Una congiura contro il rito della pianta?

23 10 2007

congiura.jpgCi è giunta una mail di un giovane del paese, che se la prende con noi (non si capisce bene per quale motivo) sostenendo che a Bottanuco sia in atto una congiura contro il rito della pianta. Parliamo della festa notturna del primo maggio, quando i neodiciottenni alzano una pianta nell’area feste e poi imbiancano strade e muri con la calcina. Il ragazzo afferma che in paese non c’è rispetto per questa tradizione, e che ultimamente si fa di tutto per ostacolarla. Da un lato si edifica nell’area feste, preferendo «un anfiteatro che non servirà a niente» (come lo definisce lui) a un’area di ritrovo per i giovani, in particolare il primo maggio quando vi si alza la pianta. La seconda questione, che a quanto pare è quella che l’ha fatto arrabbiare di più, è l’intonacatura e la pulizia del muro di via San Giorgio, dove i neodiciottenni, ormai da vent’anni, aggiungevano un + 1 scrivendo il proprio anno di nascita (nella foto). Lui sostiene che quel muro avesse una sua «storicità», perché «raccontava la crescita di tante generazioni del paese», e che ripulirlo sia stata «una mancanza di rispetto verso i ragazzi di Bottanuco e verso la loro storia». Il confine tra tradizione e imbrattamento è soggettivo, per cui chiediamo il vostro parere anche attraverso un sondaggio.

SONDAGGIO

Secondo te era giusto ripulire il muro di via San Giorgio? Sì: 60% No: 40%

Annunci

Azioni

Information

35 responses

25 10 2007
andrea

se la prende con voi perchè pensa che questo sia il sito del comune… ha ragione quando dice che quel muro testimoniava il passaggio di tante generazioni all’età adulta, e secondo me potevano pure lasciarlo. però se non sbaglio è dell’oratorio, quindi di fatto è un muro privato e possono farci quello che vogliono. sarà bello vedere il primo maggio se la tradizione riprende ancora su quel muro, per la gioia di chi l’ha pulito.

25 10 2007
Sp@

la pianta alzatela al centro dell’anfiteatro.
ci fate una botola così non bisogna fare la buca tutti gli anni……..

25 10 2007
Pippo Baudo

Innanzitutto non capisco cosa c’entri questo sito con quello che sta succedendo. Anzi, ti sta dando voce, ti permette di dire la tua su un argomento a cui molto probabilmente pochi sono interessanti.

Io sono d’accordo con il ragazzo per il poco rispetto che viene dato a questo rito. A Bottanuco da molti è sempre stato visto come qualcosa di alieno, come una semplice occasione per imbrattare il paese e per ubriacarsi. In realtà bisognerebbe apprezzare la storicità dell’evento, l’aggregazione tra i giovani e il fatto che sia una festa per tutto il paese.
(Tra le tante cose non ho mai sopportato c’è ad esempio che i genitori vengano a questa festa con l’intento di fermarla, di parteciparvi o di evitare il contro rito “dell’abbatti la pianta!”.)

Sull’inutilità dell’anfiteatro ormai si son spese fin troppe parole. Soldi buttati nel cesso.

Per quanto riguarda il muro invece non sono d’accordo. Non testimoniava nulla, non sempre negli anni si è andati a porre il +1, anzi, molte volte non si è nemmeno potuto fare scritte perchè pioveva, e alla fine la calce è quasi sempre stata spazzata via lasciando ben poco di leggibile su quel muro.

Questa amministrazione sta dimostrando che non gliene frega nulla dei giovani.

25 10 2007
killer

Tutti noi di Bottanuco (ma l’usanza è diffusa in parecchie zone del Settentrione) siamo passati per l’iniziativa della pianta, ma c’è da riconoscere che l’innalzamento della pianta (alla quale un tempo veniva lasciata la cima, simbolo di prestanza fisica e sessuale) è spesso coincisa con una serie di scorribande a volte intollerabili. Che uno si ubriachi o si ribalti con la macchina sono fatti suoi, ma ricordo che una volta venne perfino imbrattata la cappelletta della Madonna del Buon Consiglio (angolo via Locatelli e via Roma).
Forse ricordo male, ma credo fosse il 1993, compivano 18 anni quelli del ’75, l’amministrazione, nel tentativo di imbrigliare l’evento, aveva fatto in modo che i neo-maggiorenni piantassero un albero in un luogo scelto per l’occasione, credo si trattasse del passaggio pedonale parallelo a via Toti. Non mi risulta che poi sia stato più fatto nulla, anzi: l’anno scorso si è arrivati addirittura a far ripulire il muro del giardino di Villa Ferri (via Locatelli) dalle scritte.
Parlo da tardo-giovane: secondo me quel muro non aveva niente di storico. La storia è altro: vi devo ricordare le polemiche (fiato speso inutilmente) per l’abbattimento della cappelletta sulla strada per Madone, per la distruzione dell’affresco del Colleoni in via Finazzi, per l’abbattimento di parecchie cascine storiche in via Trento (leggi ex convento) o in via San Giorgio?
Dài, non accusiamo l’amministrazione di aver voluto cancellare una parte della storia del paese in questa occasione: la realtà è che da sempre cerca di cancellarla, con l’alibi di abbellire il paese per attirare nuovi abitanti e poter edificare senza freni!
La calcina se la porta via la pioggia, ma i danni che le amministrazioni hanno fatto (e faranno: cave e centro commerciale in primis!) resteranno ai nostri figli.

25 10 2007
Mauri

A parte che secondo me l’amministrazione non c’entra, perchè quel muro mi sa che è dell’oratorio ed è stato ripulito nei lavori di ristrutturazione. Pulito sta meglio, anche se capisco le ragioni di chi lo vedeva come un totem della tradizione giovanile. Per quanto riguarda l’anfiteatro, inizio a pensare che sia una scusa per cacciare le feste altrove visto che danno una serie di problemi.

25 10 2007
Anonimo

caro pippo baudo prima di dare aria alla bocca informati …

25 10 2007
Anonimo

per chi è favorevole alla tradizione, intesa come imbrattamento dei muri, spero che ques’anno lo facciano sul muro di casa loro … poi espettiamo il loro post il 2 maggio 2008

25 10 2007
Pippo Baudo

Informami anonimo, son qui apposta.

25 10 2007
andrea

mi sa che l’unico che parla per niente è proprio l’anonimo, tanto è vero che non argomenta mai. mi sono riletto il commento di pippo baudo e non vedo cosa ci sia che non va. forse ha toccato il tasto dolente “i giovani e l’amministrazione” che fa male a qualcuno.

25 10 2007
Enry

Una congiura contro il rito della pianta?
delle scritte su un muro sono poi così importanti? se si, siamo messi male!!
le tradizioni rimangono vive dentro i giovani se essi sono veramente intenzionati a tenerle vive, e una scritta su un muro non deve essere il simbolo di queste tradizioni.. cancellarla non è stato un errore..
aggrapparsi a delle scritte cancellate da un muro per far propaganda e per finire poi a parlare di altro è a mio parere ridicolo…
cosa centra poi il rapporto amministrazione-giovani?! sarà mica un oltraggio ai giovani di Bottanuco aver cancellato delle scritte… creare spazi x loro sembra qualcosa di + concreto e utile…

26 10 2007
killer

“creare spazi x loro” dici….
ad esempio?

26 10 2007
UN NEOMAGGIORENNE

io mi sono sentito parte in causa di questa notizia perchè sono uno degli ultimi ad avere fatto la pianta (Maggio 2007).
devo ammettere che passare davanti quel muro e non vedere più le scritte mi fa un po senso perchè ero abituato a leggerle tutti i giorni…però penso che se l’oratorio…o il comune abbia deciso di ripulire è giusto così.
non sono d’accordo invece per la costruzione dell’anfiteatro…
quello spazio dovrebbe essere destinato ai giovani…magari mettendo delle panchine e dei tavoli (e risparmierete di sicuro rispetto all’inutile anfiteatro)… e così si potrà continuare la tradizione di alzare la pianta in quel posto.
cmq devo dire che anche se non ci sono più le scritte sul muro,qll che importa sia il ricordo di quella magnifica sera (e nn è stata magnifica perchè eravamo ubriachi come dice qlcn, ma perchè per la prima volta ci siamo sentiti parte del paese e della sua storia)…la nottata passata a tagliare la pianta all’adda, la nottata passata a scavare la buca e la nottata della pianta sono tre delle serate più belle della mia vita e rimarranno indelebili nella mia mente…

27 10 2007
NiCoLa

io ho compiuto il “rito” della pianta un paio di anni fa e mi identifico completamente nel commento del neomaggiorenne. è una notte indimenticabile per tutti i ragazzi del paese ed è triste che non venga presa minimamente in considerazione. comunque non penso che basti costruire nell’area feste o cancellare un muro per fermarla. forza ragazzi!!

27 10 2007
Anonimo

secondo me nn è vero che nn venga presa in considerazione (e ricordo che il muro è di proprietà privata, nn comunale, quindi della parrocchia)….e oltretutto chi parla dell’anfiteatro, ricordo che nn c’è ancora neanche il progetto…e non sarà il colosseo credo, quindi le feste son belle che salvate,

28 10 2007
Ivan

Siccome girano voci in paese secondo cui l’anfiteatro sia solo fantasia, e siccome la notizia dell’anfiteatro è stata data dal Gazzettino, approfitto del tuo commento per una precisazione. Esiste uno studio di fattibilità sul completamento degli impianti sportivi, deliberato dalla Giunta comunale il 29 dicembre 2005, che è costato ai cittadini una certa somma di denaro. Tale studio prevede, tra le altre cose, un anfiteatro (ovviamente non il Colosseo, ma una piazzetta/palco con due gradinate a semicerchio). Il completamento degli impianti sportivi rientra nel piano triennale dei lavori pubblici, e nel recente protocollo d’intesa tra Comune e Gigante si legge, tra le altre cose, che quest’ultimo finanzierà «il completamento degli impianti sportivi» da realizzare «entro il 2009». Il Comune è liberissimo di stracciare quello studio di fattibilità, in particolare la parte sull’anfiteatro (e sarebbe comprensibile alla luce dei commenti negativi raccolti su questo sito e in paese), ma al momento resta l’unica idea ufficiale di ciò che il Comune intende realizzare in quell’area, anfiteatro compreso. Oltretutto, da recenti colloqui informali con qualche amministratore, non è emersa l’intenzione di abbandonare la cosa. C’è chi dice «non c’è ancora neanche il progetto esecutivo»: è ovvio, prima si aspetta la certezza di avere i soldi necessari, quindi l’ok definitivo al Gigante che deve arrivare dalla Regione (direi che è solo questione di tempo). Per quanto riguarda le feste estive, sono incompatibili con il completamento degli impianti sportivi, e infatti il Comune sta valutando delle aree alternative. E’ probabile che nel 2008 si potranno fare ancora lì, per l’ultima volta.

28 10 2007
Anonimo

io non sto dicendo che sia solo fantasia, dico solo che nn c’è il progetto, e dato che il problema feste è rivolto soprattutto se non solo al motorfest, direi di nn generalizzare…e inutile nascpndere che una festa come il motorfest non potesse più essere fatta in questo posto, troppo piccolo per tutto…quindi secondo me per ora è solo un parlare di cose di cui nn si sa ancora niente, se nn quello che dici tu

28 10 2007
Ivan

Secondo me la questione feste non riguarda solo il Motorfest. Per assurdo mettiamo che non si faccia l’anfiteatro, però il completamento degli impianti andrà avanti, con un campo polifunzionale, una palestrina, un bocciodromo, un bar ecc. Non credo che le strutture di RockIsland, Alpini e Oratorio (tendone, palco, cucine, gazebo vari) possano starci in quel contesto… 🙂

28 10 2007
Pippo Baudo

Il problema semmai non riguarda il motorfest.

Non lo riguarda perchè loro stessi da anni hanno chiesto al comune un terreno dove poter fare la loro festa, senza problemi di orario o di parcheggi e traffico.

Il problema semmai è per tutte le altre feste: già nessuno del paese va al Rock Island, se lo dovessero spostare (come si mormora) dall’altra parte della Rivierasca, in zona industriale, chi si muoverebbe per raggiungerla? Nessuno, davvero nessuno. E non è una previsione pessimistica.

29 10 2007
Anonimo

ricordo anche l’uso del campo di sabbia, quindi si può risolvere molto il problema..no?è in più al rimanente dell’area feste..

29 10 2007
killer

Evidentemente siamo andati fuori tema.
Quindi scrivo qui una proposta che mi gira in testa da quando è stato reso noto l’accordo comune-gigante, rispetto al quale, lo premetto, sono fortemente critico e penso che dovrebbe essere oggetto se non altro di un referendum tra i cittadini.
Tempo fa mi capitato di assistere alle prove di un gruppo rock in Bergamo che prova sotto il GS in zona stadio: si tratta di un locale sotterraneo che dà sui parcheggi retrostanti il GS, quindi senza nessun problema di vicinato (anche se ovviamente è insonorizzato, ma questo a volte non basta…).
Bene, da qui la mia idea: perchè l’amministrazione – nel tentativo di ritagliarsi uno spazio di proposta che non sia necessariamente delegata alla parrocchia – non fa pressione perchè nel nuovo supermercato venga riservato uno spazio da destinare a sala prova? Oltretutto potrebbe essere un business: a parte uno studio di registrazione professionale con sale prova alle Ghiaie di Bonate, non mi risulta ci siano altre sale prove nell’Isola.
Che ne dite? Lanciamo un sondaggino?

29 10 2007
Anonimo

hai ragione, siamo andati fuori tema…cmq mi sembra difficilissimo all’interno di un supermercato fare una sala prova, piuttosto sarebbe meglio nel nuovo oratorio…quello si….come c’era fino a quelche anno fa…

29 10 2007
killer

quindi di nuovo un’attività delegata alla parrocchia…

29 10 2007
Anonimo

non delegata alla parrocchia, ma è loro…come se lo facessero a casa tua e tu la ripulisci…non entrare in discorsi che non c’entrano ora…in questo caso bisogna lamentarsi solo con la parrocchia se non si è daccordo…

30 10 2007
killer

non ho capito il commento.
cosa intendi con “è loro”? chi l’ha detto? solo perchè in oratorio c’era una sala prove, fornire una struttura per i ragazzi che vogliono suonare è diventata materia esclusiva della parrocchia?
io ho frequentato quel locale e sinceramente chiamarla così mi sembra un complimento, anche se meglio di niente.
Nel nuovo oratorio mi sembra non ci sia lo spazio per attrezzare una saletta come si deve.
Per quanto riguarda i discorsi che non c’entrano, beh, l’avevo premesso e chiaramente: tuttavia in questo post si è passati dal tema della pianta a quello dell’anfiteatro ben prima del mio intervento, anche con la compiacenza e il contributo di chi gestisce il blog.

30 10 2007
killer

Ecco un paese dove l’amministrazione ha un minimo di rispetto per la cittadinanza (estratto da notizia sul sito de l’Eco di Bergamo):

“Cambio della viabilità, Verdello va alle urne.
I cittadini di Verdello andranno alle urne per decidere sulla strada che eliminerà il traffico dal centro. È stata approvata, infatti, durante l’ultimo Consiglio comunale la proposta della maggioranza Verdello di tutti per un referendum consultivo sulla realizzazione di una nuova strada ad est territorio comunale per deviare il traffico fuori dal centro abitato. Il centro del paese, infatti, è attraversato dalla ex Statale 42 che conduce a Bergamo e taglia in due il paese. Il risultato di questa situazione è un traffico sempre elevato, a tutte le ore, l’inquinamento da smog e i conseguenti problemi di sicurezza. Il Comune ha in corso da alcuni mesi lo studio del nuovo Piano di Governo del territorio affidato all’architetto Marco Baggi di Bergamo. Tra le varie questioni affrontate per la redazione del documento anche la viabilità”…

30 10 2007
Anonimo

ma guarda che vai fuori tema, qui stiamo parlando del muro della classe, e il muro è della parrocchia…cazzo c’entra la sala prove

30 10 2007
Anonimo

vai ad abitare a verdello…e oltretutto come fai a dire che nell’oratorio non ci sia spazio per una saletta?forse non l’hai ancora visto..

30 10 2007
killer

Gentile anonimo delle 11.23 (metto l’ora, perchè con tutto ‘sto anonimato non si capisce più nulla), rileggi tutti gli interventi e vedrai quanti sono andati fuori tema. Anzi, fai una cosa, rileggiti tutti i commenti a tutte le notizie e vedrai quanto spesso si vada fuori tema. Lo sapevo fin dall’inizio di essere fuori tema, l’ho anche scritto!

Gentile anonimo delle 11.24, ci andrei volentieri se sapessi che sono tutti simpatici come te.
L’oratorio lo conosco MOLTO bene, non ti preoccupare. Coraggio, dimmi: dove la metteresti tu una sala prove?

30 10 2007
Anonimo

in qualsiasi sala….guarda che la sala che c’era prima non era grandissima è…quindi basterebbe crearla anche sopra il bar…no?

31 10 2007
killer

Forse non hai mai visto una sala prove che sia degna di questo nome.
Sai quanto ci vuole per insonorizzare una sala del genere? E sai perchè?
1) è al primo piano di un edificio datato, con muri (tutti crepati), pavimento e soffitto in travi e mattoni, non in cemento armato, così quando suoni vibra tutto
2) ha un finestrone enorme (!)
3) dà sulla strada in centro al paese (do you remember rockisland & motorfest?)
4) sotto ha il bar: un locale alto e ampio che farebbe da ottima cassa di risonanza

Se pensi che la sala di prima fosse una “sala prove”, allora è perchè non sei mai passato di lì mentra stavano suonando!
L’unica alternativa ragionevole nella nuova struttura dell’oratorio sono due locali interrati, ma purtroppo uno è adibito a magazzino dell’oratorio e un altro a magazzino del teatro (e tra l’altro ha problemi di infiltrazioni di acqua). I locali che ospitano le caldaie sono molto ampie, ma inutilizzabili per motivi di sicurezza.

31 10 2007
Loop

dai ormai siamo troppo fuori tema…cosi non va bene discutere…

8 11 2007
anonimo

per me è veramente stato un enorme errore cancellare quello che è la storia e la tradizione di bottanuco.
Non caspico neanche il perchè di tutto questo ammodernamento, tagliando alberi, fare aiuole per la via Papa giovanni, che saranno solo Toilette per cani e gatti.
Io mi ritengo una persona con dei principi che il nostro paese con la cultura e la tradizione hanno saputo darmi.
Il sindato o chi altro della giunta ha voluto questo è per puro egoismo.
Non sapendo che c’è ben altro da controllare!
Invece che costruire edifici inutili, costruire un posto dove i giovani si possano ritrovare..che non sia una specia di oratorio…, ma dove le compagnie di possono incontrare senza andarsi ad ammazzare, perchè costretti a ritrovarsi nei parcheggi o nelle pensiline.

1 05 2009
1991

la pianta e in piede chet 91 trop fort!!!!

1 05 2009
IL CAPITANO

non è venuta su….

1 05 2009
Steve Vay

ragazzi la saletta c’è gia… è solo da svuotare. La strumentazione in parte l’ho offerta io, alla prima notizia in merito vi faccio sapere!!

Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: