Dal medico andremo tutti qui

22 06 2008

di Ivan
Si prepara una rivoluzione per la sanità in paese. Da ottobre, infatti, tutti i nostri medici di base lasceranno i rispettivi ambulatori, e si trasferiranno in un’unica struttura. L’edificio prescelto è quello che vedete in foto, l’ex sede dell’Edil Pagnoncelli in via XXV aprile (vicino alla farmacia), abbandonato da quasi due anni. La struttura, di un certo pregio architettonico (all’interno ci sono molte rifiniture in marmo), è stata affittata dal Comune, e a partire da questa settimana cominceranno i lavori di ristrutturazione. Il poliambulatorio conterrà cinque studi, come vedete nella piantina, a cui si aggiungono due bagni, uno spogliatoio, e un’ampia sala d’attesa. C’è anche un piano interrato, che in futuro ospiterà un piccolo centro riabilitativo, e anche un piano superiore, al momento intoccato ma sempre utile in caso di ampliamenti. Come detto, i 5 medici di base si trasferiranno verso ottobre, e naturalmente dovranno pagare la loro quota di affitto. Il primo anno sarà divisa 50% a carico dei medici e 50% a carico del Comune, il secondo anno diventeranno 65% e 35%, il terzo 80% e 20%, dal quarto in poi 100% per i medici. Il Comune, nei primi tre anni, tra ristrutturazione e affitti stima una spesa di 70.000 euro, di cui 40.000 sono già coperti da sponsor e si punta a risparmiare anche i restanti 30.000. Dal quarto anno, in ogni caso, il Comune resterà sempre l’affittuario dell’edificio, ma incasserà gli affitti dei medici e li girerà al proprietario. Il poliambulatorio, una volta avviato, potrà arricchirsi di alcuni specialisti, come oculisti, ginecologi, psicologi, che terranno visite private ma saranno convenzionati con il Comune, quindi le parcelle dovranno essere più vantaggiose. Sarà prevista, infine, anche la presenza di infermiere, per esami del diabete e del sangue.

Annunci

Azioni

Information

54 responses

23 06 2008
Pierfranco

L’idea mi piace, sopratutto il fatto che il comune sfrutta una struttura già esistente senza farne una nuova. Ma la via xxv Aprile non è larga e presuppongo che ci sarà un continuo via e vai di auto, anche se c’è parcheggio in via Papa Giovanni. Voglio proprio vedere come andrà a finire. Starà cmnq alle persone non spostarsi con l’auto dall’ambulatorio alla farmacia dato che sono pochi metri, altrimenti oltre al traffico che si creerà, gli abitanti tra ambulatorio e farmacia respireranno aria grigia. Speriamo in un pò di buon senso.

23 06 2008
Claudio T

L’idea piace anche a me, soprattutto il fatto che il comune sfrutti una struttura già esistente, spero solo non vi si creino problemi di pargheggio per le classiche persone (anziani gravi esclusi) che usano la macchina per andare dalla casa in piazza al Rosario per prendere il pane..

23 06 2008
23 06 2008
Pierfranco

Come mai qst Link Anonimo ? Si ho capito che hai voluto mettere in risalto il fatturato del primo in categoria, ma nemmeno un commento ?

23 06 2008
andrea

A) i parcheggi dove sono? non mi pare proprio che siano sufficienti.
B) perchè il comune deve pagare l’affitto ai medici? mica sono volontari, sono lautamente stipendiati.

23 06 2008
Anonimo

i parcheggi sono quelli a fianco del campo sportivo e della biblioteca presumo, se si tratta di questi sono a 200 metri dal futuro studio medico e sono decisamente molti

23 06 2008
andrea

comodo il parcheggio alla biblioteca, soprattutto per le persone malate. comunque ci sono dei parcheggi anche in via madonnina o volendo anche a suisio, basta fare quattro passi.

24 06 2008
AAA

Rispetto a prima bisogna fare 10 metri in più a piedi e sembra che sia diventato un enorme problema ora.
Inoltre sembra che lo spazio ci sia internamente, i “malati” potrebbero, magari,entrare e il proprio accompagnatore ,dopo averlo aiutato a scendere, andare a parcheggiare la macchina a ben 30 metri di distanza.

Secondo me l’idea di fare il poliambulatorio in questo posto è una bella idea, e soprattutto utile, molto utile!!

24 06 2008
pala e piccone

L’idea non dispiace, il problema posti auto non è indifferente, anche perchè se fosse stato d’iniziativa privata, avrebbero obbligato il privato a reperire posti auto all’interno dell’area ed in mancanza di ciò a monetizzare l’area.
Sarebbe molto utile anche incrementare le visite specialistiche. Non capisco però perche questi passaggi di mano per incassare affitti, non era più semplice che la proprietà facesse tutto in proprio, anzichè farsi sistemare i locali da “Noi” e poi prendere l’affitto sempre da “Noi”, oppure così facendo riesce a sviare alcuni “paletti” buroctratici??
Sicuramente non dispiacerà alla proprietà, che è la stessa proprietà dell’immobile in cui è insediato il Nido Cipì, che è la stessa persona primo della lista in quell’articolo di cui al link…ma guarda un pò!? che è la stessa persona delle questione “cave”…che bel filing con il nostro Sindaco e ….che benefattore…la cittadinanza ringrazia tutta.

24 06 2008
NINA

Caro AAA, spero che i 30 metri in più (tanti o pochi che siano) li facciano gli utenti del futuro ambulatorio…
Invece ho come la brutta sensazione che parcheggeranno nei gia piccoli e saturi parcheggi circostanti(per esempio quello davanti al Panificio Forza), creando degli enormi disagi ai residenti che – per inciso- si sommeranno ai disagi dovuti alla costruzione di abitazioni in fono al vicolo S Carlo sprovviste di posto auto.
Una volta risolto il problema parcheggio sarà sicuramente una buona cosa, nella speranza che gli specialisti di cui si parla arrivino veramente e che magari si attivi il servizio di prenotazione visite, poichè ieri per mettermi in contatto con l’ufficio prenotazioni dell’ospedale di Ponte san Pietro ho subito un’attesa di 45 minuti!
Il mio intuito un pò polemico mi induce però a pensare che qualcosa di buono succederà dato che a breve sarà necessario eleggere nuovamente l’amministrazione comunale e il consenso popolare non è mai abbastanza..
Che bello sarebbe una ventata d’aria nuova per il nostro paese… La speranza è sempre l’ultima a morire…

24 06 2008
Mauri

ventata d’aria nuova? cambieranno quattro patate di contorno, ma l’arrosto è sempre quello. sull’ambulatorio ho le stesse perplessità dei parcheggi, perchè per quanto possano esserci alla biblioteca, lo sappiamo tutti che la gente preferisce parcheggiare fuori con le quattro frecce. poi sono perplesso anche sull’idea in sè del megaambulatorio, perchè d’inverno, con raffreddore e influenza, io non avrei il coraggio di mettere piede in quella sala d’aspetto con 50 persone stipate che starnutiscono. Un incubo.

24 06 2008
mv

secondo me è una bella idea! se poi volete fare polemica a tuti i costi… fatela! la distanza biblioteca-vecchio ambulatorio mi sembra la stessa parcheggio biblioteca-futuro ambulatorio. anche qui all’inizio ci lamentavamo di non poter parcheggiare più fuori dalla porta.. però abbiamo visto che non è una tragedia per nessuno attraversare la strada!!! e cosi sarà per il nuovo poliambulatorio.. e per chi ha problemi i deambulazione saranno concesse agevolazioni, cosi come per ogni ospedale o poliambulatorio.. potranno entrare o farsi accompagnare! il problema degli affitti è che ora (se le mie iinformazioni sono corrette) alcuni medici pagano l’affitto mentre altri utilizzano gratuitamente spazi comunali, almeno cosi riceveranno tutti lo stesso trattamento. Spero soprattutto nela riuscita della seconda fase in cui ci dovrebbe essere l’inserimento degli specialisti! secondo me potrebbe essere una buona risorsa per il paese!

24 06 2008
NINA

Mauri è quello che dico io….
Assaggiare un pò di pesce dopo trent’anni di arrosto?
Sta a noi decidere….

24 06 2008
Mauri

mv, hai sbagliato i calcoli. prendi la macchina e vai a vedere la differenza. non è proprio la stessa cosa. questo non è fare polemica, è fare considerazioni da utenti di un futuro servizio. vedremo a dicembre, quando ci sarà il boom dell’influenza, quanti andranno a parcheggiare alla biblioteca o se ci sarà l’ingorgo in via 25 aprile. se va tutto a meraviglia sono contento, non è che ci guadagno qualcosa. io.

24 06 2008
by

A proposito di parcheggi.
Quando passate dall’ambulatorio dei Dott.Moriggi e Dott.Gritti fate caso a dove sono parcheggiate le macchine. Non nel parcheggio (più di 200 posti) a circa 20 metri di distanza ma son tutte nella stradina (vicolo don Bosco) ostruendo il passaggio. Ora l’idea di mettere tutti gli ambulatori in un unico centro è un’ottima e bellissima cosa, però che i vigili controllino che non ci siano parcheggi selvaggi.

24 06 2008
Mauri

Bravo By, perchè qui tutti parlano in linea teorica (i parcheggi ci sono, basta fare 300 metri a piedi) ma nessuno guarda alla realtà dei fatti. Via 25 aprile e vicolo San Carlo saranno le vie del parcheggio selvaggio.

24 06 2008
drugo

io dal medico ci sono sempre andato a piedi, mi faccio i miei pazzeschi 300m di camminata (300 metri, ma come faccio ogni volta a non morire stramazzando per strada mi domando……).
D’altronde se non sono in grado di farmi questi 300 metri di certo non sono nemmeno in grado di guidare l’auto, e quindi ci sono tre alternative:
a) mi faccio accompagnare da qualcuno che mi lascia davanti all’ambulatorio e va a parcheggiare, essendo lui/lei sano non dovrebbe avere problemi ad attraversare la strada e a farsi quei 100m a piedi, poi se la fatica lo devasta c’e’ cmq li il medico pronto per un’iniezione di ormoni/sali/adrenalina e quant’altro serve per evitare la morte per collasso cardiocircolatorio.
b) lascio perdere, sto male ma e’ un semplice malanno di stagione, resto sotto le coperte e mi faro’ visitare il giorno dopo se sto meglio.
c) telefono al dottore e gli dico che deve venirmi a visitare a casa perche’ non sono in grado di raggiungere l’irrangiungibile ambulatorio.

cioe’, io non ci sto credendo che qualcuno si fa il problema del parcheggio che non c’e’ entro un raggio di 10 metri dalla porta dell’ambulatorio,
ma quelli che si devono far visitare sono tutti tetraplegici in punto di morte ?
eddai, chi ha grossi problemi puo’ farsi ovviamente lasciare davanti alla porta,
ma per gli altri non ditemi che farsi dalla biblioteca fino a li e’ cosa improponibile, ma che societa’ di mollaccioni, altro che cieloduristi.

MOLLATE LA MACCHINA E FATEVI DUE PASSI CHE MALE NON FA

24 06 2008
drugo

P.S. se il parcheggio selvaggio fosse vicino a casa mia, dopo qualche tempo le macchine parcheggiate li inizierebbero a mostrare strane righe sulle fiancate…..

24 06 2008
NINA

Le parole sono tutte belle e giuste, il parcheggio della biblioteca non è lontano e non siamo tutti paraplegici, ma la verità dei fatti è che poi sarà il caos e chi lo nega è ipocrita. Ci saranno macchine ovunque. E i per i poveri residenti sarà lo sclero.
Vi faccio solo un’esempio, siete mai stati a prendere il pane dal forza il sabato mattina?
Macchine da tutte le parti, in mezzo alla strada e tripla fila.
Figuriamoci nel boom dei malanni di stagione.

24 06 2008
drugo

io ci vado tutti i sabati mattina da rosario, a piedi, vado al gigante e al ritorno passo da lui, o viceversa, e a volte prima passo perfino in piazza all’edicola, tutto a piedi, e giuro di non essere un supereroe mascherato.

Se la gente e’ incivile non bisogna andargli incontro progettando parcheggi e strade ovunque, bisogna capire che cosi’ non puo’, e non deve, funzionare, che non si puo’ pretendere di parcheggiare nel raggio di 10 metri da dove si vuole andare, e chi lo pretende e’ uno stronzo. punto. e come tale deve essere trattato.

24 06 2008
Mauri

Va bè drugo, siamo una società di stronzi, ne prendiamo atto. Ma i tuoi discorsi sulla società perfetta sono un’utopia, la realtà è un’altra.

24 06 2008
NINA

Drugo io ti do ragione, però che allora si prendano misure precauzionali in modo da evitare il caos. Che si mettano li i viglili o chi per loro, quando la gente sarà stata educata a parcheggiare in biblioteca se ne andranno.

24 06 2008
pala e piccone

Cara NINA, concordo con Mauri, in tema di “ventata nuova”. Siamo in aperta campagna elettorale, la Piazza a Cerro l’hanno fatta, la mensa a Cerro l’hanno fatta, la mensa a Bottanuco anche, adesso serve qualcosa che colpisca nuovamente l’opinione pubblica ed ecco il Poliambulatorio. Peccato che nella scorsa campagna elettorale avevano detto e scritto “..no ad uleriori ampliamenti delle cave…”.

24 06 2008
manzonipi

Drugo: “Se la gente e’ incivile non bisogna andargli incontro progettando parcheggi e strade ovunque, bisogna capire che cosi’ non puo’, e non deve, funzionare, che non si puo’ pretendere di parcheggiare nel raggio di 10 metri da dove si vuole andare, e chi lo pretende e’ uno stronzo.” Concordo.
Sarebbe ora di isolare, biasimare, condannare questa ineludibile corsa verso il menefreghismo assoluto, questa corrompente erosione verso ogni forma di convivenza civile e di rispetto. Sono le stesse persone poi che vanno ai centri commerciali o al cinema e parcheggiano anche a 500 m dall’ingresso, gli stessi che se prendono una multa in paese vanno dal sindaco a lamentarsi, ma se la prendono a Bergamo zitti e mosca.

24 06 2008
drugo

Mauri, io non sogno una societa’ perfetta, ma una societa’ migliore semmai, e non credo che una societa’ migliore sia utopica, basta un po’ di buona volonta’, su questo credo che siamo d’accordo, almeno spero.

Non e’ il parcheggio selvaggio che mi da fastidio in se, e’ il concetto dei 3 passi a piedi che vengono vissuti come un problema, un fastidio, e’ questo che trovo veramente deprimente, una cosa degna non di esseri umani, ma di androidi senza cuore e senza emozioni.
E’ questo atteggiamento mentale che va in qualche modo condannato e criticato, perche’ se mi limito a criticare “il posteggio” non risolvo niente, e’ il concetto che ci sta dietro che deve emergere, una critica verso chi pone i 3 passi a piedi come un ostacolo alla propria liberta’.
E certo che pero’ se riteniamo i miglioramenti utopici, questi necessariamente resteranno utopici, le cose cambiano quando ci si crede, prima individualmente e poi di conseguenza come massa.

24 06 2008
BY

Tutto spiegato benissimo da Manzonipi. Il nuovo ambulatorio e anche quello vecchio di Moriggi e Gritti, sono serviti da mega parcheggi. Che la gente impari ad essere un pò più civile e meno presuntuosa. Il modo per evitare parcheggi selvaggi? Semplice, toccare questa gente nel borsellino con delle belle multe. Vedrete poi come imparano bene a parcheggiare nei parcheggi. Ps.ovviamente dopo la multa andranno comunque in comune a lamentarsi.. 🙂
Ps.certo però i primi ad evitare parcheggi selvaggi fuori dall’ambulatorio dovrebbero essere gli stessi dottori e purtroppo non è cosi’….anzi….

24 06 2008
arsuffo

state qui a guardare queste scemenze e non vi accorgete di quello che succede fuori. l’ambulatorio è un modo per distrarvi dal resto, cioè che tra pedemontana, ponti a cerro, boschi abbattuti e centri commerciali bottanuco è destinato alla morte per soffocamento. ma non l’avete visto l’eco di bergamo??

24 06 2008
Pierfranco

Questo è un commento destinato ai soli amministratori comunali
Come potete notare, ci sono diversi commenti nel blog, ognuno ha una sua idea,
la cosa bella è che queste persone si interessano del loro paese a costo zero. Il fine però è sempre uguale, si preoccupano di aria, di traffico e agibilità. Voi avete l’assoluta precedenza di pensare e meditare su ciò che è scritto, e senza vergogna potreste anche imparare da loro, perchè non basta realizzare e spostare, ci vuole anche un ottica 3d. Sono convintissimo, se li ascolterete soltanto per metà, anche solo su qst blog, avrete aumentato il vostro senso delle cose!

24 06 2008
Pierfranco

Faites vos jeux messieurs
Scusate se quest’ultimo commento non è in tema con l’ambulatorio, purtroppo non so dove collocarlo. Sento continuamente che le persone ricevono un avviso dalla provincia, di cui lo stesso l’ho ricevuto pure io, ossia di non aver pagato il bollo auto 2007. Ragazzi *****************, conservate tutti i tagliandini. Prestate massima attenzione *************.

25 06 2008
manzonipi

Pierfranco: innazitutto le lettere riguardanti bolli non pagati arrivano dalla regione. Aldilà che sono ormai alcuni anni che la regione tramite una società invia questi avvisi o richieste di pagamento anche a numerosi che hanno pagato, costringendoli a ricercare le ricevute e “giustificarsi” dimostrando di aver pagato. Aldilà che rimane una cosa scandalosa nell’era informatica, dove l’aggiornamento dei pagamenti potrebberee essere fatto un secondo dopo, che mandino queste richieste a distanza di anni. Aldilà che i responsabili di tale disservizio dovrebbero essere allontanati e costretti a risarcimenti. Tuttavia il tuo post sarebbe passibile di denuncia “*************” e “*************”. Così facendo metti anche in grossa difficoltà chi te lo pubblica. Attenti ragazzi.

25 06 2008
BARBARA75

Sottoscrivo l’appello di Pierfranco ai nostri amministratori… è vero a volte siamo un pò troppo critici su tutto, ma il motivetto di fondo è sempre lo stesso: chiediamo più attenzione e meno leggerezza nel prendere scelte importanti per il paese, valutando l’impatto sull’ambiente e sulla salute di noi cittadini. Amministrare non significa per forza costruire, realizzare o demolire… amministrare potrebbe semplicemente voler dire: salvaguardare l’esistente, avere cura delle ricchezze del territorio e coinvolgere noi cittadini a goderne a pieno rispettando cose e persone!

25 06 2008
birobiro

per Nina…
il servizio di prenotazioni visite è già stato attivato, e forse ti è sfuggito!
basta recarti in comune dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 11.00 con la tua bella impegnativa medica e un incaricato invierà la tua richiesta via fax:ti garantisco che al max entro 2 giorni verrai contattato!

25 06 2008
NINA

CARO BIROBIRO
per mandare il fax non c’è bisogno di andare in Comune, è un servizio dell’ospedale, lo si manda da dove si vuole…. Ho sempre utilizzato questa modalità di prenotazione, ma se uno ha un’urgenza, e serve sapere subito i tempi di attesa bisogna chiamare… Mentre alcuni comuni o farmacie hanno un servizio di prenotazione on-line.

25 06 2008
Pierfranco

Manzoni guarda che sotto il titolo ” NOTE ” di qst blog c’è scritto : Ogni commento viene lasciato dall’autore dello stesso sotto la sua responsabilità civile e penale. I tenutari del blog non sono responsabili né perseguibili per il contenuto dei commenti. Quindi il responsabile sono io di quello che scrivo, e poi non c’è nessuno che publica i nostri commenti, lo fa il programma da solo tramite il ” textarea “, al max Ivan ha facoltà di toglierli o meno, ma dopo che siano stati pubblicati. Per quello che concerne gli avvisi di tasse automobilistiche, l’ufficio a Ponte S.P. mi ha riferito che è opera della provincia, infatti sulla carta c’è l’intestazione sua, io posso sapere che giri fanno gli enti che riscuotono le tasse ? Posso soltanto leggere cosa c’è scritto su un avviso e prendermela con gli intestatari. Un’altra cosa che voglio mettere in risalto, ma Manzoni non c’entra, è rivolto a tutti e sopratutto chi pensa/crede/dice che sono o siamo troppo polemici. Guardate che un blog è fatto per esprimere le proprie idee sull’esistenza, se ci sono continue lamentele non è per sport, è perchè le cose vanno tutte storte e chi amministra un’attività statale riguardante una comunità, è solo un incapace. Se volete vi lasio anche un esempio fresco: io giorno per giorno aspetto che il postino mi consegni l’Unico, è unpò che l’aspetto ma pare non arrivi mai, c’è anche una scadenza per inserirlo nella dichiarazione dei redditi ma… non arriva mai. A questo proposito non dovrei lamentarmi ? Dovrei lasciare le cose così come stanno ? LAMENTIAMOCI CONTINUAMENTE, NE ABBIAMO IL DIRITTO PERCHÈ SIAMO NOI A PAGARNE LE CONSEGUENZE, DI PANTALONE !

25 06 2008
andrea

evviva nina. finalmente qualcuno ha smascherato il bluff delle prenotazioni in comune. non hanno capito che non è affatto un servizio nuovo, ma solo un modo degli ospedali di farsi pubblicità e di avere più prenotazioni. ormai la concorrenza è forte anche tra di loro e ricorrono a queste strategie. e i comuni abboccano, anche perchè lo mettono nell’elenco delle “cose fatte per il paese”. e i cittadini abboccano a loro volta.

25 06 2008
manzonipi

x Pierfranco: io non sarei così sicuro che la nota precauzionale messa preservi da ogni rogna i titolari del blog, inoltre la mia, come credo tu abbia compreso, non era una tirata sulle lamentele o polemiche, ma il mettervi in guardia dagli eccessi tali da sconfinare in elementi perseguibili. Sottoponi il tuo posto a qualcuno che ne sa più di noi e mi dirai. Sulla vicenda bollo auto prova a guardare il sito dei federconsumatori di bergamo che se ne occupa:
http://www.lomb.cgil.it/sedi/bg/federconsumatori/index.htm

25 06 2008
drugo

la legislazione riguardo la responsabilita’ di di scrive su un sito non e’ molto chiara, pero’ la storia recente insegna che quando compare un post offensivo/calunnioso e parte una querela, la polizia postale normalmente si muove come il classico elefante nella cristalleria, sequestra tutto il sito (non solo il messaggio incriminato) e lo rende di fatto inaccessibile per chiunque.
Purtroppo e’ un’abitudine malsana che si sta sempre piu’ diffondendo in italia, e guarda caso colpiscono in questo modo soprattutto siti “scomodi” di controinformazione (non mi risultano episodi di questo tipo legati a blog di paese) che vengono cosi’ letteralmente cancellati dalla rete (alla faccia della rete libera etc. etc.)

Il centro destra sta cercando da almeno una dozzina d’anni di introdurre in italia una norma per cui chi gestisce un sito e’ esplicitamente responsabile dei suoi contenuti (se n’e’ parlato in abbondanza qualche mese fa dopo l’ennesimo tentativo), in pratica vogliono equiparare ogni sito/blog online a una testata giornalistica.
Inutile dire che e’ una bestialita’ che ci ha fatto conoscere ulteriormente nel mondo come un paese che fa delle pratiche censorie della rete una prassi (senza dimenticare che siamo lo zimbello di tutti da quando frattini ha proposto in un intervento al parlamento europeo di eliminare dalla rete parole come terrorismo, bombe, genocidio, e perfino google gli ha rispondo con una pernacchia).

25 06 2008
Pierfranco

Ok ho capito Manzoni, però non si spiega come mai il blog di Grillo non viene censurato, i post lì sono unpò diversi dai miei, io non insulto mai nessuno per nome quando cito amministratori e politici, mentre sul blog di Grillo ci sono nomi e cognomi. E poi, la legge che volevano fare su pagine web non ha senso. È una cosa che può esserci solo in italia, e una volta fatta l’web master trasferisce il suo blog o sito su un server fuori italia e lo posiziona su altri browser, il gioco è fatto. Poverini coloro che fanno leggi, non sanno nulla di informatica.

25 06 2008
Pippo Baudo

Quello del parcheggio mi sembra assolutamente un finto problema. All’interno dell’edificio ci sono parcheggi per almeno 8 auto.
Semmai devo capire l’effettiva utilità di questa struttura rispetto alla precedente.

Significa che ora i medici (Moriggi e Gritti) non faranno più turni alternati mattina e pomeriggio e saranno presenti in ambulatorio 10 ore al giorno?

E perchè proprio una struttura ex edil pagnoncelli? Quali altre strutture erano state ipotizzate per questo tipo di intervento? Se l’azienda è fallita, chi è l’attuale proprietario?

25 06 2008
manzonipi

X Pierfranco: (poi naturalmente chiudo qui). Se tu parli di truffa associandola a qualcuno o qualche ente, devi avere in mano un riscontro, una documentazione che dimostri l’accusa. Grillo o Travaglio partono da atti giudiziari oppure da documentazione con elementi tali da poter sostenere ciò che dicono. Tra l’altro se hai visto qualche suo spettacolo, Grillo ogni tanto dice che per casi particolari prima si consulta con i suoi avvocati. Tu partendo da quello che è un malfunzionamento o una cattiva gestione di una amministrazione, eri arrivato già all’accusa di truffa e ancor peggio addebitandola all’ente sbagliato.

25 06 2008
pala e piccone

per PIppo Baudo, se vai ai miei precedenti post, trovi la proprietà di quell’immobile o presunta tale.

25 06 2008
drugo

purtroppo pierfranco non e’ cosi’ semplice, e’ capitato che sono stati censurati
anche siti che erano ospitati su server stranieri, basta fare un rogatoria,
certo diventa un po’ piu’ complicato, ma non e’ una soluzione che ti salva del tutto mettere il server all’estero, poi dipende da quante pressioni ci sono.
A meno che lo metti in un paese che non risponde alle rogatorie, qualcosa nel terzo mondo, o in paesi che non sono in buoni rapporti diplomatici con l’italia, ma ce ne sono pochi mi sa.

25 06 2008
Pierfranco

Guarda Drugo, io sono un web master, ho il mio sito e ne sto facendo altri, è una cosa che adoro, a parte questo mi piacerebbe trasferirmi all’estero perchè il sistema governativo attuale che c’è in italia non mi piace, sento che potrebbe bastare una scintilla per convincermi a farlo, se un giorno uscirà quella legge stupida, ossia che i titolari di siti internet devono essere giornalisti, io prendo e chiedo cittadinanza in un altro stato perchè sono veramente stanco. C’è veramente da vergognarsi, allora Ivan per avere il suo blog deve iscriversi all’albo dei giornalisti ? Chi dipinge quadri deve iscriversi all’albo dei pittori ? Ma cos’è, ma io nemmeno con due bottiglie di vino nella pancia riesco a farmi venire in mente qst cose…

26 06 2008
Anonimo

FORSE VI DIMENTICATE CHE I NOSTRI NONNI ED I NOSTRI PADRI QUANDO ANDAVANO IN OSPEDALE FACEVANO 10/20 CHILOMETRI A PIEDI O IN BICICLETTA SU STRADE STERRATE E NON ASFALTATE !1! !

CERTO VOI X ANDARE A PRENDERE IL GIORNALE O IL PANE DOVETE PRENDERE LA SUPER VETTURA O L’AIRBUS 999 CON TELEFONIA MOBILE, INTERNET INCORPORATO E MAXINAVIGATORE ( la geografia è una materia scolastica che è restata sui bigliettini x gli esami universitari………….)

MA FATEMI IL PIACERE DI FARE 4 PASSI OGNI TANTO E VEDRETE CHE TUTTO QUELLO CHE CI CIRCONDA E’ IL SENSO VERO DELLA VITA ! ! !

……..E POI CI DIMENTICHIAMO CHE DOPO IL MEDICO, 99 SU 100, PRIMA DI TORNARE A CASA DOBBIAMO PASSARE DALLA FARMACIA, NON E’ X CASO DI FRONTE AL PROSSIMO POLIAMBULATORIO ?
….E POI RICORDATEVI CHE NEL CASO IL SIGNORE CI CHIAMA SUL LATO DESTRO CI SONO LE ONORANZE FUNEBRI ! ! !
……..E POI CI LAMENTIAMO DEI SERVIZI DEL NOSTRO COMUNE…….

saluti da Bonolis

27 06 2008
che vergogna

è veramente una vergognosa situazione si va in affitto pagando una ristrutturazione di oltre 70000 euro ad un privato (probabilmente sappiamo anche di chi) . Tutto questo per avere in cambio qualcosa sulle cave o per avere altri soldi per aiutare la parrocchia a pagare il suo progetto dell’oratorio??
Bisogna proprio essere caduti in basso o probabilmente oramai si sentono tanto forti di sentirsi in diritto di fare tutto quello che vogliono alla faccia di tutti i cittadini che ingenuamente credono ancora a certe cose.. Che delusioneee povero bottanuco come è caduto in basso ..
la vergogna in persona

28 06 2008
Vitorio

Visto che criticate questa collocazione, ne facciamo una nuova con 1000 posti auto, cosi almeno siete contenti, fa niente se poi alla domenica andate nei cenri commerciali e vi fate magari dei km a piedi pur di andare.

28 06 2008
Anonimo

brao vitorio!!!!!

saluti da bonolis l’anti-baudo

28 06 2008
NINA

La nostra proposta non era trovare un’altro posto ma trovare un modo per evitare il parcheggio selvaggio. Mica è difficile da capire…

28 06 2008
SVEGLIAAA!!!

Mi fa ridere che state qui a perdervi per un parcheggio: si parla della pagliuzza e si ignora la trave.
Cari gestori del sito, se avete i controcoglioni fate un articolo sul giornalino vergogna che hanno spedito ai cittadini. Nella pagina numero 3 c’è un articolo imbarazzante dal titolo “Cave: finalmente proprietari”. Ma ci rendiamo conto lo schifo? In quell’articoletto si dice che il comune diventa proprietario di 23.000 metri quadri, ma non si accenna minimamente al fatto che le cave sono state ampliate di altri 2,5 milioni di metri cubi, cioè di un’area 8, 9,10 volte più grande di quella striscia, in cui ettari di boschi verranno rasi al suolo per ottenere nuova sabbia!! Questa è disinformazione, questa è dittatura, questa è prendere per il culo i cittadini che non hanno altre fonti per informarsi!! Se all’amministrazione sta a cuore il nostro paese, il titolo doveva essere “Porca troia, ci hanno allargato ancora le cave” e non “Finalmente proprietari”. Ma ci rendiamo conto? Ma volete la chicca? Andate a leggere l’ultima pagina, dove ci sono i ringraziamenti. Si legge: “Grazie a Cava Sabbionera per il contributo economico per alcuni eventi”. Allora? Vogliamo parlare di che razza di inciucio c’è tra il nostro comune e i cavatori? Ci siamo venduti ai cavatori perchè hanno finanziato una festicciola in paese? Ma è VERGOGNOSO!!! E pensare che quel caspita di giornalino lo paghiamo con i nostri soldi, e ci prendono pure per il culo facendo l’open day alle cave: “Vi aspettiamo numerosi”. Ma numerosi de che? Chi volete che vada a metà luglio alle cave?!?. E’ uno scandalo inaudito, e voi state qui a parlare di un parcheggio. SVEGLIAAAA!!!

28 06 2008
NINA

In quel momento si parlava di parcheggi e quindi l’argomento quale volevate che foste…
Se si vuol parlare con una visione globale allora iniziatre a chiedervi il perchè dell’ambulatorio: facile, per comprare la gente, far vedere che il comune si interessa dei bisogni, guardaqcaso con l’avvicinarsi delle elezioni…
Il giornalino è una vergogna sicuro (per inciso tale giornalino si guarda bene dal parlare di argomenti come la pedemontana, centro commerciale, traffico e via dicendo), come il fatto che da 30 anni siano sempre gli stessi gli amministratori…
Io ve l’ho detto che serve una ventata d’aria nuova,,,,
E state pronti, perchè magari l’alternativa non si farà nemmeno attendere,,,
Sempre che i cari compaesani diano una chance all’alternativa, altrimenti chi è causa del suo mal pianga se stesso.

29 06 2008
Pierfranco

IERI : Ignorantia non excusat ! OGGI : Ignorantia excusat !
Il verde è diventato una fonte di denaro è inutile nasconderlo, se si pensa tuttavia che il Bosco Di Gioia a Milano è morto per far nascere una sede, figuriamoci quante cave si possono fare ancora nelle nostre zone. Io non ce l’ho con il parco Moretti, ce l’ho con chi vuole dimostrare di aver fatto del verde e che in realtà ne toglie una grossa area e ne lascia una piccola. La scusa è sempre quella : il lavoro, il lavoro e il lavoro ! Cosa fa una cava in + ? Genera + lavoro ! Quì dalle nostre parti non ci sono alternative in tema di rami lavorativi, c’è chi fa il muratore, il carpentiere, l’idraulico, l’elettricista, l’imbianchino, lo stuccatore e il camionista, tutti rami che portano da un unica fonte : cava. Dalla cava si passa al cemento e dal cemento alla struttura,
ecco perchè le cave aumentano. Del resto, c’è chi ci sta riempiendo i paesi di case e ci siamo noi che le compriamo, anche se la casa l’abbiamo già, alla fine siamo sempre noi, vendiamo una casa per comprarne un’altra.

29 06 2008
Mauri

Ha ragionissima chi parla delle cave e del vergognoso articolo sul giornalino. Di cosa si vanta il comune? Di aver ottenuto una striscia di terra già cavata (e sottolineo già cavata) in cambio di altri ettari di bosco da cavare? Per cavare quelle aree, i cavatori hanno dovuto comprarle dai privati. E allora il comune non poteva comprarle dai privati prima dei cavatori? Quello sì che sarebbe stato un successo, perchè il comune avrebbe sottratto ai cavatori alcuni boschi. Lì sì che ci stava bene il titolo “finalmente proprietari” ma non per quella roba che hanno combinato. Se adesso fanno l’open day alle cave con le patatine e l’aperitivo la cosa è a dir poco ridicola.

30 06 2008
andrea

d’accordo anch’io, fare un rinfresco alle cave mi sembra una buffonata. vorrei capire cosa c’è di bello da vedere alle cave, se non quei macchinari che estraggono la sabbia. piuttosto facciamo un open day nelle nuove aree in cui si caverà, per dare l’ultimo addio ai nostri boschi.

1 07 2008
Michele

A me noin è piaciuto neanche il riferimento al Gigante nell’articolo del sindaco. A parte che chi non legge l’eco di bergamo non sa neanche di cosa sta parlando, però mi dà proprio l’idea di un paese in balia degli imprenditori. Si sa che gli imprenditori pensano solo ai loro interessi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: