La droga e i dubbi dei nostri giovani

22 02 2008

cocaina.jpgdi Spam
Lo sapevate? La Lombardia è la prima regione italiana per numero di sequestri di droga, in particolare cocaina, la prima provincia è Milano seguita da Bergamo.
Due giovani su tre conoscono qualcuno che fa uso di droghe. Dalla relazione annuale 2006 dell’Asl di Bergamo “Osservatorio delle dipendenze” emerge un aumento del 4,4% del numero dei casi in trattamento dai Sert rispetto all’anno precedente. In forte aumento la percentuale del numero di consumatori di cocaina rispetto al numero totale, ovvero si è passati dal 6% del 1999 al 24,5%, uno su quattro.
Come evidenziato anche in questo sito, proprio cocaina è la sostanza ritrovata casualmente poche settimane fa a Bottanuco, ciò testimoniando che il problema non è poi così lontano.
Poiché la diffusione della droga colpisce sempre più i giovani, e tra loro il ragazzo «ribelle» continua a esercitare un certo senso di ammirazione, con queste poche righe vorrei sensibilizzare alla questione, che ormai è tanto diffusa quanto sminuita. In risposta alle esigenze di molti genitori, inoltre, sarebbe interessante se qualcuno promuovesse delle iniziative sul nostro territorio, per creare chiarezza, e quindi senso critico, su un tema abbastanza nebbioso: che differenza c’è tra droghe leggere o pesanti? Uno spinello fa male? Quali sono gli effetti e i rischi?

Annunci

Azioni

Information

29 responses

22 02 2008
drugo

parlare di droga con le statistiche e’ sempre complicato,
i numeri non spiegano nulla, anzi, spesso confondono
(un esempio su tutti la classica discussione sugli spinelli come droga di passaggio verso l’eroina, un falso clamoroso che chiunque e’ in grado di smentire se conosce un po’ il fenomeno, anche coi numeri, e che pero’ e’ ancora oggi incredibilmente un cavallo di battaglia per molti.)

il problema della “droga” e’ vecchio, ma a drogarsi non sono i “ribelli”,
questo forse valeva 30 anni fa, oggi (come ieri) la droga e’ a disposizione di chiunque la voglia, perche’ c’e’ una richiesta.
La striscetta di coca ormai e’ un must per molti, gia’ dal mattino, per carburare e iniziare a produrre.
In una societa’ che si muove nel nostro contesto, di produzione, corsa perenne, etc., la cocaina avra’ sempre piu’ posto perche’ si integra perfettamente in questo schema.
E infatti per anni e’ stata sottovalutata, il problema erano solo gli spinelli
perche’ la lotta alla droga era solo contrapposizione politica, chi la portava avanti era soprattutto la destra, e per colpire la sinistra non puoi fare una battaglia sulla cocaina, ma la fai sulla cannabis, arrivando perfino ad avere un ministro della salute che nega pubblicamente le proprieta’ terapeutiche della cannabis, smentito dagli studi fatti in tutto il mondo, finanziati anche da governi comunisti come quello inglese e americano.

Poi ti ritrovi un governo dei comunisti che non cambia la legge Fini-Giovanardi (che elimina la distinzione tra droghe leggere e pesanti e
elimina anche la possibilita’ del consumo equiparandolo allo spaccio),
e allora e’ chiaro che i giovani finiranno sempre piu’ spesso al sert
per 3 spinelli, o in galera per 6-20 anni per poco di piu’,
e li incontreranno chi si fa di eroina, e si scambieranno opinioni e suggerimenti, con il beneplacito della destra e della sinistra.

i giovani ringraziano, e si drogano anche perche’ tutto cio’ fa veramente schifo.

22 02 2008
andrea

ma la vera domanda è: drogarsi è un diritto? secondo me è diritto tutto ciò che non lede i diritti altrui. se uno spinellato si mette alla guida e mette a rischio la mia vita di guidatore sano, allora spinellarsi non è un diritto. è anche vero che pure l’alcolizzato mette a rischio la mia vita, quindi bisognerebbe proibire pure la grappa. il che mi rendo conto che è assurdo. in sostanza, secondo me drogarsi è un diritto, ma se ti becco che fai un incidente sotto effetto di stupefacenti ti sbatto in galera ed esci alla tua terza reincarnazione.

22 02 2008
drugo

non solo la grappa, anche la birra.
Ma perche’ dici che sarebbe assurdo ?
Se ne fai un discorso di sicurezza non e’ assurdo,
vuoi piu’ sicurezza ? metti fuorilegge l’alcool.
ci sara’ il mercato illegale ? embe’, anche per le altre droghe,
se va bene per quelle perche’ non per l’alcool ?

Pero’ per l’alcool e’ semplice, l’alcool resta in circolo poco tempo nel sangue.
Se invece io mi fumo una canna oggi, e faccio un incidente tra due settimane,
mi fanno gli esami e trovano i metaboliti del THC, e la relazione tecnica dira’ che io sono un consumatore di sostanze stupefacenti, anche se l’effetto psicotropo dura solo alcune ore dall’assunzione.
Stessa cosa se venissi fermato (senza aver fatto incidenti eh) dai carabinieri per un normale controllo, questi mi trovano le cartine in tasca, mi portano a fare gli esami, e se non sei sveglio e non ti fai fare una perizia psicologica al momento che attesta che non sei in stato alterato ti tolgono la patente, 6 mesi a pisciare in ospedale e poi puoi rifarla (con tutti i costi e le sbatte del caso). (di questi casi ce ne sono un sacco).

Sarebbe divertente se fosse l’opposto, con l’alcool che ti resta in circolo sotto forma di metaboliti per 2/3 settimane ogni volta che bevi una birra,
saremmo una nazione di gente senza patente…..

Per quanto mi riguarda se fai un incidente da sano e ammazzi qualcuno e’ pure peggio, perche’ nel pieno possesso delle tue facolta’ (vedi il suv a milano settimana scorsa, giusto per fare un esempio banale) evidentemente non sei in grado di guidare, mentre un ubriaco non e’ in grado di guidare da ubriaco, ma da sano magari si.

Ma tanto in italia se sei un assassino al volante di un’automobile in galera non ci vai, neanche se sei pieno d’alcool.
Invece se hai 10 canne in tasca ma non guidi hai molte piu’ probabilita’ di finirci.
Quando si dice che la giustizia e’ uguale per tutti.

22 02 2008
Agipmoto

Certo che con questi discorsi i dubbi si moltiplicano,comunque le droghe fanno tutte molto male fidatevi,a quelli di destra tanto uguale a quelli di sinistra e pure a quelli di centro. Per quanto riguarda le proprietà mediche di alcune droghe questo è un altro discorso .Per quanto riguarda l’alcool vale lo stesso discorso se si beve senza controllo,soppratutto i super alcolici.E poi smettiamola di prendercela con i poliziotti ,rispettiamo le leggi invece,non drogarsi mai ,e se ogni tanto alzo il gomito faccio guidare qualcun altro no ?

23 02 2008
drugo

no agipmoto, le droghe non fanno tutte molto male, questa e’ una banalizzazione poco utile.

Semmai le sostanze, droghe o non droghe (farmaci, alimenti, etc.)
fanno male se vengono abusate (e abusare di farmaci non e’ meno pericoloso che abusare di droghe, anzi, i farmaci fanno molti ma molti piu’ morti delle cosiddette droghe nel mondo).
Le droghe, tutte, hanno un utilizzo che puo’ essere ludico, medico, di sperimentazione etc., che deve essere compreso, non demonizzato.

E per la cronaca, di cannabis non e’ mai morto nessuno (ebbene si, so che la gente non ci crede ma non esiste un solo caso clinico di morte per tossicita’, ne acuta ne cronica del THC, non si puo’ dire lo stesso dell’aspirina).

E poi come fai a dire che le droghe fanno tutte male, e poi dire che se alziamo il gomito facciamo guidare un altro, l’alcool e’ una droga, e pure molto piu’ pericolosa di tante altre, quindi se dici “non drogarsi mai” significa che non bisogna alzare il gomito, mai, il fatto che sia legale non cambia nulla, non e’ la legge che definisce quello che e’ giusto o sbagliato, la legge definisce quello che e’ legale e quello che non lo e’,
e per me la legalita’ e la giustizia non sono concetti sovrapponibili.

Non si puo’ rendere illegale una intera pianta (cannabis, cocaina), privandosi tra l’altro anche di possibilita’ economiche notevoli, la canapa era una delle fibre piu’ usate al mondo, se ne ricavano vestiti, corde, biodiesel, mattoni, medicinali e altro,
e il motivo della messa al bando e’ stato puramente economico (ci sono svariati documentari sul tema che lo illustrano molto chiaramente, ad esempio “l’erba proibita);
e’ uno scandalo aver rinunciato a tutto questo, perdipiu’ con la scusa di motivazioni ideologiche (comunque gia’ di per se non condivisibili).

23 02 2008
agipmoto

Chi si parla di stupefacenti e non di effetti benefici.( a quelli ci pensano i medici di solito i farmaci tutti andrebbero presi sotto controllo medico)Scusa drugo ma tu stai sconfinando tutto ciò che esiste se preso o usato senza controllo fa male su questo siamo tutti d’accordo.

23 02 2008
agipmoto

http://www.dipendenza.org/
A tutti quelli che vogliono sapere sulle droghe,visitatelo e molto interessante.

24 02 2008
Anonimo

Ma questo argomento non è troppo generico?
E’ un problema di tutto il pianeta e quindi anche di bottanuco

24 02 2008
drugo

e ancora non sono d’accordo, se dici che si parla di stupefacenti e non di effetti benefici io lo interpreto come “gli stupefacenti non hanno effetti benefici”, il che lo trovo falso.

Ma se tutto quello che esiste, se usato senza controllo, fa male,
la deduzione e’ che tutto cio’ che esiste, usato con controllo, non fa male, droghe e veleni compresi.

quanto al sito sulle droghe che consigli, complimenti, perdonami ma e’ una vera ciofeca che sforna perle come queste:

“Nella persona che fa uso di hascisc o marijuana, gli occhi sono arrossati e lucidi, ha sempre un sorriso ebete sulle labbra, è assente nei discorsi. Prova un immenso piacere per i dolci”

questa se non altro fa sorridere….

“Gli studenti che fumano marijuana ottengono voti inferiori ad hanno minori probabilità di diplomarsi rispetto ai loro compagni non-fumatori.”

certo, come no, da notare che dice “diplomarsi” come a dire che di laurearsi (figuriamoci con 110 e lode) non c’e’ proprio la possibilita’.
Credere che il THC renda la gente “idiota” e incapace di apprendere e’ ridicolo.

oppure:
“La marijuana contiene THC, una neuro tossina, ossia un veleno che intacca cervello e nervi.”

il THC una neurotossina che intacca cervello e nervi ???
chi l’ha scritto deve averne assunto un sacco.

davvero davvero divertente, queste son quelle che ho trovato nelle prime due pagine che ho guardato, ce ne sono tante altre ma non voglio tediarvi, ma solo sottolineare che di tutte le “evidenze” scientifiche non vengono MAI citate le fonti,
questo e’ un sito fatto solo per spaventare i genitori, per indurre i giovani a stare lontani dalle droghe,
per l’amor del cielo, e’ l’approccio legittimo di chi non vuole capire il fenomeno e conta solo di reprimerlo spaventando, perche’ considera chi fa uso di droghe un malato da curare ,
e’ molto lontano dalla mia ottica e da una “verita’” scientifica.

24 02 2008
drugo

ah, e dulcis in fundo,
il sito dipendenza.org dice in fondo alla pagina:
NARCONON® e il logo Narconon sono marchi d’impresa e di servizio di proprietà dell¹Association for Better Living and Education International (ABLE) e sono usati con il suo consenso.

e chi e’ la ABLE ? la ABLE e’ una filiale della chiesa di scientology,
che spero sappiate tutti cos’e’, una setta religiosa di cui una commissione ministeriale dice:
“Drammatiche testimonianze di fuoriusciti e di congiunti delle persone ancora coinvolte, evidenziano come, seguendo questo percorso, molti individui si siano completamente alienati dai rapporti familiari, sociali e professionali, sperperando tutti i propri averi e conducendo uno stile di vita assolutamente sregolato per seguire i dettami dell’organizzazione, fino a riportare danni fisici e manifestare vere e proprie turbe nel comportamento, culminate talvolta in gesti anticonservativi.”

complimenti, hai scelto proprio un bel sito,
riprova, sarai piu’ fortunato.

2 12 2009
Anonimo esistente

Bella Drugo! Vorrei fare un piccolo inciso su thc vs. prestazioni scolastiche: sono consumatore di thc dal 2004 e sono stato il secondo miglior studente di fisica del mio liceo ( olimpiadi di fisica ezione 2009) e mi sono classificato 81esimo su 1350 x l’ingresso alla facoltá di Medicina e 13esimo su 472 x l’ingesso alla facoltá di Odontoiatria. Viva le Canne:)

24 02 2008
FBI

a Drugo,
giusto per farla finita, poniamo l’eventualità in cui tu abbia ragione e marijuana e compagnia bella abbiano anche, e sottolineo anche, effetti benefici…tesi per altro sostenuta da moltissimi..
ora però spiegami che benefici ne puo’ trarre un ragazzo che ne fa uso (o abuso) abituale o non, non fa differenza, la sera cn gli amici?? A parte farsi due risate..e rischiare di combinare qualche incidente!?
Se sentiresti dire che qualcuno si “fa di tachipirina” ti farebbe sorridere vero? é un medicinale commercializzato che prendono anche i bamibini.. ma ha dosi e modalità di somminisrazione precisi!
e qui rispondo all tua prevedibile afffermazione ke sarà.. allora sei daccordo con me sulla liberalizzazione.. ASSOLUTAMENTE NO!
Se e quando le suddette sostanze dovessero entrare a far parte di componenti di medicinali ben venga! Ma usati per sballarsi è un altro discorso! Come per l’alcool , di cui è consentito l’uso per le sue molteplici virtu ne è altresi vietato l’abuso in quando dannoso! Ed è tenuto sotto controllo dagli ormai conosciutissimi alcol-test.. ke poi come sempre in italia ci sia molta superficialità sui controlli e diversi modi per sfalsare i risultati della macchinetta.. quello è aimè un altro triste discorso..putroppo nn si puà arrivare dappertutto..
Il fatto è che, come al solito non si prende mai il problema alla radice ma ciò che ci fa più comodo.. Qui nn si stà affatto parlando di legalizzazione o meno! Ma del problema dei giovani che si drogano… forse prima di cercare di eliminare il problema dello spaccio dovremmo capire cosa spinge le persone a farne uso e aiutarli da li a risolvere il problema..

24 02 2008
drugo

allora, che il THC abbia effetti benefici non e’ solo una tesi, tant’e’ che esistono diversi farmaci a base di THC sviluppati da industrie farmaceutiche (non che per me questo cambi qualcosa, per anni non e’ stato cosi’ per un atteggiamento sbagliato nato decenni fa),
e in molti stati degli USA i malati di cancro hanno il permesso di coltivarsi la cannabis per usarla per curarsi (non per guarire dal cancro ma per evitare gli effetti spiacevoli della chemioterapia, come vomito e inappetenza).

Sono d’accordo che l’uso medico e’ diverso dall’uso ludico, e ci mancherebbe, ma chi e’ contrario alle droghe tende semplicemente a negare gli effetti positivi, perche’ questi “rovinano” l’immagine negativa che viene associata alla parola droga (quelle illegali quantomeno),
e poi sulla base di questo porta avanti le sue motivazioni, ma se il punto di partenza e’ sbagliato e’ giusto ridiscuterlo.

Non e’ vero che l’abuso di alcool e’ vietato, non e’ illegale ubriacarsi, e’ illegale guidare ubriachi, non e’ la stessa cosa,
io in casa posso scolarmi tutti i superalcolici che voglio, non vale lo stesso per altre droghe.
Se poi la soluzione di questa disparita’ e’ quella di rendere illegale anche l’alcool o quella di alleggerire le pene per l’utilizzo di altre sostanze e’ una questione su cui bisognerebbe dibattere.

Quanto a quello che tu chiami “problema”, non necessariamente l’uso ludico e’ un problema, e’ l’abuso che e’ un problema semmai.
Cosa spinge le persone a fare uso di droghe ? penso che lo sappiamo tutti, e’ normalmente lo stesso motivo per cui ci beviamo una birra e ogni tanto anche un paio di cuba libre.
Alcool e cannabis vengono piu’ o meno per gli stessi motivi, sono droghe socializzanti, disinibenti, anche se assolutamente non simili come effetti,
c’e’ chi preferisce uno e chi l’altro, chi entrambi e chi nessuno dei due.
L’ecstasy (che in realta’ non esiste, le pasticche che girano contengono spesso anfetamine e altro) e’ empatica, e il problema piu’ grosso e’ che l’ignoranza dei giovani li porta a mischiare con l’alcool, e questo e’ il vero problema (non l’alcool in se, ma l’assunzione combinata).
L’lsd invece e’ un allucinogeno, non e’ una droga da compagnia, ma un qualcosa di piu’ potente, introspettivo, e infatti non e’ una droga di massa, che puoi prendere in discoteca.
La cocaina serve invece un po’ come il caffe’, ma con un potenza molto maggiore, e’ un energizzante.
Ce ne sono tante altre, ma parlare di “droga” e’ troppo improprio, ogni sostanza e’ un caso a se, le motivazioni che ti portano a provarle/usarle sono diverse, i pericoli sono diversi.
Gia’ capire questo sarebbe un bel passo avanti, imparare a parlare delle singole sostanze senza inserirle nella scatola nera della “droga” e’ un primo passo per capirle.
E raccontare balle non serve a nulla, perche’ poi i giovani le sostanze le usano, anche perche’ gli piace sperimentare, cercare strade nuove, e se capiscono che quello che gli viene raccontato non e’ proprio vero tendono a ignorare completamente qualsiasi informazione che gli arrivi, perche’ non hanno fiducia in chi queste informazioni gliele passa.
Le campagne antidroga degli ultimi anni fanno pena, non informano, demonizzano, spaventano, e i giovani le ignorano perche’ non sono scemi, e capiscono che quello che vivono/sentono/sperimentano e’ molto diverso da quello che sentono/leggono.
E questa “distanza” che hanno verso “i matusa” viene sempre piu’ accentuata da un dibattito non adatto, che loro rifiutano perche’ sono solo un soggetto passivo, sono trattati come dei rincoglioniti (oddio, ogni tanto magari lo sono anche), ma questo aumenta la distanza, e alcune droghe servono anche a compensare il buco creato da questa distanza.

parlare e discutere, non proibire, sono per me le chiavi del discorso.

24 02 2008
Mauri

Sarò meno tecnico, ma è vero che in paese spacciano droga o è solo una leggenda? Io so anche i punti in cui avviene, ma non li cito perchè sono nelle vicinanze di “strutture pubbliche”, e non vorrei che mi si accusasse di fare cattiva pubblicità.

24 02 2008
Agipmoto

allora sono daccordo che bisogna parlare e discutere, ma tu a me sembra che sottolinei troppo gli effetti benefici, sai gli effetti benefici non preoccupano nessuno, tutto il resto però molto.capisci il perchè delle campagne antidroghe? un’altra cosa io proporei già dalle scuole medie degli incontri con esperti (magari già li fanno)dove illustrano bene il problema e gli EFFETTI NEGATIVI. Quelli positivi non sono di nostra competenza e soppratutto non sono un problema per nessuno,anche se è onesto spiegare pure quelli.

25 02 2008
drugo

Mauri, io non conosco nessun paese in cui non ci sia almeno uno spacciatore,
spesso (non sempre, ma spesso) sono piu’ d’uno perche’ chi spaccia ecstasy e cocaina e chi spaccia cannabis non e’ la stessa gente, non sono gli stessi giri, l’eroina poi e’ una storia ancora piu’ a parte.
Quindi non mi stupisce affatto pensare che bottanuco non faccia eccezione, sarebbe strano il contrario.

agipmoto, campagne nelle scuole certo, ma anche incontri pubblici, anche per i genitori, basta non invitare quelli di scientology pero’, altrimenti i ragazzi escono da un tunnel per imboccarne un altro. E chi ha forti interessi per intervenire nelle scuole ? Sono proprio loro, loro hanno una missione da compiere (etica ed economica), quindi bisogna sempre stare molto attenti.

25 02 2008
agipmoto

drugo io ho verificato le fonti del sito a me non sembra di aver visto nessun riferimento a quello che dici tu, comunque sia sulle droghe scrivono le stesse cose di tutti gli altri siti, e di tante enciclopedie. Certo per incontri anche coi genitori.Il fenomeno scientogy non lo conosco. comunque sono daccordissimo con FBI. No a qualsiasi tipo di droga, no alla legalizzazione delle droghe .

25 02 2008
Spam

Anonimo, l’argomento trattato non è affatto generico e ci riguarda da vicino un po’ tutti. In passato quando il consumo di droga era diverso e più visibile, in paese ci sono stati anche diversi giovani arrestati ed era risaputo dove ci si poteva rifornire. Ora la situazione è apparentemente diversa e meno evidente, complice anche la diversa percezione di pericolosità di certe sostanze, sempre più diffuse. Che dire, non volevo farne una questione morale o politica ma speravo che qualcuno parlasse eventualmente della situazione del paese. Per quanto riguarda il presunto calo di argomenti contro l’amministrazione, beh forse è la stessa amministrazione che si è persa un argomento così importante…

26 02 2008
Anonimo

agipmoto, in fondo alla pagina c’e’ scritto chiaro e tondo che narconon e’ un marchio registato della ABLE, se cerchi in rete informazioni sulla ABLE salta fuori scientology, basta usare i motori di ricerca.

E non dicono le stesse cose di tutti gli altri siti, certo non sono l’unico sito che dice cose improprie sulle droghe, qualche esempio l’ho riportato, ci sono cose che altri siti non sostengono.

Cmq ormai credo di aver scritto abbastanza sull’argomento, se sei cmq contrario alle droghe, sempre e comunque (ma solo per quelle illegali),
c’e’ poco da discutere e il discorso si chiude qui, credo tu sia comunque in buona e abbondante compagnia.

7 03 2008
raffaele

Allora mi son rotto di sentir banalizzare una cosa cosi seria,anch io dicevo che lo spinello non è niente,è solo una sigaretta,anzi….cazzate,solo cazzate.
Solo se vogliamo pensare che cmq è una dipendenza,cmq è un modo per non essere quello che si è già sarebbe abbastanza.
Ma io aggiungo molto di più……………..cmq è un viatico per le droghe pesanti,trovatemi uno che si buca senza esser passato per lo spinello……..
Se mi arrabbio e perche io mi bucavo,e non avete idea della vita che ho buttato,le mortif che ho subito,e della fatica che si fà per uscirne,e si può anche nn riuscirci.
Cmq si segna la vita,te la rende un inferno,uccide la tua anima ,cancella i tuoi sogni.
Ragazzi facciamola finita,ve lo dice uno che ha passato ogni limite ed oggi a 30 anni e con l esperienza che mi ritrovo vi dico che è solo una stronzata,un emerita stronzata.
E se nn ci credete andate a visitare qlche comunità,sentite qlche storia e poi capirete perchè sono cosi incazzato.
Viviamo la vita!!!!!!!
E poi oggi il vero anticonformista e chi nn ha bisogno di quella merda.

7 03 2008
Agipmoto

Grande !!!! questo è per raffaele.

7 03 2008
drugo

> Allora mi son rotto di sentir banalizzare una cosa cosi seria,anch io
> dicevo che lo spinello non è niente,è solo una
> sigaretta,anzi….cazzate,solo cazzate.

e chi e’ che ha detto una cosa del genere qui’ scusa ?

> Solo se vogliamo pensare che cmq è una dipendenza,cmq è un modo
> per non essere quello che si è già sarebbe abbastanza.

la cannabis non provoca dipendenza fisica, non e’ un oppiaceo.
il tabacco provoca una dipendenza fisica molto piu’ forte della cannabis, tanto per dire.
quanto al modo per non essere quello che si e’, truccarsi o bere alcool servono per lo stesso scopo.
Se il problema e’ quello di accettare se stessi per come si e’ il discorso
diventa bello tosto, perche’ quasi tutti noi siamo impegnati ogni giorno
a cercare di essere quello che non siamo, con i vestiti, le diete, i trucchi,
le droghe, la faccia che mostriamo in pubblico non e’ quasi mai la
nostra, in un modo o un altro, perche’ in questa societa’ non puoi
essere semplicemente te stesso, sei spinto a essere qualcosa di piu’,
e non e’ detto che quel qualcosa di piu’ sia ancora tu, e qui’ nascono
i problemi, le anoressie, le bulimie, le dipendenze etc., ma le droghe
sono solo un sintomo in questo caso, non le cause.

> Ma io aggiungo molto di più……………..cmq è un viatico per le droghe
> pesanti,trovatemi uno che si buca senza esser passato per lo
> spinello……..

trovami uno che si buca che non e’ passato per il latte, e poi per la birra.
tu cosi’ non stai dimostrando niente, tu devi dimostrare che quelli che
fumano spinelli passano tutti (o in gran parte) al buco,
e questo non lo puoi dire perche’ sai benissimo che non e’ vero.
I motivi per cui uno passa per le varie sostanze, partendo dalle sigarette
e poi l’alcool e cosi’ via, non dipendono dalle sostanze stesse,
ma da altri fattori.

> Se mi arrabbio e perche io mi bucavo,e non avete idea della vita che
> ho buttato,le mortif che ho subito,e della fatica che si fà per uscirne,e
> si può anche nn riuscirci.

conosco anch’io gente che si buca da 20 anni, gente che ne e’ uscita
e gente che e’ morta perche’ non ce l’ha fatta.
E gente che ci entra, paradossalmente, oggi.
L’eroina, e tu immagino lo sappia bene, negli ultimi anni e’ tornata,
dopo tanti anni in cui era stata messa un po’ in un angolo,
perche’ ? qual’e’ la tua spiegazione di questa cosa visto che cmq
l’hai vissuta molto da vicino ?
Perche’ dopo tanti i morti degli anni ’80, ora il fenomeno si sta ripresentando ?

Io non ho mai detto che certe sostanze non sono pericolose,
anche i coltelli sono pericolosi, pero’ si possono anche usare in modo
consapevole.
Certo l’eroina non e’ un coltellino, e’ una mannaia,
e farsi male e’ molto, molto facile,
senza contare che essendo illegale questo porta tutta una serie di
ulteriori problemi.

> E se nn ci credete andate a visitare qlche comunità,sentite qlche
> storia e poi capirete perchè sono cosi incazzato.

sei incazzato con chi ? con me per quello che ho scritto ?
con te stesso perche’ hai preso una strada con leggerezza ?
con lo stato ? con la societa’ ?

> E poi oggi il vero anticonformista e chi nn ha bisogno di quella merda.

il drogato non e’ sempre un anticonformista, questo e’ un falso mito.
Gli alcoolizzati non sono anticonformisti, chi si ammazza con le amfetamine pure, il problema e’ che queste non sono considerate droghe, e quindi il dibattito sulle droghe e’ sempre monco, parziale,
e in questo modo e’ pressoche’ inutile.

8 03 2008
Anonimo

caspita drugo ma ne ai per tutti,possibile accanirsi cosi nel portare avanti un tuo pensiero dopo che tu stesso dici di conoscere e aver conosciuto persone che si bucano!? tra l’altro alcuni sono pure morte !? non ci posso credere!!! un mio compagno di classe é morto all’età di25 anni per la droga, anche lui a cominciato con lo spinello, a lui non interessavano le diete non interessava truccarsi e nemmeno i bei vestiti a lui .Gli è sempre piaciuto il latte . non ci posso credere!!!!!!!!!!!!

8 03 2008
syd barret

le droghe sono sempre esistite. l’india o il nepal non sono un paesi di tossici s8olo perchè da loro si coltivano oppiacei etc. interroghiamoci invece sui motivi del ritorno dell’eroina e droghe in genere, vogliamo parlare di mal(essere)? vogliamo parlare di quello che viene propinato e spacciato per intrattenimento? della musica di quintordine, della vomitevole tv, delle pubblicità vergognose, di mancanza di orizzonti futuri, di politica e politici a dir poco medioevali, di alte autorità religiose che ripristinano l’inquisizione e dettano agende politiche? eh? vogliamo parlare di genitori interessati ai SUV e alla palestra etc. e che non sanno nemmeno accendere un cpu mentre il figlio naviga tranquillamente tra porno, macelli etc. quanto ai morti vabbe, fatevi un giro sulle strade. cmnq la cannabis porta all’eroina come la tombola dell’oratorio porta al casinò. con amore. un vecchio cannabinoide.

8 03 2008
drugo

anonimo: accanirsi ? e chi si sta accanendo ?
io sto esponendo delle considerazioni, che tu pero’ ti guardi bene dal contraddire.

Non so, forse non parlo italiano, ho detto forse che l’eroina fa bene ?
che dobbiamo drogarci tutti, che e’ bellissimo ?
oh, ripigliati.

il tuo compagno non ha iniziato con lo spinello, semmai forse ha iniziato con la birra, o con le sigarette, fattene una ragione.
Ma non e’ colpa ne della birra, ne del tabacco, ne degli spinelli, se e’ passato all’eroina.

e l’esempio della tombola e’ bellissimo e calzante 🙂

27 03 2008
NickFury

In un’ottica socialmente libertaria ed economicamente liberista si può partire dal postulato di Locke che “la libertà di ogni individuo è limitata esclusiavamente dalla libertà degli altri individui nella persona e nelle proprietà”.
Ciò posto, io penso che non debba esistere il “diritto” a drogarsi, perchè il diritto è una posizione soggettiva tutelata dallo Stato, che presuppone “dovere” in una controparte. Dovrebbe però esistere la LIBERTA’ di drogarsi: ogni individuo(naturalmente oltre una certa età, così come succede per l’alcool, la pornografia ecc…) dovrebbe poter assumere sostanze stupefacenti, così come dovrebbe essere libero di produrle, commercializzarle ed organizzarne la distribuzione secondo le regole del libero mercato, come peraltro avviene con una droga quale è l’alcool(e qui è davvero difficilmente comprensibile il pensiero di chi accetta normalmente la vendita di grappa nei supermercati e rifiuta in modo deciso la liberalizzazione nella vendita e nel consumo di altre sostanze quali cocaina o la cannabis).
Ovvio che gli effetti benefici di una tale politica di liberalizzazione(che sarebbe completa con l’auspicabile abolizione della sanità pubblica, in modo che nessuno .-salvo che lo desideri- debba accollarsi il rischio derivante da comportamenti altrui), oltre a una generica espansione delle libertà individuali e relativo ritiro dello Stato da un settore della vita e del commercio umano, di per sè sempre auspicabili, si produrrebbero anche sul piano economico con l’entrata di un intero settore merceologico oggi confinato nell’illegalità all’interno del sistema: di fatto nuove imprese a diversi livelli, posti di lavoro ecc…

28 03 2008
Eva di una volta

Vado un po’ off-topic e cito dal post sopra ” che sarebbe completa con l’auspicabile abolizione della sanità pubblica, in modo che nessuno .-salvo che lo desideri- debba accollarsi il rischio derivante da comportamenti altrui)”

questo concetto di “totale abolizione della sanità pubblica” mi fa venire un po’ i brividi …non esiste solo la cura di chi ha comportamenti a rischio individuali (non solo i tossicodipendenti, ad esempio la cura dei tumori causati dal fumo..) ma ci sono tante malattie che per qualche ragione capitano, capitano ad alcune persone ed ad altre no.

Il fatto di “accollarcene le spese” come comunità se vogliamo definirla “civile” dovrebbe essere invece cosa assodata e fuori discussione.

Personalmente, se parliamo di sanità, sarei invece per l’abolizione totale del privato. E’ eticamente accettabile accedere a cure diverse in funzione della disponibilità economica?

30 03 2008
agipmoto

BREAK POINT INFOPOINT è un progetto che mette in campo azioni di prevenzione specifica rispetto al consumo/abuso
di sostanze stupefacenti e alcool all’interno dei locali di divertimento notturno dei nostri territori.
Per il prossimo mese di aprile (mese della prevenzione alcologica) BREAK POINT ha sviluppato una
particolare collaborazione con la discoteca SABBIE MOBILI EVOLUTION.
Gli Infopoint del BREAK POINT saranno presenti per quattro fine settimana
consecutivi presso le SABBIE MOBILI EVOLUTION, nelle seguenti nottate:
29 Marzo e 5-12-19 Aprile
Vi ricordiamo che chi si avvicina ad un infopoint può ricevere informazioni sugli effetti delle sostanze stupefacenti,
dell’alcool, e sulla guida sicura, insieme a materiale informativo;
Inoltre è possibile effettuare un alcool test con etilometro. Il tutto gratuitamente!
Inoltre presso gli infopoint sarà attiva la campagna guida sicura “Questa notte guido io”, che valorizzerà i guidatori
designati delle compagnie, premiandoli con un ingresso gratuito alla discoteca.
Grazie !
Lo staff del Break Point Infopoint

30 03 2008
agipmoto

Questo articolo lo preso dal sito del comune, mi sembrava una bella iniziativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: