Scuole medie: al via con polemica

10 09 2007

Cominciano le scuole, ma alle medie di Bottanuco si parte già con una palla al piede. La segnmedie.jpgalazione ci è stata fatta da una mamma, che ringraziamo, e riguarda le classi seconde. I fatti sono questi: lo scorso anno, quando i ragazzi frequentavano la prima, erano divisi in due sezioni di 23 e 25 alunni. Un numero decisamente alto, visto che seconde e terze contavano tre sezioni ciascuna con 18 studenti al massimo. Così composte, le prime hanno riscontrato pesanti difficoltà nel portare avanti il programma, e i professori si sono lamentati più volte. Ad aggravare il tutto era anche l’alta concentrazione di alunni «scalmanati», che spesso mettevano a soqquadro l’aula (si parla di banchi ribaltati), e a cui i prof hanno risposto a suon di compiti di castigo. I genitori, una volta segnalata la questione, tenevano duro, convinti che in seconda avrebbero ottenuto una sezione aggiuntiva. Invece… Invece quest’anno ci sono ancora due sezioni, e gli studenti sono addirittura aumentati: in una sono 25 e nell’altra 28. Prime e terze, invece, hanno tre classi ciascuna. La direttrice risponde che ha fatto il possibile, ma l’addetta all’organico (noi rientriamo nel comprensivo di Suisio) non ne vuole sapere di dare a Bottanuco dei professori in più. Forse se ne riparlerà in terza. I genitori hanno scoperto tutto questo pochi giorni fa, quando è stato esposto il tabellone con la composizione delle classi. Che fare ora? È giusto pagare le tasse per un servizio scadente, che può avere riscontri negativi sulla crescita del figlio?

Annunci

Azioni

Information

28 responses

10 09 2007
Pippo Bayudo

E’ giusto andare al comprensivo di Suisio e chiedere spiegazioni a riguardo..

Le tasse si pagano per migliaia di servizi scadenti, ma le tasse è sempre doveroso pagarle. Sempre. Non mettiamo in discussione questo, mettiamo in discussione le persone che gestiscono gli introiti fiscali e quindi i servizi.

10 09 2007
Mauri

Abominevole. Non so neanche in 28 come si faccia a stare in una classe. Se qualcuno viene bocciato può fare ricorso in tribunale e vincerà di sicuro. Vedi l’ultima sentenza sui ragazzi bocciati alla maturità per colpa del professore lazzarone.

10 09 2007
Eva

Forse dovremmo pagarne un pochino di piu’ di tasse, evidentemente non bastano.

10 09 2007
Pippo Baudo

Più che altro TUTTI dovrebbero pagare le tasse. Se tutti pagassero le tasse probabilmente ogni anno il nostro esborso sarebbe al massimo di 100 euro a famiglia di tasse.

Ma fin quando si andrà dal dottore per una visita privata e ti verrà chiesto dalla segretaria “200 con fattura, 100 senza fattura” quante persone risponderanno “200 grazie?”.

10 09 2007
Pensy

Per prima cos i genitori facciano i genitori ed insegnino ai figli il rispetto della scuola.
E delle ISTITUZIONI.
Basta con gli scalmanati: ne abbimo pieni i cosidetti………
Un compagno di classe.

10 09 2007
Eva

Pippo, io credo che la “cultura” che ci porta agli episodi del genere che hai descritto tu non possa essere sradicata con la “forza”.
Per questo dovremmo investire di piu’ nella scuola, in professori validi, al di là del nozionismo..gente che sappia DARE, FORMARE, AIUTARE A CRESCERE IN MANIERA SANA. e di conseguenza anche indirizzare verso la maturazione di una coscienza sociale…. le nuove generazioni dovrebbero andare oltre, superare i limiti nostri e di quelle passate……
non so se mi sono spiegata,,

10 09 2007
andrea

ma della questione medie non dovrebbe occuparsi l’assessore alla cultura? credo sia di sua competenza e sia più importante della festa delle associazioni.
eva: secondo me la “forza” ci vuole. fin quando per un professionista sarà più conveniente dire “200 con fattura o 100 senza” nessuno smetterà mai di farlo.

11 09 2007
Eva

si andrea, pero’ vedi penso che sostanzialmente sia un problema di mentalità.

Tutto secondo me si riassume nel fatto che nella nostra società il non rispetto delle regole E’ MORALMENTE ACCETTATO e spesso dalle autorità anche TOLLERATO.

Chi riesce ad aggirare la legge traendone vantaggio non viene considerato un criminale, ma uno intelligente, da imitare e viene guardato con invidia. Evviva i furbi.
E questa mentalità viene instillata nei bambini sin dall’asilo.

Per questo punterei sulla scuola, sulla formazione delle nuove generazioni, che abbiano già assimilato, ad esempio, che buttare un mozzicone di sigaretta per terra è un crimine, e quindi ISTINTIVAMENTE non lo fanno.

11 09 2007
Una mamma

Possibile che il comune non possa pagare un paio di professori in più per la nuova classe? Piuttosto che spendere i soldi in altre cose mi sembra della massima importanza risolvere questo problema che va avanti da troppo tempo

11 09 2007
Anonimo

a proposito di risparmi nella scuola , segnalo che alle elemetari di Bottanuco le classi V sono state ridotte da 3 con 16 alunni a 2 con 24 alunni , una classe dopo 4 anni è stata divisa nelle due sezioni !
Questo malgrado l’interessamento del Sindaco presso il “comprensivo di Suisio” e un accertamente dell’USSL che dichiarava pericoloso per la sicurezza , superare il limite di 20 alunni per classe !!!!
Nel caso di infortuni in classe chi risponde ?
IVAN INDAGA …

11 09 2007
manzonipi

Eva, saresti un ottimo amministratore. Svolgi spesso una corretta disamina dei problemi con una visione non superficiale e prospetti interventi non banali (non “di bassa lega” se mi passate la battuta) che seppur con difficoltà e con tempi non brevi, andrebbero a incidere in modo efficace e strutturale. Saresti un buon amministratore comunale che purtroppo si troverebbe senza troppe possibilità di incidere sul funzionamento e soprattutto sulla qualità della scuola locale. Un pachiderma inamovibile, mai scalfito da inutili riforme che modificano cose secondarie (esami, debiti ecc.) senza mai agire sulla struttura e sulla gestione. Ho visto qualche mese fa un ottima indagine della trasmissione Report (forse l’unica che svolge il compito di informazione) sulle scuole inglesi e sulle nostre. Un raffronto impari. Ho avuto modo di scontrami diverse volte in questi anni sia come genitore che come amministratore con una struttura precaria e indefinita. Perché dopo mesi di vacanza non si può partire con gli insegnanti definiti, perché ogni anno te ne cambiamo diversi, perché qualcuno cambia addirittura a dicembre, perché non c’è un dirigente che può rispondere? Perché i genitori mugugnano e quando c’è da portare avanti qualche iniziativa si dileguano? Perché il comune deve farsi carico delle carenze della scuola dopo aver reso disponibile le strutture e preso in carico i costi di funzionamento?

11 09 2007
Pippo Baudo

Manzopipi provolone!!!!

11 09 2007
Ivan-redazione

Vi aggiorno sulla questione delle seconde medie.
Il Provveditorato agli studi di Bergamo fa sapere che non c’è nulla da fare, quindi nessuna terza sezione in vista. Questo perché la Regione Lombardia non ha finanziato altri professori per Bottanuco. Il Sindaco spiega che l’unica via è quella di ricorrere a Roma, presso il Ministero, ma le speranze sono praticamente nulle. Anche perché le classi delle medie sono omologate per 33 studenti, quindi non c’è nulla di illegale. Per migliorare la situazione si può optare per delle compresenze, ovvero due professori in classe insieme, che sappiano monitorare meglio i ragazzi. La direttrice si dice disponibile a valutarne la possibilità, ma il Provveditorato rimarca che Bottanuco non avrà nemmeno un prof in più. A breve si svolgerà una riunione tra genitori, insegnanti e direttrice per valutare il da farsi.

11 09 2007
Anonimo

dddddddddddd

11 09 2007
drugo

Questo purtroppo e’ il risultato di politiche regionali orientate al finanziamento delle scuole private (ma anche a livello statale le cose non vanno diversamente coi contributi alle universita’ private).
In lombardia (con la complicita’ di buona parte del centro sinistra) la giunta formigoni negli ultimi anni ha dato grossi finanziamenti alle scuole private, poi ha dato i buoni scuola alle famiglie per un parziale rimborso delle (costose) rette delle scuole private (con casi clamorosi rispetto al reddito di chi usufruiva dei buoni),
e poi ovviamente non ci sono i soldi per sistemare e valorizzare la scuola pubblica.

Quanto alla scuola e’ giusto e importante rifornirla di insegnanti qualificati, ma mi pare che rispetto a quando a scuola ci andavo io il clima sia un po’ cambiato.
Mia madre andava a scuola, ascoltava i professori e quello che gli dicevano, e li considerava con rispetto.
Oggi conosco degli insegnanti che hanno grossi problemi nei rapporti con i genitori, che se fanno una nota ad un alunno perche’ disturba devono poi affrontare genitori incazzati che danno sempre e comunque ragione al proprio figlio.
Anche se questo bisognerebbe lavorare.

11 09 2007
mamma II B

A proposito della riunione che si svolgerà tra insegnanti, direttrice, e genitori…… ma dove sono i genitori…..
Lunedì 10 settembre all’apertura dei cancelli eravamo solo in 3 genitori a portare avanti una protesta che avrebbe dovuto interessare tutti. Mio figlio frequanta la classe II B
composta da 28 ragazzi di cui 20 maschi e 8 femmine, e già questo è tutto un programma….. e da molti anni seguo il mondo della scuola, sia come genitore che come rappresentante di classe, perchè se fai l’errore di proporti alla scuola materna… non ti scrolli più questo incarico fino alla fine delle medie e visto che ho anche un figlio che frequenta la 4° superiore credo di aver un pochino di esperienza per dire che, la non partecipazione dei genitori è un bel problema.
All’esterno dell’edificio scuola i genitori parlano parlano parlano e fanno un sacco di polemiche sui professori, sui compiti, sul programma…….ecc ecc…….
poi durante le riunioni alla domanda: “Ci sono problemi da segnalare? Va tutto Bene?????? Silenzio di tomba… o meglio i soliti due genitori ( e secondo me i professori un po ci odiano) che segnalano, chiedono e litigano anche…..e a volte mi chiedo se ne vale la pena visto l’assenteismo.
All’ultimo cosiglio di classe dell’anno scorso su26 alunni
erano presenti 5 genitori …………….
Sono consapevole che tutti noi abbiamo una famiglia un lavoro, una casa, e mille cose sempre da fare ma santo cielo possibile che non troviamo 6 ORE ALL’ANNO per partecipare alle riunioni di classe dei nostri figli.
Siamo tutti pronti a puntare il dito verso il comune, il sindaco, l’assessore, il dirigente, i docenti ma non siamo disposti a scendere in prima linea quando ci sono grossi
problemi da risolvere.
Se alla riunione che ci sarà tra qualche giorno saremo i soliti
pochi genitori, credo che non otterremo nulla.
CREDO NEL DETTO L’UNIONE FA LA FORZA, e ben venga questa forza se vogliamo ottenere qualcosa

12 09 2007
andrea

la signora ha perfettamente ragione. se non si fanno sentire i genitori buonanotte.
ha perfettamente ragione anche manzonipi: eva sarebbe un’ottima amministratrice. eva dicci chi sei che ti votiamo come nuovo assessore alla cultura!

12 09 2007
Pippo Baudo

E proporrei anche drugo come Sindaco. (Io mi propongo come assessore alle attività varie ed eventuali.)

Il problema principale, più del numero di studenti o della qualità dell’insegnamento, è e resterà sempre e solo quello dell’educazione dei ragazzi, che per prima deve arrivare dalla famiglia e non dalla scuola. Se ci sono dei teppistelli in classe non è certo colpa degli insegnanti o della scuola.

I genitori ormai se ne fregano dei loro figli, con la scusa del troppo lavoro li abbandonano davanti alla televisione o alla playstation, con 300 euro di mancia mensile (così stanno buoni) per farsi la nuova marmitta al motorino, la cintura di D&G con pataccone centrale, la felpa piena di stelline, e il bomber senza maniche a luglio con 32° all’ombra.. sarà qualunquismo, ma è la pura verità di oggi. Basta fermarsi davanti a una delle tante pensiline del paese.

12 09 2007
andrea

hai dimenticato le all star… comunque è così. c’era il carpe diem e l’hanno pure chiuso. poi ci lamentiano se passano la serata a cazzeggiare sotto le case.

12 09 2007
ClaudioT

Andrea di che ti preoccupi, tanto c’è C6 al giove; io capisco che lo scopo sia unire i ragazzi, ma, piuttosto avrei fatto in modo di alimentare il Carpe Diem, non sono assolutamente contrario all’oratorio, ma trovo assurdo questo modo di fare.

12 09 2007
Pippo Baudo

L’abbiamo detto più volte qua che una delle critiche più feroci da fare al comune è il totale disinteresse verso i giovani, che ha abbandonato ogni iniziativa verso di loro alla gestione oratoriale.

Bisogna dare loro più spazi d’aggregazione, dove trovarsi, fare sport, comunicare, e stare insieme.

13 09 2007
Eva

si drugo, si dovrebbe lavorare molto anche sul fronte dei genitori, pero’ li mi sa che la cosa si fa ancora piu’ difficile.

Pippo, io non penso che se ne freghino dei figli: semplicemente danno loro cio’ che in coscienza ritengono siano le cose importanti. Il problema è il loro concetto di cose importanti!

C’è poi questa tendenza diffusa di salvaguardare a tutti i costi i figli da quasiasi tipo di problema, con la scuola e non solo. Come se subire a volte delle ingiustizie non fosse invece anche questo parte del processo educativo.

Che cosa ha portato questa generazione di genitori ad avere questo tipo di comportamento?

Finisco…non ho per niente la stoffa dell’amministratore, a malapena amministro casa mia…

13 09 2007
MIKY

…BRUTTE NOTIZIE!!!
LA RIUNIUNE SI FARA’ MA…. SOLO CON I RAPPRESENTANTI DI CLASSE… QUINDI ADDIO UNIONE!!!
VOLEVAMO AIUTARE I PROFESSORI A LAVORARE IN CLIMA PIU’ SERENO E TRANQUILLO IN MODO CHE ANCHE I NOSTRI FIGLI FOSSERO INCENTIVATI AD APPRENDERE. APPREZZATE ALMENO IL TENTATIVO.

13 09 2007
Mara

ciao a tutti. secondo me quest’anno non risolvete niente e rimanete in due classi. forse lavorando adesso con le riunioni e le le lettere al ministero potete sperare che facciano tre classi l’anno prossimo. però i genitori devono essere uniti perchè altrimenti non cambia niente

13 09 2007
MIKY

ABBIAMO RICHIESTO UNA RIUNIONE SERALE IN CUI INVITARE TUTTI I DOCENTI E I GENITORI PER QUESTO MOTIVO MA PROBABILMENTE NON E’ FATTIBILE!SE CI FOSSE DATA LA POSSIBILITA’ DI DISCUTERE TUTTI INSIEME DELLE DIVERSE PROBLEMATICHE FORSE QUALCHE AIUTO LO POTREMMO DARE, MA QUANDO LE RIUNIONI E I COLLOQUI SI SVOLGONO IN MODO LIMITATO PERCHE’ ORGANIZZATE I GIORNATE LAVORATIVE ( QUINDI MANCANO GIUSTAMENTE TANTI GENITORI) E CON POCO TEMPO A DISPOSIZIONE C’E’ POCO DA FARE! ANCHE NOI DOBBIAMO LAVORARE COME TUTTI VOI.

17 09 2007
Zeekz

Per me si dovrebbe fare uno sciopero per le classi 2, anche se questo molto probabilmente non farà cambiare niente!!!Contribuisco anche alla lettera della mamma di IIb xchè non ha nessun torto…Fatevi sentire!!!!

13 10 2007
io

BLAAAAAAAAA

7 12 2007
giorgia

i professsori se vedono questo messaggio vuol dire che mi hanno ricevuto questo i- mail da me li in questa scuola non mi sono trovata bene perchè i compagni mi prendevano in giro soppratutto con me però un giorno vi vengo a trovare ok……. ciao giorgia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: