 02 2009
loris

Qualcuno lo ha detto a quelli di Filago e Madone che sono il terzo polo più pericoloso d’Italia? Quali misure hanno adottato i nostri vicini di casa?
Quei silos rugginosi in zona ex Booregaard-Brichima, ad esempio, hanno un che di inquietante…

24 02 2009
♀ pierfranco ♀

Io come cittadino d’Italia non voglio un’assemblea che mi spieghi come muovermi in caso di pericolo. Voglio un’assemblea che si impegni e faccia di tutto per fermare questi delinquenti che ogni giorno rendono un pericolo sempre maggiore a tutti gli esseri viventi. Hanno sporcato l’aria, l’acqua ed i polmoni con il loro nome e cognome e continuano a farlo. ” Vi lascio un’ informazione approssimata, perdete 5 minuti per leggerla grazie ! “.
DIOSSIDO DI SILICIO :
Il Diossido di Silicio è ampiamente depositato nelle rocce che costituiscono la superficie terrestre. Le attività industriali che comportano il taglio, la levigatura e la tranciatura delle rocce costituiscono potenziali fonti di Silice respirabile. Queste attività comprendono l’arte mineraria, la costruzione di gallerie e il taglio delle pietre. Gli impieghi industriali della sabbia ( gran parte formata da Quarzo ), possono portare all’esposizione su elevate concentrazioni di Silice respirabile, in particolare nella sabbiatura abrasiva. La sabbia è inoltre usata nei lavori di fonderia, nella costruzione di edifici, nella soffiatura del vetro e nella fabbricazione delle ceramiche. Tre differenti forme di Silicosi sono approssimativemente correlate all’intensità dell’esposizione alla Silice respirabile: ( cronica, accellerata, acuta ). Di norma, la Silicosi si forma tra i 5 ed i 15 anni, tutto dipende però dalla quantità di esposizione del Silicio oltre che al tempo impiegato nel contatto.
INALAZIONE DI GAS TOSSICI :
Un gran numero di Gas e di sostanze chimiche, l’esposizione ai quali è prevalentemente industriale, può provocare una lesione acuta e talvolta cronica nel sistema respiratorio. Alcuni agenti provocano una reazione ” simislasmatica ” con tosse, dolore toracico e sibili. Il Diisocianato di Toluene ed altri Isocianati ( liberati come Gas durante la reazione degli Isocianati con il Poliolo nella produzione delle schiume poliuretaniche ), i fondenti di Alluminio ed i Sali di Platino ne costituiscono esempi tipici. Alcuni Gas notevolmente irritanti provocano una Polmonite acuta Chimica. Tali Gas comprendono il Cloro ( usato nelle industrie di plastica e chimica e come disinfettante dell’acqua ), l’Ammoniaca ( impiegata negli impianti di refrigerazione ), l’Anidride Solforosa ( usata nella fabbricazione della carta e nella fusione di Minerali contenenti Solfuri ), l’Ozono ( generato nei processi di saldatura e nello Smog fotochimico ), il Diossido d’Azoto ( liberato dal foraggio insilato decomposto ) e il Fosgene ( usato nella produzione dei coloranti di Anilina ). Il prototipo di un danno di questo tipo è la malattia dei lavoratori dei Silos ( Diossido di Azoto ). Durante l’esposizione iniziale si possono avere assenza di sintomi, Tracheobronchite con tosse e brevità di respiro, oppure si può avere l’insorgenza immediata di Edema Polmonare Acuto.
PIOMBO :
Nelle ultime due Decadi l’inquinamento da Piombo è aumentato drasticamente, sia dentro le città che fuori, in maggior parte dovuto al crescente traffico stradale. Tuttavia, qualsiasi industria fa la sua parte sia in termini di produzione che in termini di trasporto. Le industrie che causano e che producono maggiormente Piombo sono quelle petrolifere, minerarie, metalmeccaniche, quelle che producono accumulatori, quelle tipografiche, i colorifici, le industrie vetrarie i laboratori di ceramiche e munizioni. Una cosa curiosa è che bollitori, bicchieri smaltati con piombo, piatti di peltro e di terracotta, possono determinare il rilascio del Metallo quando prodotti acidi sono cucinati o restano per un tempo sufficiente in questi recipienti. Nei secoli scorsi, il Piombo era usato per addolcire il vino: una grossa Frode che se veniva scoperta era punita con la morte; naturalmente esistono ancora produzioni di contrabbando che usano tali sistemi. In un certo senso siamo tutti intossicati da Piombo, prima della Rivoluzione Industriale la quantità totale del Metallo presente era di c.a 2 mg, oggi si aggira invece sui 300 mg. In parte, il Piombo viene assorbito, c.a il 40 %.
CROMO: I processi lavorativi che impiegano Cromo sono numerosi: Metallurgia, e Siderurgia di Acciai speciali, Cromatura galvanica e non, Concia minerale di pelli, fabbricazione ed utilizzazione di vernici e coloranti per l’edilizia. Nei soggetti professionalmente esposti si registra una frequenza di 15-20 volte maggiore rispetto a quella della popolazione non esposta allo sviluppo di Neoplasie Bronchiali e dei Seni Paranasali ( perforazione del setto ). Si registrano anche frequenti alterazioni dei Tubuli Renali prossimali.
MOLIBDENO: Il Molibdeno è un Metallo usato in elettronica ed elettrotecnica. Negli animali produce Diarrea, Anemia, Alopecia, rallentamento della crescita, anomalie ossee ed articolari. Nell’uomo l’esposizione industriale al Metallo è stata associata con aumento del rischio verso numerose malattie ( Ipertensione, Artrite, Dermite, disfunzioni del Sistema Nervoso Vegetativo ).
PLATINO: È usato in elettrotecnica e in gioiellerie. I maggiori effetti tossici che si sviluppano nei lavoratori che vengono a contatto col Platino sono reazioni polmonari allergiche, Asma Bronchiale incluso.
PLUTONIO: Gran parte usato per i reattori. Nei modelli sperimentali il Plutonio è un potente cancerogeno a causa delle radiazioni che è in grado di emettere; nell’uomo il suo ruolo cancerogenetico è ancora dibattuto. I lavoratori esposti dovrebbero comunque essere ben protetti in modo che le intossicazioni professionali siano improbabili. Alcuni studi Epidemiologici ancora controversi hanno ipotizzato che l’esposizione accidentale della comunità abbia determinato un’aumentata frequenza di alcuni Tumori e di malformazioni fetali.
TELLURIO: Usato particolarmente nelle industrie della gomma, metallurgiche ed elettroniche; è in grado di determinare Vertigini, Cefalea, Nausea, sapore metallico ed alitosi Agliacea. Negli animali determina la comparsa di Neuropatie.
STAGNO: Usato per saldature e per ricoprire altri Metalli. Può benissimo ed essere liberato nelle bevande o nei cibi dagli involucri che li contengono. La sua ingestione può produrre Nausea, Vomito, Dolori addominali e Diarrea. Occasionalmente sono stati riportati casi di Encefalopatia conseguenti ad esposizione industriale di composti organici contenenti Stagno.
VANADIO: Usato in lega con l’Acciaio nelle industrie chimiche, Acciai speciali e Catalizzatori. La sua inalazione può determinare Neuroastenia, Anoressia, Vertigine, Angina, Irritazione Nasale ( con Emorragie ); abbastanza caratteristica, ma non sempre presente, una Bronchite Acuta.

25 02 2009
Bruno Ceresoli

Caro Loris, egregio Pierfranco, alle vostre legittime preoccupazioni voglio aggiungere alcune informazioni. Che non può, credo, non essere considerata nel fare questi discorsi.
1) Sul territorio di Madone il rischio di incidente chimico NON esiste più. Tutta l’area ex Borregaard-ex Enichem-ex Brichima sta per essere interamente bonificata e riconvertita ad area artigianale/industriale non a rischio. Da circa due anni le attività Borreggard sono state concluse e la zona non è più soggetta alla cosiddetta legge Seveso. Gli “inquietanti” silos non costituiranno più un rischio per la popolazione. Ciò è stata opera dell’amministrazione che ha sventato con non poche difficoltà anche, tra l’altro, il tentativo di costruire nella stessa area una sorta di nuovo inceneritore. Esisteva in proposito già una procedura autorizzativa avviata in regione che è stata definitivamente chiusa (con rinuncia del promotore) dopo il raggiungimento dell’accordo. Il PGT di Madone (definitivamente approvato acune settiman fa) “sigilla” tutto questo.
2) I Comuni di Madone, Filago e Bottanuco da alcuni anni hanno unito i loro sforzi e si sono dotati di uno strumento espressamente dedicato alla gestione ed al controllo dei rischi legati alla presenza di queste realtà industriali : è il consorzio ATS (Ambiente, Territorio e Servizi), “proprietà” dei tre Comuni e creatosi come evoluzione del Consorzio nato per la gestione della grande discarica (chiusa agli inizi degli anni ’90 e costantemente “esercita” e controllata in questa lunga fase di “mineralizzazione” che ancora durerà una ventina d’anni). Al Consorzio spetta espressamente l’occuparsi delle questioni ambientali sui territori dei tre comuni. Il Consorzio NON costituisce spesa per i tre Comuni (ma anzi da alcuni anni finanzia interventi di tipo ambientale sui territori degli stessi) in forza di propria capacità di finanziamento legata anche all’esistenza di una Convenzione con la società Ecolombardia 4 (ora nel gruppo ASM) che gestisce l’omonimo inceneritore a Filago e che appunto riconosce una consistente somma a titolo di compensazione ambientale. Il Consorzio è gestito da organismi politici (assemblea, CdA) formati dagli amministratori dei tre comuni e da una struttura tecnica. La parte politica svolge questo compito praticamente a costo zero.
3) Allo stesso consorzio è stata affidata l’intera gestione della Protezione Civile per i 3 Comuni (ad essi si sono uniti anche il gruppo di Capriate e, appunto, il gruppo Unità 59 di Suisio), è in corso di avanzata realizzazione un Progetto sovraccomunale di Protezione Civile (stesura e mantenimento piani di emergenza, informatizzazione, formazione dei gruppi di protezione civile, informazione alla popolazione) che, non lo dico io, ha pochi eguali in ambito provinciale. Credo che l’assemblea citata fosse nel filone di tale progetto. E credo che sia giusto fare questo tipo di assemblee.
Il 28 Marzo si effettuerà sul territorio di Filago un’esercitazione pratica di Protezione Civile (con simulazione di incidente chimico) che coinvolgerà gli enti preposti, i volontari delle protezioni civili e parte della popolazione.

Sono informazioni estremamente sintetiche ed incomplete, ma sarei ben felice di fornire dettagli più ragionati e completi. Giusto per far conoscere che qualcosa (fatto bene o male, non sta a me giudicare) gli amministratori fanno e fanno concretamente riguardo a queste problematiche.
Grazie dell’ospitalità!

Bruno Ceresoli
Assessore Ambiente Comune di Madone

25 02 2009
Steve Vay

sta di fatto che la nostra aria è n’ammerda

25 02 2009
barbara75

Grazie Bruno sei sempre il migliore!

25 02 2009
CLAUDIA

Senti Steve Vay o come altro voui farti chiamare…….hai proprio rotto ma Vay fuori dai…………..dove solo tu potrai respirare aria buona….
Uno cerca sempre di non essere polemico ma tu fai perdere sempre ogni buona prospettiva

25 02 2009
Gianpi

Claudia : aggiungiamo pure pierfranco a steve vay, altro non fa che aggiungere zizzania, estrapolando nozioni da dizionario già risapute.
Questo è il Paese che abbiamo, soffiare sul fuoco non serve a nessuno, non credo che ci amministra stia con le mani in mano, non promuoverebbero iniziative come quella appena fatta che pierfranco si è ben guardato di partecipare, scelta leggittima, siamo in democrazia ma per favore si abbia almeno la “capacità”di capire che l’otre è pieno, non ti va bene ? Bottanuco ti fa schifo ? espatria e non rompere…

25 02 2009
3p

x Bruno: onesto e sincero

-quei silos sono piu’ pericolosi pieni o vuoti ??????

-meglio smantellare prima e poi costruire o viceversa ???

25 02 2009
GABRY

STAVOLTA HAI PROPIO ESAGERATO E HAI DIMOSTRATE VERAMENTE CHI E’ L’IGNORANTE….ANCHE SE DI TE NON LO PENSAVO.IVAN DOVRESTI CANCELLARE L’ULTIMO POST DEL COSI DETTO “SIGNOR” PIERFRANCO

25 02 2009
♀ pierfranco ♀

Certo, Pierfranco ha sempre torto, Pierfranco non capisce nulla, Pierfranco è un’ignorante. Ho capito una cosa, esporre preoccupazioni, esporre il vero, esporre allarmismo è una cosa che viene considerata solo negli altri Stati. Ma come, io scrivo quanto possano essere pericolosi alcuni Gas e alcuni Metalli e voi mi sputate in faccia ? Mi preoccupo della Vostra salute e mi fate passar per matto ? Allora in un certo senso dovreste mettermi alla Garrotta o addirittura la Piramide Medievale sotto il ( … ) e perchè non al Rogo per aver detto qualcosa che non dovrebbe sapersi. Molto bene, mi fa piacere tutto questo, mi fa piacere vivere accanto a persone buone e calorose come voi. Vi prometto che farò di tutto per non partecipare mai + in qst Blog e ancora, cercherò di trasferirmi fuori italia dove tutto è migliore e le persone si chiamano persone.

25 02 2009
Anonimo

Caro Ivan spero provvederai immediatamente a cancellare il penultimo post del Sig. Pierfranco, inoltre spero tu non permetta più di pubblicare cere cose.
Fin che pierfranco critica tutti su tutto nonè una novità, ma le persone che leggono si saranno fatte un’idea di lui, ma che passi agli insulti mi sembra vergognoso.
non so chi sono claudia ma sono una cosa indegna le offese rivoltegli …

25 02 2009
Anonimo

Brembate, dopo vent’anni la bomba ecologica è ancora innescata

http://www.bergamonews.it/provincia/articolo.php?id=6697

25 02 2009
♀ pierfranco ♀

” Caro Ivan… “, guardate che infami ! Pur di convincere persone a stare dalla loro parte lodano e lusingano il responsabile del Blog. È la stessa cosa quando in tv parlano i parlamentari. Infami ! Si fanno sentire solo quando qualcuno tocca un tasto che scotta ed hanno paura che la gente si svegli e s’accorga che li sta prendendo per il ( … ). Tanto avete finito, le vostre parole non contano + nulla. Ogni giorno che passa perdete sempre + denaro e la fama vi volta le spalle; il vostro mondo sta per finire.

25 02 2009
romano

pierfra ma che tiè successo??
calmate me fai preoccupà…devi capire che l’arma di chi non ha conoscenza è la presa in giro e la mal sopportazione di chi sa…oggi la società funziona così…più ne sai più rompi la scatole e più vieni emarginato!
a pier fra
so con te!ma statte calmo!nun perdere la pazienza a pierfra!

25 02 2009
Fata Morgana

Io una cura per te l’avrei già trovata, lo facevano; Chissà se lo praticano ancora ! nel Sudest Asiatico mettevano i prigionieri seduti senza pantaloni sopra dei germogli di bambù, ben bloccati e lasciavano che la natura facesse il suo corso, ti erudisco un poco “saputello”, il bambù cresce all’incirca dieci centimetri ogni ventiquattr’ore, lascio a te immaginare, il poveretto come si sentisse, a Bottanuco ci sono ancora dei giardini dove cresce il bambù, certo non è quello grosso dei paesi Asiatici ma andrebbe bene lo stesso, sconsiglio però il fabbricante dei Sifoi ad usare quello che ti farebbe benino alla linguaccia sproloquiante che ha sputato veleno oggi.
Caro pierfranco.

25 02 2009
Ivan

Pierfranco, ho tolto un tuo commento. Volevo censurare solo alcuni punti ma era impossibile: c’erano 10 insulti in 5 righe. Credo che gli stessi concetti si possano dire in modo più «cordiale».

25 02 2009
♀ pierfranco ♀

In queste cose credo sia + esperta tu e senz’altro ne avrai provate diverse per raggiungere l’Euforia. Naturalmente ti è rimasta questa in testa e significa che tra tutte le canne hai preferito quella di Bambù; sarà perchè è difficile a spezzarsi. Se poi cerchi novità ho giusto qualcosa che ti farà sorridere ed urlare allo stesso tempo: cospargiti il corpo di miele accanto ad un nido di formiche rosse e lascia che la natura faccia il suo corso.
Ps. gradirei non essere chiamato ” Caro ” da te e dalle tue amiche di stanza. Un’ultima cosa che vorrei precisare e schiaffare in faccia alla tua consorella: i dati inquinati che ho scritto non provengono da un dizionario, ma da libri di Facoltà di Medicina e Chirurgia. ( Cecil, trattato di Medicina Interna di Pannacciulli, Prof. e Titolare della cattedra di Patologia Speciale Medica. Università di Genova ).

25 02 2009
♀ pierfranco ♀

Si si hai fatto bene, lascia soltanto i commenti che vanno contro la mie Etica. La pazienza ha dei limiti e io li ho consumati tutti. Fa pure come vuoi te.

26 02 2009
Giampi

Social card subitoe spendete piu possibile denaro……….

26 02 2009
IL cApItAnO

ma litigate sempre su tutto???
io non do ragione ne a uno ne all’altro,nn ho letto il post contestato di pierfranco però non se ne può pi qst blog è nato per far informare la gente e per discuterne in modo civile e costruttivo, ora invece viene usato come mezzo di insulto e litigio giusto per passare il tempo…cm sempre se vi si da una mano vi prendete tutto il braccio…
VOTO 2 RIDICOLI….

26 02 2009
♀ pierfranco ♀

Certo hai ragione CAPITANO, ma devo sempre essere io la parte lesa ? Lo sai che la pazienza ha un limite a tutto. Se io dovessi contrastare sempre tutto quello che dici alla fine credo che ti girerebbero i cosidetti vero ?
Allora, ( Giampi ) si fa viva soltanto quando scrivo io e Steve, perchè ? Perchè il suo dovere è quello di tappare la bocca a quelle persone che essendo informati mettono in risalto problemi gravi, che poi sono legati ai post che trasmette il responsabile del Blog. Credo che non ci sia nulla di male dire che un veleno è un pericolo per tutti. Naturalmente, dietro a quel nome (…) c’è un comune divisore e ciò sta a significare che sta difendendo qualcosa che lei stessa usa. Quindi, per paura si difende a modo suo. Io ho forse esagerato unpò con i titoli ( che comunque si è meritata ). Pensandoci bene esiste un metodo migliore che è quello di EMARGINARLA, cioè non rispondere mai a ciò che scrive e sopratutto non considerare ciò che scrive. A parte che non scrive mai nulla di utile e oltretutto non si capisce cosa voglia dire…, mi viene in mente il poeta Monti, solo che lui aveva sia l’interesse che la capacità di usare una lingua scritta figurata. Lei forse vuol fare la stessa cosa o quanto meno crede, Si dice che nella testa di alcune persone ci sia un tratto incompleto. Comunque, la realtà delle cose la devono conoscere tutti e chi la nasconde va emarginato. Io dico che una pressa è pericolosa, bbiamo un es: Un abitante di Cerro di c.a 47 anni ha 3 dita mancanti a causa di una pressa. La pressa fa male !

26 02 2009
Gianpi

Attenzione: qualche mal’intenzionato sta usando Gianpi in modo fraudolento, difatti è scritto anche in modo errato oltre al fatto che Gianpi lascia al blog l’indirizzo di posta elettronica, pertanto la faccina non è il classico faccino verde anonimo.
Diffidate delle imitazioni.

26 02 2009
Gianpi

Bla bla bla se non puoi combatterli, fatteli amici, sei patetico e la bile ti induce a fare errori grammaticali pierfranco, non ho niente contro di te, già ho avuto modo di dirtelo, mi da parecchio fastidio il tuo modo di scrivere, ma chi vuoi incantare ! la tua è tutta aria fritta, conservo tutti i tuoi scritti e di defolt nella tua mente ce ne sono parecchi.
Attento a nominare terze persone, a Cerro ti fanno un “mazzo tanto”.
Caro pierfranco

26 02 2009
♀ pierfranco ♀

Se conservi quello che scrivo significa che stai facendo un corso autodidatta sulla scrittura. È unpò troppo avanti per te, devi fare molti Temi scolastici prima…, torna indietro nel tempo incalzandoti il grembiulino che portavi dalla prima alla quinta elementare e già che ci sei gioca con la palla al muro; questo gioco serve a farti capire ( speriamo… ) che tutto quello che tiri ti torna in dietro. Poi, quella persona di Cerro la conosco benissimo e non c’è problema guarda ! Ma a chi ti riferisci dicendo ” se non puoi combatterli fatteli amici “, a te ? No no io ti combatto sempre e la mia parola è sempre contro la tua anzi: la mia parola sempre contro la tua ombra !

27 02 2009
Gianpi

Come sempre ragioni a senso unico, anzi non ragioni proprio, ma siccome la tua mente non è capace di associare quello che scrivi, e imputi agli altri di scrivere in senso figurato…il fatto che tu conosca la persona di Cerro, questo non ti da il diritto di menzionarla pubblicamente; la parola privacy a te evidentemente non dice nulla.
La frase “se non puoi ecc. ecc.”, sempre a causa della patologia che ti affligge, questo non lo dico solo io ma lo affermi anche tu al post delle (18:14:40) qui sopra, leggilo che ti rinfreschi quella minimissima parte di materia celebrale che ti ritrovi, è riferito alla risposta che hai dato al “IL cApItAno”andando a farti commiserare.
Non tanto tempo fa, prima lo hai attaccato a muso duro”io non ho bisogno di te bla bla bla” poi, siccome ti ha risposto per le rime, hai cercato di rabbonirlo”dai conosciamoci bla bla bla”.
Ora ci stai riprovando”certo hai ragione capitano bla bla bla”
Caro pierfranco tranquillo; quelli come te riempiono la mia Agenda, Clinicamente parlando, sei un soggetto moooolto interessante.
Ricordati: sei sotto osservazione.

27 02 2009
♀ pierfranco ♀

Quale privacy se non c’è ne un nome ne un cognome ?
Della tua osservazione me ne infischio. Vieni a prendermi se hai il coraggio.
Hai paura di me e delle mie parole vero caghetta ?
Dai, vieni a prendermi.

27 02 2009
BASTA ! ! !

mah… scusate … se volete litigare andate in chat, oppure ancora meglio organizzate un bell’incontro a quattrocchi… che palle!!! E’ mai possibile che tutti i giorni devo scrollare 2/3 di pagina per saltare minacce o botte e risposta che potrebbero benissimo essere fatte via mail?

capite perchè l’italia va male? non siamo capaci di ascoltare, di portare rispetto verso il prossimo e di discutere serenamente su qualsiasi argomento.

Concludo dicendo che la verità fa male, e quando qualcuno “tira” fuori certe cose, danno fastidio e allora piuttosto che discutere o approfondire le notizie segnalate, si insulta.

Un blog dovrebbe essere una cosa costruttiva non un porcile dove tutti si insultano!

27 02 2009
IL CapiTANo

concordo…giampi è vero tra me e pierfranco c’è stato un acceso diverbio ma poi abbiamo deciso di comune accordo di smetterla perchè ci siamo resi conto che non era il luogo in cui discutere e litigare…tutto qua…
e con questo io chiudo il discorso proprio perchè non è il luogo adatto…
tornando alla notizia…direi che il comune l’ha sponsorizzata bene questo incontro con la protezione civile ma se alla gente non gliene frega niente e non si presenta non è colpa del comune

27 02 2009
♀ pierfranco ♀

Ok, avete il diritto di contestare i litigi. È giusto e ci vuole unpò di ordine. ” Quando ci si scalda è facile perdere la calma, sopratutto se vieni contestato in un ordine di prevenzione “. Io però non mi fermerò mai davanti al silenzio dei furbi.

28 02 2009
Michele Lecchi

Amici, una analoga assemblea e’ stata fatta stasera 27-2-2009 a Capriate San Gervasio. Non cerano le folle oceaniche, ma qualche decina di persone.
Immagini e resoconto nel mio blog, alla pagina:
http://ilpensierodioggi.blogs.it/2009/02/27/capriate-san-gervasio-vara-il-piano-di-emergenza-comunale-5663407/
Anche da noi si e’ parlato delle industrie di Filago, ma anche dei rischi indotti dai CENTOVENTIMILA veicoli al giorno della Autostrada A4. Basta che si ribalta un camion carico di schifezze ed ecco riprodotta una maxiemergenza chimico-industriale…. Nessuno puo’ considerarsi al sicuro al 100 per cento…
ciao,
Michele

28 02 2009
loris

Gli scambi tra Voi, Gianpi e Pierfranco, sono sterili e inutili. Non aggiungono nulla alla discussione e inducono altri ad abbandonare la partecipazione/contribuzione.

Pur non essendo il moderatore, Vi sarei grato se la smetteste e utilizzaste invece questo strumento in modo più costruttivo. Vi suggerisco di scambiarvi le mail e proseguire le Vostre reciproche invettive in privato.
Per cortesia.

Chi è d’accordo con me scriva:
“Per cortesia”

28 02 2009
♀ pierfranco ♀

Hai perfettamente ragione e ti ringrazio per aver acceso una luce su questo. Il tuo diritto è quello di essere informato, di partecipare all’informazione e di poter dire come la pensi. A tal proposito le mie sincere scuse !

28 02 2009
Gianpi

Tutte le volte che vedrò personaggi scrivere offese alle Amministrazione del Comune in cui abito, che sputano sentenze su cose o operato nella Comunità di cui faccio parte nessuno mi impedirà di intervenire.
Come ho avuto modo di dire varie volte, non è indispensabile commentare tanto per farlo, uno legge e via, il voler strafare induce altri a ribattere.
Con questo chiudo ma non mi sento in rimorso per quanto ho scritto.
Vigilando
Saluto

28 02 2009
Lecchi P

La sua vigilanza può essere denunziata alla polizia postale sia per diffamazione sia come privacy, si guardi bene Signor Giampi io faccio parte della Magistratura.

28 02 2009
Gianpi

Lei farà parte della Magistratura, se ci sono gli estremi per denunziare lo faccia senza remore.

1 03 2009
Steve Vay

Gianpi conviene tacere ogni tanto

1 03 2009
Gianpi

E no che non taccio, anzi, rilancio e dico al Signor Lecchi che ha appena vinto una denunzia come la chiama lui.
Evidentemente il signore non conosce la favola del pastorello che per sbarcare il lunario, gridava a più non posso”al lupo al lupo”, la gente del villaggio accorreva ed il lupo era solo uno scherzo del pastorello, e così per alcune volte la storia è andata avanti, un bel giorno il lupo è apparso per d’avvero, il pastorello, ha gridato ancora “al lupo al lupo” ma la gente del villaggio memore dei precedenti non si è mossa e così il lupo si è pappato alcune pecorelle del pastorello.
Morale; a volte il lupo arriva per d’avvero, già alla prima chiamata.
Minimo che vada è MILLANTATO CREDITO più pesantina, ABUSO DI POTERE, non si mettono in PIAZZA le proprie credenziali, cercando di spaventare la gente, se il signore ha ravisato azioni passibili di denunzia lo doveva fare e PUNTO, ora ci penserà la Polizia Postale che provvedo personalmente a fare intervenire.

1 03 2009
Steve Vay

qualcuno avrebbe potuto prendere provvedimenti simili anche nei tuoi confronti se me lo ricordo bene. Cerchiamo di rimenere nella decenza nel linguaggio e nei fatti almeno in blog pubblici. Ognuno può esprimere la propria idea cm vuole, ma nei limiti della correttezza. Gianfranco è scoppiatoa forza di dargli attributi ingiusti, quando è forse la persona più corrette qui, dato che si firma per nome (lui e pochi altri). Poi facciamoci un esame di coscenza e capiamo perchè tante liti all’interno dello stesso paese.

2 03 2009
barbara75

Per cortesia.

2 03 2009
IL CAPITANO

Adesso basta … torniamo a discutere degli argomenti proposti dal sito…
Lecchi p. –> cosa credi di fare dicendo che fai parte della magistratura? mi sembra un po’ l’atteggiamento di uno che vuole fale lo sboro…ne e mettere in piazza le sue credenziali … a noi che frequentiamo questo blog non ce ne frega niente del lavoro che fai… per conto mio potresti anke essere anche un astronauta e non cambierebbe nulla dicendolo invece sei vicino all’abuso di potere…

2 03 2009
IL CAPITANO

Adesso basta … torniamo a discutere degli argomenti proposti dal sito…
Lecchi p. –> cosa credi di fare dicendo che fai parte della magistratura? mi sembra un po’ l’atteggiamento di uno che vuole fale lo sboro…ne e mettere in piazza le sue credenziali … a noi che frequentiamo questo blog non ce ne frega niente del lavoro che fai… per conto mio potresti anke essere anche un astronauta e non cambierebbe nulla dicendolo invece sei vicino all’abuso di potere…

2 03 2009
Steve Vay

che cazzate ragazzi!!

5 10 2009
stefano

mio padre ha lavorato in brichima, da piccolo sentivo puzza di cavolo dovuta alle lavorazioni chimiche, quasi tutti i colleghi di mio padre sono morti a circa 55 anni.
mio papa si è salvato, ci ha salvati riportandoci da dove eravamo partiti, siamo andati via nel 1981 ( siamo da vicenza ) e già allora madone faceva parte del triangolo della morte.
il dordo ovvero il torrente senza vita, l’ho visto sempre di colore grigio.
ho fatto le scuole ha madone, avevo amici che non si ricorderanno piu di me, ma fate in modo che quel paesino, cosi lo ricordo, non si suicidi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: