Cocaina: arrestata una donna di Bottanuco

15 09 2008

di Ivan
Il 15 settembre è stata arrestata una cittadina di Bottanuco, di origine eritrea, per detenzione e spaccio di stupefacenti. La donna, 45 anni, è stata fermata dai Carabinieri di Bergamo, e per nascondere le prove ha cercato di ingoiare 10 dosi di cocaina e una di eroina.

Annunci

Azioni

Information

22 responses

16 09 2008
andrea

dato di qualche giorno fa: nelle carceri del nord italia il 70% dei detenuti sono immigrati. siamo razzisti eh?

16 09 2008
Pippo Baudo

Bella la macchinina dei carabinieri.

Di solito la nostra accoglienza con gli immigrati è quella no? CPT, poi in carcere. Al massimo li sbattiamo su un aereo in prima classe e li rispediamo a casa. D’altronde questi scappano dalla merda in cui vivono facendosi notti in mare aperto senza acqua nè cibo, pagando cifre esorbitati per esser trasportati in condizioni disumane, e noi li accogliamo a braccia aperte, rinchiudendoli in gabbia.

Grazie Lega. Grazie Bossi.

16 09 2008
drugo

dati di sempre:
in galera ci stanno i poveri,
gli extracomunitari sono mediamente piu’ poveri degli italiani,
traine le debite conseguenze.

se invece ritieni che gli extracomunitari sono piu’ orientati al crimine degli italiani
in quanto extracomunitari, e quindi bingo bongo ignoranti e senza una cultura civile,
allora si, sei razzista, e non vedo perche’ vergognarsene, siete in tanti.
E il tuo commento che parla di buoni pasto e sostegno affitti come di cose inventate per gli extracomunitari credo che parli da solo, e io che pensavo fossero conquiste di uno stato civile fatte quando gli immigrati ancora non esistevano in italia.

a prescindere da tutto questo, la statistica che citi e’ solo un numero detto
di una deputata del pdl (che dice ai giornali 70-80% in alcune strutture, non in tutte), il che vuol dire che ha tirato a indovinare perche’ 70 e 80 sono due numeri diversi, e la statistica invece tende a fornire numeri precisi, dati che lei evidentemente non ha.
Le statistiche invece parlano di cifre diverse,
ad esempio il sindacato di polizia penitanziaria parla del 36% di immigrati in carcere, di cui il 35% condannato (quindi il 13% del totale), gli altri in attesa di giudizio, e quindi innocenti fino a prova contraria (piaccia o meno, funziona cosi’).

Ma i numeri mi interessano fino a un certo punto, potremmo star qua’ a discuterne per mesi, pero’ le cifre sparate a caso al rialzo servono solo a far credere che in italia il crimine sia affare esclusivo degli immigrati, e che se in italia si sta male e’ colpa loro etc. etc.

che due palle, io non ci sto a cadere in questa trappola.
Giusto discutere, ingiusto generalizzare.

16 09 2008
Mauri

State allargando la questione su piano nazionale quando qui è allarmante la questione locale, cioè di Bottanuco. Da noi c’è sempre stato un forte giro di droga, ogni tre per due saltano fuori arrestati e retate varie. E sì che siamo un paese piccolo dove ci si conosce tutti, mica l’hinterland milanese. Cercando in google ho rivisto questa cosa http://archiviostorico.corriere.it/1999/novembre/12/Ecstasy_spacciatori_cella_co_5_9911121874.shtml e poi c’è quest’altra notizia su questo sito https://bottanuco.wordpress.com/2008/01/20/pacco-bomba-a-bottanuco-no-cocaina/ Mi chiedo veramente se la situazione sia sotto controllo, o se i vigili pensino solo a rincorrere i ragazzini senza casco o a dare le multe a chi parcheggia storto. Si sa che gli spacciatori sanno benissimo chi andare a beccare, cioè i giovanissimi, con 30 euro gli mollano qualsiasi cosa, e i ragazzi abboccano perchè si sentono fighi.

16 09 2008
Pippo Baudo

Temo che non rientri tra i compiti dei vigili occuparsi di queste cose.

Comunque è vero, nel tranquillo democratico leghista e bigotto paese di Bottanuco, ci si droga.

16 09 2008
Mauri

Se i vigili girano la sera, dubito che la gente si metta a spacciare in piazza o fuori dai bar. Se c’è tutto sto giro di spaccio a Bottanuco un motivo ci sarà. Vuol dire che per loro è una pacchia.

16 09 2008
Anonimo

quoto drugo e pippo!
i migliori…
non mio stupisco…la gente di Bottanuco è grande consumatrice di droghe…quindi non mi stupisco che gli spacciatori trovino spazio a Bottanuco la signora arrestata è stata semplicemente più sfortunata di altri…forse qualcuno ha cantato…

16 09 2008
pierfranco

Ci sono molti deputati che fanno uso di cocaina, non solo Meli ma molti altri e sono proprio quelli che hanno fatto la legge sulla droga. Dovrebbero dare il buon esempio con i fatti non con le parole, forse allora lo spaccio di droga in tutta Italia potrebbe diminuire di molto. Il problema è che per colpa della cocaina ci vanno di mezzo anche persone che fumano semplicemente Ascis o Marijuana. Non c’è nulla di male farsi una canna ogni tanto e non è certo quella che crea delinquenza ma del resto è sempre cosa illecita. I deputati dunque hanno il loro giro, che sempre spaccio è, un giro che comunque vogliono che esista in silenzio. La donna sì, è stata sfortunata, però se volessero buttare una rete + grande farebbero certo un ottima pesca, ma probabilmento dietro a tutto questo ci sono persone collocate in politica, sia nelle regioni che nelle provincie. Non mi meraviglio se un giorno nascesse un vero mercato di droga.

16 09 2008
A.C.

E’ molto triste quello che dice qualcuno di voi, cioè che “non si stupisce” del fatto che a Bottanuco giri la droga. Io mi stupisco eccome. Non so se leggete i giornali, ma ogni weekend c’è un ventenne che muore per ecstasy o cose di questo tipo. Queste cose vanno combattute sul nascere, non possiamo star qui a dire “è normale che la gente si droghi” o “quella arrestata è stata solo sfortunata”. Sono d’accordo con Mauri che la sera c’è bisogno di una presenza costante della polizia locale.

16 09 2008
Anonimo

io mi riferivo agli spacciatori…se ci sono vuol dire che servono no?
con questo non trovo normale che la gente si droghi pesantemente…ma purtroppo la cocaina “va di moda” in questo periodo…anche le pastiglie…non mi stupisco che ci siano spacciatori tutto qui..ma con questo non dico che sia triste e desolante che i ragazzini (e ancora più piccoli dei ventenni) che si calino o prendano pastiglie…quello che manca è una cultura della responsabilità!
e vietare le droghe leggere di certo non aiuta…perchè non è vero che dallo spinello si passa alla cocaina e così via…è una gran cazzata…e allora perchè no legalizzare le droghe leggere aprendo, come in olanda, dei bei coffie shop…per me le cose un po cambierebbero…

17 09 2008
Pippo Baudo

In realtà ad Amsterdam stanno chiudendo tutto, dal quartiere sexy ai coffee shop.

Onestamente non penso che se dovessi fumarmi uno spinello il passaggio di un vigile mi incuterebbe timore alcuno.

Per quanto riguarda il consumo tra i giovani, è tutta colpa dei genitori.

p.s. si chiama Hashish.

17 09 2008
drugo

dubito che i vigili servirebbero ad alcunche’, bottanuco non e’ milano dove vai in una certa piazza o strada, fermi qualcuno che magari non conosci e compri qualcosa,
qui’ tutti si conoscono, credo che la maggior parte delle sostanze passi di mano in mano nei bagni dei bar, nelle case della gente etc., in piazza gira poca roba,
e cmq si tratta sempre di piccolo spaccio, l’ultimo anello, quello debole fatto soprattutto di consumatori abituali che arrotondano o di disperati che ci campano, e visto che siamo nell’era del mercato, che c’e’ una domanda e un’offerta, la repressione non puo’ funzionare (e storicamente non ha mai funzionato).

P.S. per il commento anonimo: di ecstasy non si muore, si muore di mix di droghe, e ormai tra l’altro l’ecstasy e’ pure fuori moda, si parla di ecstasy sui giornali ogni volta che si parla di pasticche, che e’ come dire che tutte le compresse di farmaci sono aspirine, manca proprio una cultura su questi argomenti, e senza cultura/conoscenza non si va lontano perche’ le droghe diventano semplicemente l’ennesimo mostro/nemico e invece la questione e’ piu’ complicata, colorata, non bianco e nero.

17 09 2008
Anonimo

Ma vi rendete conto di quello che scrivete?
Uno spinello non fa male…
Di ecstasy non si muore ….
spero che nessuno colga nelle vostre parola la possibilità di calarsi o altro ….
I ragazzi sono sfrontati li vedo al bnar fumarsi canne senza che nessuno ( nemmeno il gestore ) gli dica qualcosa…
I genitori non vedono oltre il loro palmo di naso…
e perchè i nostri parlamentari non fanno una legge in cui si dica che per il rinnovo della patente tutti gli anni bisogna sottoporsi ad un test per rilevare alcool e droga…. non so se qualcuno di loro si salva !!!!
ciao a tutti da milly

17 09 2008
pierfranco

Non capisco cara milly che male ci sia farsi una canna di Marjiuana ? Non si diventa tossici dipendenti con quella. Anzi fa bene all’animo ! Cosa diresti invece di un Negroni o un Kocktail da 5/7 € quello non fa male ? Sai che gli incidenti automobilistici hanno tutti un percorso di alcool ? E lo scarico delle auto che tu fumi ogni giorno ? Quello non sballa ma ti uccide giorno x giorno. Comunque se i ragazzi di oggi si cannano le ragazze di oggi bevono alla brutta di Dio, le vedo io con i miei occhi.
Condanno la coca, l’ero, l’ecstasy e altre droghe pesanti ma non le canne. La Marjiuana
in America è usata anche in medicina. Un parlamento ignorante come l’Italia l’hanno vietata, loro, che vivono di zoccole e cocaina!

17 09 2008
Pippo Baudo

Io sono permissivo su tutto. Fino a quando queste situazioni non comportano una spesa sociale e umana per la altre persone, uno è libero di comportarsi come preferisce.
Per spesa sociale intendo dire che se uno si droga è libero di farlo, fin quando non porta via il letto d’ospedale ad una persona malata per motivi reali, e non per l’incapacità di gestire le proprie dipendenze. E penso la stessa cosa per gli obesi (tranne per quelli che hanno questo tipo di malattia) e i fumatori: fumate e mangiate finchè volete, ma poi se volete cure per questi problemi, le pagate di tasca vostra.

Per spesa umana intendo semplicemente le conseguenze sulla comunità che hanno questo tipo di comportamenti. Bevi finchè vuoi, ma poi non ti metti alla guida di un’automobile, te ne stai a casa sul divanuccio..

Responsabilità.

17 09 2008
folletta

Pier….accidenti….allora invece di scrivere troviamoci a fare una canna tutti insieme.
Se la Marjiuana è utilizzata in medicina, ci sono persone competenti che sanno in che modo usarla per la “guarigione”…. non per sballare!!!
Tu pensi che utilizzarla come medicina equivalga a farsi una canna?? Io credo proprio di no…i danni neuronali, l’ipertensione oculare, l’ansia.
Ti consiglierei per stasera un buon piatto di pasta pomodoro e marijuana anzichè il basilico…e poi vedi che risate!!!

17 09 2008
88

ma cosa ci vuole a mettere 4 navi da guerra sul confine marittimo…appena arriva una nave sospetta due missili e siamo apposto…

17 09 2008
pierfranco

Ma folletta, certo che la maria usata da medici non equivale a quella che si fuma. Porca miseria dovete sempre enfatizzare le cose, io sono sempre dell’idea che il fumo fa male, la maria è una droga leggera e che non reca nessun danno celebrale, è simile al vino. Il vino non fa male, ma tu scolati una bottiglia intera poi voglio vedere… Se il fumo colpisce i polmoni l’alcool colpisce il fegato. Molte persone hanno sconfitto l’ansia proprio con la marjiuana. L’hascis daccordo è ‘n altra cosa, sballa e basta ma la maria distende. La vita è bella proprio perchè ha questi passatempi. Spaccio di marjiuana ? Non esiste. Io conosco un farmacista che afferma che fumare una canna di marjiuana al giorno aiuta a vivere senza ansie e paure. Questo dovremmo fare, non fermarci ai tabaccai tutti i giorni per logorarci la vita con le sigarette contenenti ” monossido di carbonio ” !

18 09 2008
folletta

Non enfatizzo…. ma tu cmq continui a dire che fumare una canna fa bene!!!
Dì al tuo amico farmicista di fumare meno…

19 09 2008
milly

pierfranco, fumare canne , ubriacarsi … qualsiasi cosa che altera lo stato fisico di una persona per me non è cosa buona….
certo che comunque non metto sullo stesso piano un bicchiere di vino e una canna.. con un bicchiere di vino non mi altera una canna si

19 09 2008
fede

io sono dell’idea che nel mondo esista una sola legge: vivi e lascia vivere. significa che la mia libertà ha come unico limite la libertà altrui. se io mi fumo una canna e mi metto alla guida, metto a rischio la libertà altrui di viaggiare in sicurezza, quindi non lo posso fare. quindi sono favorevole all’illegalità delle droghe. se qualcuno mi dice: anche con l’alcool metti a rischio la libertà altrui, perchè se ti ubriachi è peggio di una canna. sono d’accordo, ma visto che c’è già il problema dell’alcool, cerchiamo di non crearne un altro con le droghe. e poi non c’è paragone tra alcool e droghe. il vino è un prodotto alimentare, che si può bere durante i pasti, che fa anche bene se bevuto con moderazione, che ha una sua storia e tante sfaccettature regionali. diventa un pericolo se uno ne abusa. la droga non è niente di tutto questo. la droga esiste unicamente per produrre uno stato di estasi, non per produrre piacere al palato come un bicchiere di vino.

19 09 2008
cara fede

la marjuana e l’hasish(che non è nient’alto che polline di marjuana) ha una cultura millenaria tanto quanto il vino!Informati!e non è veroche le droghe danno solo esatsi…una buona canna di marjuana ti assicuro che lascia un piacere al palato che mmm non ti dico!
e poi ok per non violare le libertà altrui…allora anche uno che va a 130km/h in centro paese è da rinchiudere…uno deve ragionare in base al criterio di responsabilità…sei sei strafatto o sei ubriacomarcio sta a te accostare in una bella piazzola di sosta e aspettare che il fresco del mattino ti rinsavisca da ogni svarione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: