Una piazza collega Oratorio e bocciofila

17 02 2009

mercatodi Ivan
Abbiamo già detto che la parte centrale di via Kennedy, quella che costeggia le scuole medie e il palazzetto dello sport, chiude e diventa un parco verde. Ma vediamo come cambierà questa zona nel suo insieme. Il parco confinerà con una piazza (rettangolo rosso) che collegherà in linea retta l’Oratorio di Bottanuco con la nuova bocciofila, che sarà realizzata nell’attuale area feste. E’ prevista anche un’ampia zona residenziale, già approvata da tempo, che riguarda i campi dietro al piazzale del mercato. Si tratta del rettangolo azzurro che vedete nella piantina: le forme annerite al suo interno rappresentano le villette e i condomini che sorgeranno, secondo uno schema ipotizzato dal Comune (tocca comunque ai privati la scelta finale). Nell’area feste, come sapete, non ci sarà solo la bocciofila ma l’intero progetto dei nuovi impianti sportivi: dovrebbero essere finanziati dal futuro centro commerciale, ma se dovesse slittare ulteriormente, il Comune aprirà un mutuo e i lavori cominceranno comunque.

Annunci

Azioni

Information

19 responses

18 02 2009
Mauri

Non so se l’ho già detto in passato, ma l’area dietro al mercato era preziosa per qualsiasi struttura comunale, visto che è l’ultima rimasta in centro al paese, e il comune avrebbe dovuto fare di tutto per averla. Farci costruire delle palazzine serve solo a tappare l’ultimo buco di verde rimasto..

18 02 2009
007

speriamo che vi sia qualcuno che si presenti e cambi questa scemenza di far passare come ampliamento degli impianti sportivi la costruzione del nuovo campo da bocce……ma l’assessore non ha gli occhi per vedere che sarebbe meglio migliorare quelli che ci sono che costruire di nuovo…..mah!

18 02 2009
♀ pierfranco ♀

Guardate, è ormai del tutto inutile lamentarsi perchè in questo paese si continua a far crescere palazzi palazzetti palazzotti bocciofile bocciodromi palestre piscine campi da golf centri termali e chi + ne ha + ne metta, è chiaro, c’è una speculazione edilizia. È del tutto inutile anche discutere con le persone che decidono questo, poichè non vedono nulla al dilà dei diamanti ! A proposito, Fabrizio De Andrè diceva: « dai diamanti non cresce nulla, dal letame crescono i fiori ». Stupenda frase vero ? Se guardate bene in ogni parte, in ogni paese, troverete molti cantieri aperti, uno accanto all’altro, sono tutti uguali, ciò che fa uno fa l’altro. È chiaro che gli interessi dei Comuni e della maggior parte degli abitanti non sono i fiori, non sono le piante e non è la tranquillità, bensì intere basi per sfornare denaro. Il pretesto è ( dare lavoro ). Non vi è cosa + falsa di questa, primo perchè chi fa costruire un capannonne è per darlo in affitto e secondo è perchè vuole assicurarsi una buona pensione. I palazzi, gli appartamenti e le ville che per venderle le chiamano ( ville immerse nel verde ) invece sono solo appartamenti a schiera immersi nel traffico, nel casino e nel cemento. Ma il bello è che lo spazio per queste cose è quasi terminato, vorrei sapere cosa faranno poi, di cosa si occuperanno “sti comuni. Per finire, il comune aprirà un mutuo in caso non dovesse ricevere il denaro dal (…), cioè, i telegiornali ogni giorno dicono che l’economia va sempre + giù, le persone hanno sempre meno soldi da spendere, i tassi dei mutui bancari salgono in continuazione, le ditte con pochi e molti dipendenti iniziano a chiudere e le vacanze estive sono solo per i + ricchi. Dopo tutte queste cose ( reali ) il comune aprirà un mutuo e i lavori cominceranno comunque perchè tanto si deve fare ! Il fatto è questo, si deve fare, tutto il resto non conta.

18 02 2009
007

vediamo se magari qualcuno di nuovo non inverta la rotta

18 02 2009
Steve Vay

a bottanuco mancano idee concrete non gli spazi… si investa invece sui giovani, sulla sicurezza, si faccia un censimento dei licenziamenti e si dia un bonus ad ogni disoccupato. Pier ha ragione, trattasi di speculazione

18 02 2009
saiot

ma oltre la bocciofila quali sono gli altri impianti sportivi?

18 02 2009
andrea

quel rettangolo azzurro mi fa terrore, altre palazzine in centro che vuol dire altre macchine e via dicendo. tra l’altro tra ospizio e bocce vedo che si investe molto sui giovani.

19 02 2009
007

solo bocciofila, bar e locali da destinarsi a sedi ……….

19 02 2009
♀ pierfranco ♀

Per ora viaggio in auto sulla strada a 200 kmh, nel frattempo mi documenterò su i rischi che ci saranno in caso di incidente.

Ehehe, è forte questo titolo vero ? È uguale a quello sopra. “Saranno illustrati i rischi sul territorio di Bottanuco, come comportarsi in caso di emergenza…”.
Naturalmente non si pensa mai al presente, sempre dopo, come l’autista, prima ammazza il pedone poi arriva la legge. Il fatto è che quando qualcosa crea un disastro, io sono già fregato; è si ormai è successo ! Esiste una definizione che si chiama ” Prevenzione ” che però non c’è mai, perchè tanto non succede nulla, ” è tutto sottocontrollo “. Io sono forse esagerato, non mi fido comunque e credo proprio che prima o poi qualcosa salti fuori, sia grave o meno grave. Siamo sicuri che tra i tanti capannoni dell’Isola non ci sia nulla di pericoloso ? Ad es. qualche anno fa alla Fillattice, una persona si sentì male e il giorno dopo entrò in Coma, ci stette per c.a 2 anni se non sbaglio. Come è successo ? Ha inalato un gas dispersivo; oggi non ho + notizie di come stia… Io credo che sarebbe utile una visuale 3d su come oggi sta messa l’industria in fatto di sicurezza ambientale e i direttori di quelle industrie come ” Bayer non hanno un’occhio attento e nemmeno unpò di paura, l’unica paura che hanno è di perdere il posto di lavoro, il resto entra in secondo/terzo luogo. Poi quando si crea un disastro la loro risposta è « io non centro, non è colpa mia ! » Ma che ci vuoi fare, è così in tutta Italia, la prevenzione per le cose meno gravi c’è a volte, per le + gravi mai. Lo vedete tutti lo stupendo Spot televisivo sulle sigarette sì ?
« Il fumo uccide ? Tac, Il fumo provoca il Cancro ? Tac, Il fumo danneggia la gravidanza ? Tac. Tutti dovrebbero smettere di fumare, tac. ». Il nostri veri pericoli magari sono le industrie e i mezzi di trasporto, però zitti, non dite nulla tac.

20 02 2009
andrea

tanto si sa che stasera non ci va nessuno…

20 02 2009
007

ma il consiglio comunale di ieri cos’ha deciso?

20 02 2009
Steve Vay

lo pigliamo tutti in Tac ahahah

20 02 2009
♀ pierfranco ♀

Ho venduto la vita in cambio del Benessere


20 02 2009
Steve Vay

belli e veri

21 02 2009
saiot

video assurdi

21 02 2009
Steve Vay

assurda è la vita che la società ci fa condurre

22 02 2009
Steve Vay

poi ditemi se nn è vero

22 02 2009
♀ pierfranco ♀

È vero Steve, ma il problema non suscita per niente interesse perchè è la persona stessa che non vuol capire. Io non posso concepire come una tal massa segua un Leader politico, così come una massa non può concepire come io, tu ed altri odiamo i Leader politici. Tu dici: « questi Leader possono far tutto, scavalcare leggi, non pagare tasse, vincere processi e via dicendo… ». Altre persone dicono che è normale ed è sempre stato così. Allora, il problema siamo noi, siamo purtroppo fuori campo e dovremmo spostarci, vivere da un’altra parte come hanno fatto molte persone. Purtroppo siamo cresciuti in un contesto sbagliato, i nostri genitori e le persone circostanti ci hanno fatto imparare ad attaccarci alle cose, ad avere sempre il Padre e la Madre lì, pronti a risolvere i nostri errori, ad avere sempre bisogno degli altri. È per questo che molti seguono un Leader politico, perchè da soli non riescono a risolvere gli ostacoli. Si passa + tempo a dire che una cosa non si riesce a farla che a cercare di farla e naturalmente c’è sempre qualcuno che se ne approfitta. Anche tu però, scusa se te lo dico… con tutto il mazzo che ti sei fatto a studiare, il tempo passato sul manuale, su libri, sul Contrappunto e tanto tanto altro non potevi finire a fare il cartone, non è della tua natura. Devi estrarre l’Arte che c’è in te e vivere in una zona che ti dia spazio e ti paghi per quello che vali. La politica, è un mondo che non ci appartiene, un mondo fatto di paure, angoscie, ansie, logorii, guerre, lavoro, povertà e vigliaccheria. Tu non appartieni a queste cose e devi lasciarle altrove. Considera come ultima cosa ma falla molto importante: l’Artista è circondato dall’Arte ed ha una cerchia sua, non lavora ma si diverte, inoltre non si vende mai, è la sua creatività ad essere venduta profumatamente.:)

22 02 2009
Steve Vay

:-p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: