La sicurezza ci costa solo 50 centesimi

26 08 2007

I Carabinieri di Capriate stanno per traslocare, e a gennaio 2008 saranno operativi nella nuova caserma, sulla strada Provinciale (foto), lasciando quella di via Pio X. Se l’attuale pcase-no-om.jpgosizione favorisce Brembate, in futuro sarà proprio Bottanuco a poter contare su interventi più celeri, vista la vicinanza con il nostro confine. Parliamo di costi. La nuova caserma è costata un milione e 200 mila euro al Comune di Capriate, perché i fondi statali non erano affatto sufficienti (l’edificio contiene anche l’appartamento del maresciallo). Pure la gestione ordinaria dovrebbe ricadere su Capriate, allora il Sindaco ha convocato i suoi colleghi di Bottanuco, Suisio e Chignolo per chiedere loro di ripartire le spese. I tre hanno accettato di versare 50 centesimi per ogni abitante, e nel nostro caso si tratta di 2.500 euro all’anno. Il Sindaco di Capriate preferiva stipulare una convenzione aperta, ma poi si è optato per una a scadenza triennale, fortemente promossa dal nostro Sindaco. Tutti i consiglieri di Bottanuco, maggioranza e minoranze, hanno approvato la convenzione, ma «Un Comune progetto» ha parlato di «Sperpero di risorse visto che ci sono altre caserme vicine» mentre «Noi Paese» ha osservato che «I Carabinieri dovrebbero essere mantenuti dallo Stato».

Annunci

Azioni

Information

23 responses

27 08 2007
drugo

eccoci di fronte all’ennesimo giochetto circense del cerchiobottismo, votare una cosa e contemporaneamente dire che questa cosa non va bene.

Ridatemi i miei 50 centesimi, la prossima volta la caserma se la costruiscano con i soldi che hanno a disposizione, ‘sti incapaci,
ma cos’ha, i rubinetti placcati d’oro ?

27 08 2007
BlueThunder82

Certo che è proprio incomprensibile ‘sta cosa: ma da quando in quà, è il comune dove ha sede la caserma dei Carabinieri a dover farsi carico delle spese? I comuni hanno già la Polizia Locale, ma i Carabinieri dovrebbero essere alle dipendenze (soprattutto economiche) dello Stato!
Boh, sarò scemo ma la cosa proprio non mi torna. Del resto cosa ci si può aspettare: lo Stato non passa neanche i soldi per la benzina alle forze dell’ordine!
Comunque io preferisco sborsare 50 cent (o anche poco più) se poi questo significa avere maggiore sicurezza. E speriamo che i Carabinieri non si mettano pure loro a fare le multe sulla provinciale e si dedichino ad attività più importanti. Ci sono già i poliziotti locali che ci spennano con le multe sul provinciale! Il limite di 50km/h è fatto apposta per far quadrare i conti al comune di Capriate!

27 08 2007
andrea

spero che le multe dei carabinieri non finiscano nelle casse del comune di capriate. altrimenti è vero quello che dice bluthunder, cioè che ora saremo tartassati sul provinciale per permettere a capriate di rifarsi dei soldi della caserma. francamente è un edificio pazzesco, penso 4 volte l’attuale, non so cosa debbano metterci detro.

28 08 2007
Mara

drugo come sei severo su capriate. ultimamente ha cambiato faccia e oggi la casa l’avrei presa a capriate anziche a bottanuco

28 08 2007
drugo

BlueThunder82: tu non avrai piu’ sicurezza di prima, sono solo i carabinieri che avranno una casa piu’ bella e un archivio piu’ spazioso.
In un periodo in cui si parla di limitare la spesa pubblica si buttano nel cesso 1,2 milioni di euro per sostituire una caserma con un’altra, e non contenti dell’idea strepitosa si riversano queste spese sui comuni (ma chi ha deciso di fare la caserma cosi’, il comune di capriate o l’arma dei carabinieri ?), e quindi come naturale conseguenza sui cittadini.
Pero’ parlando di forze dell’ordine a quanto pare in nome di una maggiore presunta sicurezza la cosa non da poi troppo fastidio.
La useranno per girare la prossima serie di “carabinieri”.

28 08 2007
BlueThunder82

drugo Says: «La useranno per girare la prossima serie di “carabinieri”».

Purtroppo non lo escluderei affatto…!!!

E comunque mi sa che hai proprio ragione, drugo: temo che in effetti la sicurezza rimarrà esattamente la stessa. Anche se la speranza è l’ultima a morire…

28 08 2007
andrea

essendo più vicini penso che un minimo di tempestività in più possiamo ambirla. capriate ha fatto un edificio lussuoso perchè lì dietro fanno una nuova zona residenziale. se avessero fatto la classica caserma spartana con il filo spinato quelle case partivano già da – 10.

28 08 2007
prodiano

Sono perfettamnte in linea con la Minoranza NOI PAESE:
ORA ANCHE I CARABINIERI DOBBIAMO MANTENERE?
Nuova caserma? Più sicurezza?
Al massimo saranno più uomini a darci più sicurezza!
Non siete d’accordo?

28 08 2007
prodiano

Ricordiamoci che lo 0,50 qui, più lo 0,50 là, più lo 0,30 per questo, più lo 0,20 per quello, alla fin fine il nostro Comune và a spendere milioni di euro all’anno.
E non sono noccioline.

28 08 2007
drugo

mara: non sono severo su capriate, e’ la specifica vicenda che mi pare sia stata gestita proprio male, che sia capriate suisio o bottanuco non cambia nulla.

andrea: la caserma potevano farla senza filo spinato, ma 1.200.000 euro mi pare un investimento eccessivo per non far sfigurare quel tipo di struttura in una zona residenziale.

28 08 2007
Mauri

Francamente anche a me sembra eccessiva, e se volevano farea una struttura gradevole potevano anche farla più piccola. Però forse confidano che negli anni, con l’aumento demografico, ci saranno più militari. In ogni caso ammiro l’amministrazione di Capriate che in 5 anni ha davvero ribaltato in meglio il paese, dopo decenni in cui mi sembrava una piccola Napoli degradata

28 08 2007
Guglielmo

Noter de cavriat an durma mia a diferensa de oter de botanuc!
Al sarà ol comù chel funsiuna mia!

28 08 2007
GLITTER

SE VI PUO INTERESSARE, NELLA NUOVA CASERMA ENTRERANNO 12 MILITARI PIU’ IL MARESCIALLO

28 08 2007
.. mah ..

NON C’ENTRA NULLA CON L’ARGOMENTO MA IO LA BUTTO LI .. RENDIAMOCI CONTO!

tratto dal sito http://www.beppegrillo.it

L’acqua di Dio

L’acqua è pioggia. L’acqua in bottiglia è marketing.
Ad ogni pubblicità di acqua minerale dovrebbe seguire un invito a bere l’acqua del rubinetto. Pubblicità del buon senso. Se qualche ministero è interessato mi offro gratis.
Imbottigliare la pioggia in un contenitore con un’etichetta e venderla con un lavaggio del cervello. E’ quello che fanno le multinazionali, le concessionarie. Compri in bottiglia quello che esce dal rubinetto di casa.
Un prete mi avverte che Formigoni vuol privatizzare l’acqua in Lombardia. Il pio Roberto non potrebbe farlo, l’acqua è un bene di Dio. Ma lo farà, lo psiconano e la Moratti intercederanno con l’Opus Dei. Formigoni vuole occuparsi anche delle chiese lombarde. Rilevare i sacramenti dandoli in concessione a Comunione e Liberazione. Una confessione 2 euro, abbonamento mensile 10 euro. Sconto del 30% se il confessore è don Gelmini.

L`acqua: Bene comune e universale!

“Perché spendere parole e parole per provare che l`acqua è un bene comune e universale, un diritto fondamentale? È proprio necessario? Se così fosse, poveri noi! Altro che parlare di civiltà! Vorrebbe dire che abbiamo perso ogni concetto di diritto, se è vero che i primi diritti sono quelli che fanno parte costituzionalmente sia dell`essere umano che dell`universo. È come se, parlando a un mondo che si ritiene civile, dovessi dimostrare che esistono i diritti alla libertà, alla giustizia, alla pace. Altra cosa è sapere esattamente in che cosa consistano tali diritti, e come saperli applicare nel concreto. Anche qui starei attento a parlare oggi di civiltà, quando assistiamo a tale perversione a danno della libertà, della giustizia e della pace che un dubbio mi viene: non è che le civiltà antiche – ad esempio, quelle babilonesi, assire, egiziane, greche e romane – non siano state di gran lunga superiori alla nostra? A quei tempi, tra le concezioni che si avevano di giustizia, di libertà e di pace non c`era quel divario che c`è oggi. Oggi, non si parla d`altro che di giustizia sociale, di libertà religiosa e politica, di pace universale, e nello stesso tempo mai come oggi si fanno guerre mondiali, mai come oggi assistiamo ad una sperequazione sociale disumana e cosmica, mai come oggi la libertà è fortemente messa a rischio da condizionamenti di mercato che gridano vendetta al cospetto di ogni diritto dell`Uomo.
Un tempo i beni naturali erano di proprietà dell`universo. Erano visti come beni esclusivi della divinità, che li rimetteva al servizio dell`uomo. L`acqua era un dono di Dio, e tale rimaneva. Oggi non si fa altro che appropriarsi di ogni dono di Dio, e così, ad esempio l`acqua, diventa una merce.
Se l`acqua è un bene comune e universale, non solo non posso appropriarmene per farne una fonte di profitto, ma la società – tanto più se si riconosce civile – ha l`obbligo di dare a tutti, indistintamente, la possibilità di farne uso. Col minor costo possibile.
Ed ecco che la nostra Regione Lombardia, governata da un cultore del dio mercato, il cattolicissimo Roberto Formigoni, sta imponendo la peggiore e disumana legge sull`acqua, cercando di privatizzarla, togliendola perfino dalle mani di Dio: l`acqua è diventata di proprietà delle divinità, ovvero delle multinazionali di cui si serve la Destra politica per sfruttare il mondo. Giù le mani dall`acqua! Sindaci Lombardi, ribellatevi al cultore del dio denaro e alle sue oscene politiche che stanno rovinando l`Ambiente e ogni altro diritto sacrosanto dell`Uomo. Unitevi e coinvolgete i vostri paesi, almeno quella parte sana che è rimasta, quella che crede ancora nella possibilità di dare un radicale cambiamento a questa povera società, governata da cultori di una religione “atea”! Perché non ridare alle feste di partito quel volto socio-culturale e politico di un tempo, quando si discuteva, tra una salamella e l`altra, di cose serie? Il problema dell`acqua è una cosa serissima, da affrontare con franchezza e caparbietà. Non c`è tempo da perdere! Sgretolate le porcate di leggi che sta facendo la Regione Lombardia, in nome del dio denaro, a danno dell`Uomo e dell`Ambiente!”.

don Giorgio De Capitani – S. Ambrogio in Monte di Rovagnate (Lecco)

29 08 2007
andrea

nessuno obbliga nessuno a bere l’acqua in bottiglia. tanto è vero che la stragrande maggioranza della popolazione mondiale (anche quella del “primo mondo”) non lo fa. l’italia è il paese della terra che consuma più acqua in bottiglia. è una questione di costume, e forse di poca fiducia in quello che scorre dal rubinetto.

29 08 2007
piddu

il rilancio di capriate è tutto merito del lavoro della lega…

te capit chei che laurà…

29 08 2007
PUDDU

Lè ciar chi ghe la dur!

29 08 2007
Mauri

Vorrei salvare la discussione da questa deriva sardo-bergamasca. Avete mai preso la multa a Capriate entrando in paese prima delle 9? Quella è praticamente la tassa che Bottanuco paga già al comune di Capriate. Secondo me si potrebbe tranquillamente ricorrere al Tar…

31 08 2007
MB

avete mai preso una multa a Bottanuco ?
ma siamo davvero così disciplinati ?

1 09 2007
mv

io si! divieto di sosta davanti ai negozietti alla cascina( macellaio.. panificio e bar per intenderci!) per 30 secondi in cui ero a prendere il pane.

1 09 2007
MB

Incredibile, tutti i giorni decine di persone fanno impunemente la stessa cosa, sei stato sfortunata riprova tranquillamente non succederà più

3 09 2007
MB

un esempio a conferma , dopo mesi e mesi che i ragazzi giocavano impunemente sulla strada alla cascina , in barba a tutti i codici stradali , ieri sera ne hanno investito un’altro ( gli auguriamo ovviamente di riprendersi presto , ma che botta ..)

3 09 2007
Persiano

Ragazzi che soffrono, ragazzi che osano, ragazzi che rompono, ragazzi che esagerano.
Ragazzi …………………………………
Imparassero un pochino ad usare la zucca ……………..
e ad alzare i calzoni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: