Le borse di studio passano da 8 a 22: finalmente!

5 12 2007

auditorium.jpgDomenica prossima, in Auditorium, verranno distribuite le borse di studio comunali. Quest’anno ha debuttato il nuovo metodo per l’assegnazione, che dà la precedenza al merito ma tarando il valore in base al reddito. Il risultato è che su 22 richieste ne sono state soddisfatte… 22, esaurendo tutti i 6.000 euro messi a disposizione dal Comune. E’ un risultato «storico», visto che in precedenza più della metà delle borse non venivano assegnate (nel 2006 ne avanzarono 10 su 18), lasciando nelle casse comunali una buona somma inutilizzata (lo scorso anno fu di 3.500 euro). Delle 22, 5 sono state assegnate ai neodiplomati iscritti all’università (3 da 400 euro e 2 da 600 euro) mentre 17 vanno agli studenti dalla seconda alla quinta superiore (i valori oscillano tra i 120 euro e i 300 euro). Quest’anno, inoltre, non era obbligatorio presentare la dichiarazione dei redditi, ma in quel caso si concorreva per la borsa di minor valore. Gli studenti che non l’hanno presentata sono stati 8 su 22, più di un terzo. Domenica, insieme alle borse di studio, saranno distribuiti anche i 200 euro a tutti gli iscritti alla prima superiore (sono 55, quindi la spesa è di 11.000 euro). La somma viene assegnata senza distinzione né di reddito né di merito, per questo si può avanzare una proposta per il futuro: anche gli iscritti alla prima superiore possono rientrare nelle borse di studio, considerando il reddito (ma, come detto, lo si può anche non dichiarare) e il voto degli esami di terza media. Non sarebbero mischiati agli altri studenti, ma rientrerebbero in una propria categoria di assegnazione, come succede già per gli iscritti al primo anno universitario. Essendo la scuola dell’obbligo portata fino alla seconda superiore, i 200 euro distribuiti a tutti non sono più nemmeno un incentivo alle iscrizioni. Al contrario, una parte di quegli 11.000 euro (cifra sproporzionata, se fate due conti) potrebbe incentivare l’accesso all’università, o comunque rendere più corpose le altre borse di studio, specie quelle con il reddito meno elevato.

SONDAGGIO

Sei d’accordo a convertire i 200 euro (distribuiti a tutti e senza alcuna distinzione) in borse di studio proporzionate al merito e al reddito? Sì: 79% No: 21%

Annunci

Azioni

Information

21 responses

5 12 2007
Loop

per quanto riguarda il reddito ho molti dubbi…non so se sempre conviene dare le borse al reddito più basso…questo perchè la denuncia dei redditi non è sempre fatta in modo corretto…

5 12 2007
Mauri

Io dico solo che questa cosa dei 200 euro a tutti mi fa SCHIFO. Sembra il paese del bengodi dove ce n’è per tutti. So di gente che con quei 200 euro ci compra il cellulare nuovo, e di gente che invece tira la cinghia e con quei 200 euro non ci paga neanche la metà dell’abbonamento annuale del pullman.

5 12 2007
Loop

è un incentivo secondo me..allora sarebbe meglio non dare niente??

5 12 2007
Mauri

Ma un incentivo a che cosa se è la scuola dell’obbligo?!?

5 12 2007
Loop

alle spese..alla copertura della spese…dato che sono parecchie…meglio di niente no?io la reputo una buona iniziativa

5 12 2007
Mauri

Anch’io, così le famiglie borghesi comprano il cellulare nuovo coi soldi del comune. Incentivare significa offrire una spinta per compiere una determinata scelta, ma qui non c’è nessuna scelta da fare perchè la prima superiore è scuola dell’obbligo. Nessuno mette in dubbio che bisogni aiutare le famiglie, ma almeno secondo dei criteri equi e soprattutto razionali come il reddito e il merito.

5 12 2007
Bruno di madone

Tendenzialmente sarei più d’accordo con Mauri che con Loop. E’ comunque interessante il primo intervento di Loop perché solleva un problema reale.
La questione dello stabilire l’ “agiatezza” o lo stato di bisogno di un individuo o di una famiglia (al fine di erogare denaro, sconti o agevolazioni in genere) è vecchia come il cucco. Ricordo ad esempio molti anni fa all’università i mugugni di molti studenti (tra cui il sottoscritto) in fascia media o medio-alta che vedevano altri studenti MOLTO più ricchi di noi che finivano in ultima fascia (pagando poco o nulla) con il trucchetto di avere la residenza non a casa dei genitori e di comparire come unici componenti del nucleo famigliare. Con l’introduzione dell’ISEE (che tiene conto dei redditi dichiarati E dei beni di proprietà) e considerando la reale composizione della famiglia si è un po’ evitato questo tipo di casi; tuttavia il pericolo di criteri “non equi” e di presenza di “furbate” è sempre presente. Ma ancora nessuno ha saputo inventare un criterio oggettivo esente da problemi…

5 12 2007
prodiano

Segnalo che in altri comuni, anche a noi vicini, le borse di studio vengono erogate anche agli universitari lodevoli (vedi articoli pubblicati su l’Eco di Bergamo).
Perchè non incentivare lo studio univeritario anche in un paese come il nostro che ne ha un gran bisogno.
Un domani contribuiremmo alla nostra crescita culturale e professionale.

6 12 2007
Loop

son daccordo sul lodare i ragazzi migliori anche universitari…però vorrei dire che le borse di studio per i ragazzi, non universitari ancora, ci sono…e quindi per merito ci siamo…per i 200 euro a tutti son daccordo e rimango della mia idea…bruno di madone ha spiegato meglio la situazione e concordo. secondo me non è immediato dare dei soldi per reddito, perchè non sempre è quello che si racconta…

6 12 2007
andrea

loop non hai capito il commento di bruno. lui dice che l’Isee non è sicuro al 100%, ma al momento non ci sono alternative. e poi la tua proposta qual è? tu dici: se non riusciamo a capire chi sono i ricchi e i poveri, nel dubbio diamo 200 euro a tutti. ma che soluzione è?!

7 12 2007
Loop

non nel dubbio Andrea…io sono daccordo sui 200 euro a tutti quelli che iniziano a frequentare la prima superiore (le spese spno notevoli per tutti)…è per quanto riguarda il reddito che non sono daccordo, perchè sarebbe una cosa in più e secondo me non molto correttissima, solo perchè non è corretto chi fa la dichiarazione…quindi non è la soluzione dare 200 euro a tutti…cmq l’isee è sicuro, ovviamente non per tutti…ma questo è da sempre stato cosi.

7 12 2007
andrea

“le spese sono notevoli per tutti”. il concetto di “notevole” è relativo. voglio sapere perchè il figlio di un miliardario debba ricevere 200 euro: spiegamelo.

7 12 2007
Pippo Baudo

Ma come mai il gigante non le finanzia queste?

7 12 2007
Loop

non capisco perchè uno che dichiara 10000 euro di reddito e invece ne ha 100000 deve prendere una borsa di studio, stessa cosa no?

7 12 2007
andrea

ma non puoi partire dal presupposto che siano tutti dei truffatori! la tua soluzione è: caro ricco, non ti sforzare neanche a fare una dichiarazione falsa, i soldi te li do a prescindere. ma che soluzione è?! così penalizzi notevolmente i poveri veri! ci sono altri mille contributi comunali e non a cui si accede attraverso dichiarazione dei redditi, stai proponendo di abolire il sistema e di dare i soldi a tutti, ricchi e poveri, in maniera uguale? guarda che i poveri esistono davvero, non sono tutti dei ricchi che falsificano la dichiarazione dei redditi! o tu sei un miliardario e quindi sostieni questa cosa, o sei un locatelliano che si arrampica sugli specchi pur di giustificare la storia dei 200 euro, oppure non lo so.

7 12 2007
Loop

io nn sto mica dicendo di dare 200 euro a tutto il paese è….ho solo detto che son daccordo, e non sono daccordissimo per il reddito (perchè parto si dal presupposto che tanti sono ladri, perchè cosi, quindi qui o tu sei un miliardario e ti stai parando il c*** oppure non puoi dire che nn è cosi)…per quanto riguarda invece il merito, daccordissimo, infatti ho anche detto che bisognerebbe darli anche agli universitari…e quindi piuttosto spalmare questa somma dei 200 euro tra prime superiori ed universitari…

7 12 2007
Mauri

Perfettamente d’accordo con Andrea: i meno abbienti esistono davvero, non sono tutti dei ricchi mascherati. La distribuzione di benefici in base al reddito aiuta proprio quelle famiglie, anche se non è un metodo perfetto e c’è sempre il rischio di qualche evasore. Ma è un rischio infinitamente più contenuto rispetto al dare i soldi a tutti.

7 12 2007
andrea

loop, se io fossi un miliardario preferirei il tuo metodo, così non dovrei neanche perdere tempo a falsificare la dichiarazione dei redditi.

8 12 2007
pier

ma non diciamo fesserie i considerati ricchi sono tali dalla dichiarazione dei redditi e distribuendo incentivi in base al reddito oviamente è quello dichiarato,e poi l’incentivo è per studiare bene e meglio non per chi ha più o meno soldi ! il merito è dei ragazzi non dei soldi !!
Infine dico le tasse le pagano tutti chi di PIù chi di meno in proporzione al reddito quindi tutti devono avere gli stessi diritti. Per concludere vorrei dire che i 200 euro a tutti è giusto darli perchè i costi della scuola dell’obblico quindi stato che è uguale a comune sono alti e se lo stato non li dà diretamenti che almno le dia un braccio dello stato…cioè il Comune!!
ciao pier

8 12 2007
andrea

allora aboliamo le borse di studio e diamo 200 euro a tutti gli studenti, visto che i libri, i quaderni e gli abbonamenti del pullman si comprano tutti gli anni. meno male che c’è gente sveglia come loop e pier, perchè in tutta europa c’è gente stupida che continua a fare borse di studio chiedendo il reddito.

10 12 2007
Loop

io non ho detto che qualcuno è stupido a fare cosi, è solo il mio punto di vista…se tu ritieni che cosi vada bene, a me va bene, sei tu il migliore…tanto melgio, e per fortuna che c’è gente in gamba come te, non stupidi come me e pier che una volta ogni tanto dicono la loro…bravo andrea,arriverai lontano (speriamo molto lontano)))!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: