Nido, i pasti li paga il Comune

28 09 2008

di Ivan
Torniamo a parlare dell’asilo nido, perché l’articolo di 3 settimane fa lasciava qualche punto di domanda. Come detto le rette sono state ampiamente ridotte (200 euro in meno per il tempo pieno) perché prima dell’estate c’erano solo 2 iscritti part time. La Cooperativa che lo gestisce, per snellire i costi, ha chiesto al Comune di pagare i pasti agli iscritti, rendendo le rette onnicomprensive (altrimenti i pasti sarebbero stati esclusi). Il Comune ha accettato, e per l’anno scolastico 2008/2009 ha stimato una spesa di 10.700 euro. Ogni pasto costa 4 euro e viene pagato a tutti i bambini, residenti e non residenti in paese. Il Comune cerca di dare slancio al nido, anche perché la Cooperativa, visto il poco successo, potrebbe ritirarsi e abbandonarne la gestione. Secondo la convenzione Comune-Cooperativa, infatti, questa può recedere se gli iscritti, per almeno due mesi consecutivi, sono meno di 6 a tempo pieno. Attualmente i bambini full time sono 5, quindi il traguardo di sufficienza non è ancora raggiunto. Considerando tutti i frequentanti (quindi anche part time e fasce orarie) si arriva però a 11, di cui 6 non residenti nel nostro paese.

Annunci

Azioni

Information

26 responses

29 09 2008
Mauri

A maggior ragione ripeto quello che ho detto l’ultima volta: stiamo pagando un servizio per la gente di fuori, mi sembra assurdo.

29 09 2008
A.C.

l’unica soluzione intelligente era questa: chiudere il nido e riaprirlo quando le iscrizioni era un numero sufficiente. ma siccome non si vuole ammettere che non serviva allora andiamo tutti in perdita, tanto paghiamo noi….

29 09 2008
eiwuhfv

…e a quegli 11 bambini – di cui 5 di Bottanuco – cui il nido serviva già a partire da questo settembre non pensiamo?

29 09 2008
A.C.

vadano al nido di capriate o a quello di suisio. quasi tutti i nidi della zona sono in crisi, mi sembra stupido aprirne di nuovi e mandarsi in sofferenza a vicenda.

29 09 2008
andrea

sottolineiamo che il nido è comunale, quindi a rigor di logica dovrebbe avere qualche vantaggio per i residenti. all’inizio c’erano due rette diverse, ora è identica per residenti e non, con pasti gratis per tutti. bene. se gli iscritti sono ancora troppo pochi, perchè il comune non rimborsa totalmente le rette? magari si riempie e siamo tutti felici.

29 09 2008
pierfranco

Perchè invece di un nido non ci fanno un Mutuo Soocorso ?
🙂

29 09 2008
pierfranco

Perchè invece di un nido non ci fanno un Mutuo Soccorso ?
🙂

29 09 2008
Gianpi

Ma xchè x forza di cose il Comune non può ofrire un servizio gratuito alla cittadinanza e “non” ! è mai possibile che ci debba x forza esserci un riscontro economico! a mio avviso è una Bella iniziativa,se poi ad usufruirne sono famiglie da fuori,vuol dire che a Bottanuco ci sono tante nonne e nonni che badano ai nipoti nel tempo che i genitori dei pargoletti vanno al lavoro,e poi scusate:che risposta è “vadano al nido di ecc.ecc.”ma,siamo diventati anche “campanilisti ?”

29 09 2008
Mauri

Gianpi, se vai al nido di Suisio e di Capriate non danno i pasti gratis ai bambini di Bottanuco. Noi siamo il paese del Bengodi che regaliamo i pasti a loro?

29 09 2008
Gianpi

A loro !? a loro chi ! ma,ti rendi conto che stai parlando di esseri umani o no ? e se ci fosse un tuo parente o tuo figlio con “loro” come ti comporteresti,sei sicuro che dalle altri parti lo paghino? xchè se fosse così allora tanti saluti all’Unità d’ITALIA. CAMPANILISTA.
Amministrazione: Avanti così.

30 09 2008
piuma

se tenete conto del fatto che l’ici è stata abbolita e che Bottanuco non applica l’addizionale irpef è palese che le risorse economiche non provengono direttamente dalle tasche dei cittadini di bottanuco.
Inoltre la spesa sostenuta per far funzionare i nidi da parte del “comune” ( termine che significa di tutti) viene in parte rimborsato da fondi regionali che sono aloro volta stanziati dallo stato.
Il federalismo fiscale non esiste, nemmeno quello regionale, mi sembra eccessivo ipotizzarne uno paesano!

30 09 2008
barbara75

Come sempre Giampi ci riporta con i piedi per terra a guardare in faccia alla realtà! Viva i Nonni e viva i Bambini! Un saluto a Te avunque Tu sia!

30 09 2008
Mauri

Scusa Gianpi ma stai parlando dei bambini del nido come se fossero dei bambini bisognosi del Biafra. Sono d’accordo con A.C. quando dice che di nidi nell’isola ce ne sono già molti, e sono quasi tutti in crisi di iscrizioni. Aprirne di nuovi solo perchè lo si è promesso in campagna elettorale, mettendo in difficoltà il proprio nido e quelli limitrofi, è poco intelligente.

30 09 2008
andrea

come si fa ad aprire un nido e dopo due mesi ci sono 0 iscritti a tempo pieno? non è stato fatto un sondaggio prima di aprirlo per vedere se era realmente utile? le pubbliche amministrazione si sforzano di contenere i costi per non pesare sulle tasche dei contribuenti, e noi manteniamo un servizio in rosso per un errore di valutazione. se dal sondaggio si scopriva che gli iscritti sarebbero stati pochi, non dico che non bisognava creare un nido, ma forse bastava crearlo in un’aula della scuola materna, in modo che i costi erano limitatissimi, e se gli iscritti erano 0 non c’erano problemi a sospenderlo temporaneamente. ci voleva tanto?

30 09 2008
bottanuchese

nella scuola materna?!?!?!??!??!?!?!?!?
VAI a vedere in quale aula dorme mio figlio con altri 30 bambini, poi se ne riparla………….facile proporre senza nemmeno sapere………

30 09 2008
andrea

anch’io dormivo con altri 30 bambini all’asilo, non è mica il grand hotel.

30 09 2008
bottanuchese

no comment

30 09 2008
Gianpi

Ma lo sapete quante iniziative di carattere Sociale gestisce un Comune? drogati!,gente che è alla soglia della povertà a cui passano il cibo tutti i giorni !,persone da mettere in ospizi e che non si possono permettere la retta!ebbene? cosa facciamo?,facciamo come aveva cominciato a fare il “baffetto”,dai gente,dopotutto non è che si stiano sperperando “i nostri”soldi,ma perchè la si vuole sempre buttare su politico!,elezioni,campagna elettorale,ma quando mai ? questa è l’ultima iniziativa in ordine di tempo presa dalla Amministrazione Comunale in carica, Punto, a mio avviso è una lodevole iniziativa,se poi come dicevo,le famiglie risolvono diversamente il problema ben venga,ma lasciamo lavorare anche le persone che gestiscono l’asilo nido,purtroppo siamo in un “piccolo paese”la gente è ancora come dire”malfidente”dare i propri figli in mano ad estranei non credo sia così semplice,vedrete che con il tempo la struttura che ora ospita il nido,non sarà più sufficente,la retta potrebbe essere aumentata per buona pace dei contestatori da “quattro euro”. Ciao Barbara 75

30 09 2008
Gianpi

Caro il mio Maurì: se mai avessi pensato di peragonare i Bambini del MIO Paese a quelli del Biafra,sarebbe già gran cosa dato che TU hai difficoltà a sostenere Bambini del Paese che per fortuna nostra,non è TUO.

30 09 2008
pierfranco

L’idea + plausibile credo sia quella di Andrea, un’aula all’interno della scuola materna l’avrebbero fatta saltar fuori. Far funzionare un Asilo Nido non basta pensarlo e dirlo !
I comuni italiani dovrebbero prima di decidere qualcosa capire se potrebbe funzionare e poi farlo o meno, in questo caso ci volevano almeno una trentina di richieste. Ci sono molte famiglie che lascerebbero i loro figli ad Asili Nido, ma devono rinunciare perchè a fine mese il denaro finisce. Oggi è importante sapere che 10,00 € in meno nel portafoglio di una famiglia fanno dormire e mangiare male. Potrebbe essere una cosa diversa se si trattasse di un Bar, in qualche modo la gente arriva e spende.

30 09 2008
Roby

E’ chiaro ormai a tutti, mi auguro, che qualcuno in Comune ha forti interessi nel mantenere il nido.
Vi serve conoscere chi?
S iete ubriachi?

1 10 2008
rouja

il sondaggio cui allude Andrea è stato fatto sì: risultavano ben 18 famiglie interessate chi al full time chi al part time…

1 10 2008
Pippo Baudo

Si ma perchè non fare come con l’adsl, che di fronte al sondaggio c’era una sorta di impegno preso dalle persone nel sottoscrivere il contratto con Telecom. (anche se poi non c’erano alternative essendo Telecom unica fornitrice del servizio all’epoca)

Io continuo ad esser favorevole al nido, ma continuo a esserlo per la location scelta, e per le spese sostenute. Il servizio è utile, ma andava proposto in tutt’altro modo.

1 10 2008
milly

brava Rouja se sempre la migliore….

28 10 2008
Pap

Perchè il comune di Bottanuco anzichè abbassare le rette dell’asilo nido (dove a quanto pare la maggior parte dei bambini NON SONO DI BOTTANUCO) non contribuisce nella scuola materna??
Di problemi alla ns. scuola materna ce ne sono parecchi … ed è il luogo dove sono iscritti quasi tutti i bambini di bottanuco!
Ed a questo proposito mi tolgo un sassolino dalla scarpa: perchè magari il comune non contribuisce ad aumentare il nr. di INSEGNATI ed a ridurre il nr. delle volontarie che, TANTO DI RISPETTO PER IL LORO LAVORO, ma avrei piacere che i miei figli fossero seguiti da persone che hanno studiato per fare quel tipo di lavoro! Faccio questo commento perchè ho notato che da quando è stata data la possibilità alle volontarie di entrare nella scuola materna, al termine di ogni giornata la gente di bottanuco ha un resoconto di come quel bambino si è comportato, di come era vestito, della parola che ha detto … ecc….Non mi sembra una cosa corretta, ed è giusto che i bambini vengano seguiti da persone competenti!! E’ la prima e forse unica scuola materna che si avvale di cosi tante volontarie!Che senso ha una scuola materna cosi impostata? allora creiamo degli “Spazi gioco” a libero accesso dove le varie nonne o mamme portano i loro bambini a divertirsi per un paio d’ore, con la loro presenza vigile!!
Come mai la scuola materna di Cerro non ne ha bisogno?? E tutto funziona alla meraviglia??

28 10 2008
Pippo Baudo

Shhh pap, non lamentarti perchè le lamentele non sono ammesse in questo blog. A Bottanuco va tutto bene, la parrocchia e il comune lavorano benissimo e tra qualche anno le migliorie apportate renderanno questo posto meraviglioso, pulito e pieno di bei panozzi di mcdonald che mi piaccion tanto tanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: