Bottanuco non soddisfa il 62% dei ragazzini

20 05 2007

Tv e giornali propongono spesso sondaggi allarmanti sugli adolescenti, denunciando la diffusione di fumo e alcool già tra i giovanissimi. Così, abbiamo pensato di verificare se questa tendenza coinvolge anche il nostro paese, proponendo un sondaggio ai nostri ragazzi. giovani2.jpgQuesti hanno accettato con entusiasmo, e ben 79 di loro, di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, hanno risposto alle nostre domande. Il sondaggio si è svolto con un piccolo questionario da compilare in forma anonima, in modo da assicurarsi la loro massima sincerità ma anche rispettando la loro privacy. A differenza dei sondaggi che lanciamo mensilmente sul sito, questo assume un valore realmente statistico visto che a rispondere sono stati 79 individui diversi, più che rappresentativi dei circa 160 nostri ragazzi di quell’età. Le domande poste sono 12, di ampio raggio per conoscere meglio gli adolescenti di Bottanuco. Vediamo i risultati. Il 73,4% di loro esce il sabato sera, ma di questi solo il 39,5% lo fa tutti i sabati, in particolare i quattordicenni (56,3%). L’ora di rientro è per il 65,5% le 23/23,30 e per il 34,5% le 22/22,30. Curiosamente, gli undicenni tornano più tardi dei dodicenni, visto che il 54,5% dei primi torna dopo le 23 mentre tra i secondi è solo il 28,6%. Ad aver fumato almeno una volta è il 15,2%, ma solo uno, pari all’1,3%, fuma abitualmente, mentre la media italiana in questa fascia d’età è dell’8%. L’unico dato «preoccupante» si riferisce agli undicenni: il 18,2% di loro ha già provato a fumare, un dato che rispecchia la tendenza questionari.jpgnazionale secondo cui la prima sigaretta si tocca proprio a 11 anni. Inoltre, tra tutti i nostri che hanno provato a fumare, il 75% lo tiene nascosto ai genitori. Per quanto riguarda gli alcolici, li beve un giovanissimo su cinque (19%) ma solo uno dice di essersi ubriacato (1,3%). Anche in questo caso a stupire sono gli undicenni che alzano la media con un 27,3%, mentre i più «astemi» sono i tredicenni (16,7%). Abbiamo indagato anche il loro rapporto con Bottanuco, e ne risulta che il 62% dei ragazzini non è soddisfatto di quello che il paese offre loro. I più critici sono i tredicenni (79,2%) seguiti da quattordicenni (62,51%), dodicenni (53,6%) e undicenni (45,4%). Alla domanda su cosa vorrebbero nel nostro paese, le risposte più gettonate sono: 42,9% piscina, 34,7% cinema, 30,6% campo da calcio e basket fuori dall’oratorio, 26,5% iniziative per divertirsi (queste percentuali superano il 100 perché alcuni hanno fornito più proposte). Tra le altre richieste, bowling, campo da tennis, corso di ginnastica ritmica, luogo per ritrovarsi, sala giochi, pista per le moto, gelateria, discoteca, disco pub, birreria, parco acquatico, ma anche ragazzi più carini.
Approfittiamo della notizia per due brevi segnalazioni su questo sito. Nella pagina ¡Estate 07! (in alto a sinistra) trovate il calendario con le iniziative estive del paese, mentre nella pagina Politica abbiamo inserito dei dati interessanti riguardo le elezioni comunali, dal 1980 alle ultime (dati chiesti e gentilmente forniti dall’Anagrafe).
-I questionari degli adolescenti (nella foto piccola) sono a disposizione di chiunque volesse visionarli-

Annunci

Azioni

Information

70 responses

21 05 2007
Pippo Baudo

Domanda a voi che avete fatto il sondaggio: la risposta “30,6% campo da calcio e basket fuori dall’oratorio” era tra quelle che offrivate voi, o è una risposta che i ragazzi hanno dato di loro spontanea volontà? Perchè nel secondo caso inzierei a pensare che non tutti i giovani son da buttare via..

Grazie.

21 05 2007
Ivan-redazione

Ciao Pippo,
era una domanda aperta e chiedeva «Cosa manca a Bottanuco?». Non c’era quindi nessuna opzione di risposta fornita da noi.
Ciao, Ivan

21 05 2007
andrea

se undici anni vuol dire prima media sono risultati tutt’altro che tranquillizzanti. un undicenne su quattro beve alcolici, che saranno anche leggeri tipo birra e bacardi però hanno undici anni. io a quell’età bevevo il succo alla pera. cheil 26,5%, sempre uno su quattro, lamenti la mancanza di iniziative per i giovani dovrebbe far riflettere chi di dovere (vogliamo riparlare della pallavolo di domenica prossima in piazza san vittore?)

21 05 2007
Alessandro

Come prevedibile alcune richiewste sono proprio da ragazzini, ma altre io le sostengono tipo il bowling, la gelateria e il campo da calcio fuori dall’oratorio..

21 05 2007
Pippo Baudo

Allora quel 30% dovrebbe far riflettere molte persone in comune.. attrezzature completamente assenti in comune a meno che non siano della parrocchia, e in quel caso fanno anche abbastanza schifo.

Investire in campi da pallavolo, basket, calcetto, calcio all’aperto, magari vicino alla palestra, e non in giardini botanici con piante profumate. Riaprite il Carpe Diem, e fatelo gestire da gente intelligente, non da chi lo fa per i propri interessi.

Bowling e gelateria, o birrerie non son certo problemi del comune.. delle birrerie abbiamo già parlato in questo sito, quando aprono sono carine, poi vengono consumate dalla gente del posto, dagli ubriaconi, e dai sempre presenti all’aperitivo.. non c’è scampo per questo.

21 05 2007
andrea

l’assessore disse che il carpe diem potrebbe riaprire a settembre 2007. qualcuno ci crede? considerato che a settembre viene inaugurato l’oratorio di bottanuco “e lì i ragazzi hanno tanti spazi da autogestire” la vedo veramente grigia. il sondaggio evidenzia che un 30% dei ragazzi vorrebbero sganciarsi dall’oratorio, o perlomeno avere un’alternativa. una percentuale altissima che merita una risposta.

21 05 2007
PRO ORATORIO

Signori non dimentichiamoci che l’oratorio non fa selezioni all’ingresso. E’ aperto a tutti e chi schifa un campo da calcio solo perchè è contenuto nell’oratorio lo fa in maniera ideologica.
Nessuno obbliga i ragazzi a dire una preghiera prima di giocare e non si tratta di un campo solo per i chirichetti

21 05 2007
VS ORATORIO

Non sono completamente d’accordo…

21 05 2007
Anonimo

c

21 05 2007
Anonimo

Caro “PRO ORATORIO”,
è vero, l’oratorio non fa di certo selezioni all’ingresso.
Ma perchè non dare anche una diversa opportunità a chi comunque non ne fa parte???
Non è certo questione di “schifare” un campo da calcio solo perchè è contenuto nell’oratorio, si tratta forse invece di non considerare affatto chi vorrebbe un’alternativa all’oratorio, e nel nostro paese non ci sarà mai.
Non tutta la gente va a messa la domenica, e non per questo non deve essere dato un piccolo spazio anche a loro…
Credo che il rifiuto ideologico allora sia da entrambe le parti…

21 05 2007
Verzeni Vincenzo

“Non tutta la gente va a messa la domenica, e non per questo non deve essere dato un piccolo spazio anche a loro…”

Guarda che alle messe della domenica non distribuiscono i bollini per l’accesso in oratorio, tantomeno ci sono dei PR che prendono iscrizioni o invitano ad andarci!!!

21 05 2007
PRO ORATORIO

Grande Vincenzo! (Anche se non ci conosciamo)

21 05 2007
VS ORATORIO

Penso che dicendo “non tutta la gente va a messa la domenica” ANONIMO intendesse dire che deve essere data qualche alternativa anche a chi non è cattolico.
Mi sembrava chiaro, o almeno, io che la penso come lui (o lei,) ho inteso così la sua affermazione.

21 05 2007
CHI NON CONTA

Penso che dicendo “non tutta la gente va a messa la domenica” anonimo intendesse dire che bisogna dare un’alternativa anche a chi non è cattolico.
Io che la penso come lui (o lei) ho inteso questo leggendo quella frase.
Ognuno la pensa a modo suo ovviamente

21 05 2007
jonny

Ciaoooo…

vedo che la scuola del NANO insegna……
importante è spingere sulle fasce deboli e fare TENDENZA.

Tra le loro richieste manca solo un sussidio mensile …..magari da parte del comune.

Ciaoo JONNY

21 05 2007
ADAMO

Io VORREI un campo da GOLF, in alternativa Il rimborso spese per l’uso di quello privato.
Oppure come dice JONNY un sussidio cosi non devo tenere le ricevute.
Poi il 62% non è soddisfatto, ma voldire che il 38% è soddisfatto secondo me è un fatto MOLTO POSITIVO.
Voglio vedere quale delle tre liste elettori nel nostro comune accontenta cosi tanti cittadini

21 05 2007
eva

andrea, perdonami: nella cartella sul “CIPI” (che nome orrendo comunque) mi pare che hai affermato che NON ritieni giusto che tutti gli abitanti di bottanuco sostengano le spese per un asilo nido che serve a soddisfare le esigenze di pochi…e si parlava di un servizio inesistente in paese, per il quale non c’era alternativa che andare fuori.

Adesso, obiettivamente, ritieni sensato che l’amministrazione debba sostenere delle spese per creare un doppione delle strutture sportive? Guarda, in linea di principio anche io sarei d’accordo, pero’….siamo pratici….non sarebbe uno spreco di risorse?

21 05 2007
andrea

un campo da calcio aperto per i ragazzini non costa praticamente niente. il comune sarà pure proprietario di un terreno in paese (mi viene in mente quello davanti alle elementari di cerro). basta metterci due porte e fare le righe bianche, una spesa praticamente inesistente. nessuno chiede che ci sia l’erbetta inglese (non c’è neanche all’oratorio). però la paura di infastidire anche ipoteticamente l’oratorio, specie di bottanuco, è alle stelle. è più comodo dargli 32 milioni l’anno per il cre e lavarsene le mani.

21 05 2007
LORENZO L.

AVENDO VINTO LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE I “CATTOCOMUNISTI” COSA PENSAVATE MIEI CARI RAGAZZI?

21 05 2007
Mauri

Innazitutto inviterei tutti a non buttarla solo sul politico. Ci sono ragazzi insoddisfatti perchè non c’è la gelateria o la discoteca o i ragazzi carini, e il comune non ci può fare niente. Il dato sicuramente più interessante è che un ragazzino su tre vuole giocare fuori dall’oratorio. Non penso che la loro sia una richiesta ideologica o che schifino l’oratorio come ha detto qualcuno, visto che il 99% di loro va a catechismo. Magari chiedono un altro spazio/campo solo perchè quello dell’oratorio è piccolo, ci stanno stretti. In quel caso la proposta di andrea di creare un campo extra non mi sembra male.

22 05 2007
Pippo Baudo

Ma scusate l’oratorio non è mica aperto 24 ore al giorno eh?
Gli impianti dell’oratorio fanno abbastanza pena, il campo da calcio è disastrato, il capo da basket peggio, il campo da pallavolo non esiste, e mi chiedete perchè i ragazzi non vogliono andare all’oratorio?

E ripeto, se c’è gente che non vuole entrare in oratorio è perchè sa che clima si respira all’interno, e vuole evitarlo.

I ragazzi hanno il DIRITTO di avere un altro posto dove poter fare sport, slegato da qualunque contesto religioso, in primis anche per i numerosi immigrati ed extracomunitari che ospita la nostra comunità.. ma di questi la gente dell’oratorio se ne frega.. anzi.. fosse per loro sarebbero tutti a casa loro.

22 05 2007
Pippo Baudo

@ Mauri.

Il 99% dei ragazzi va a catechismo perchè NON POSSONO SCEGLIERE DI NON ANDARCI.
Il 99% dei ragazzi è battezzato perchè NON POSSONO SCEGLIERE DI NON FARLO
Il 99% va a messa controvoglia, si nasconde nei banchi sul fondo, esce prima, parla PERCHE’ SONO COSTRETTI A FARLO.
Tutti i ragazzi vorrebbero fare sport MA NON CI SONO IMPIANTI ADATTI A FARLO. Dove si può giocare a pallavolo a Bottanuco? A Pallacanestro in un campo che non sia di cemento? In un campo da calcio dove non lasciarci i legamenti? Una persona che vuole giocare a tennis? NON C’E’ NIENTE!!

Consiglio a chiunque voglia essere sbattezzato di informarsi e leggere qua: http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/

22 05 2007
Verzeni Vincenzo

Non so perchè mi ostino a difendere “LA GENTE DELL’ORATORIO”, mi dimentico sempre che sono opportunisti, chiusi e cospirazionisti, loro e i loro vetusti campi sportivi che stanno trasformando in mausoleo!
Invece i saggi e razionali laici, agnostici, ecc.. che non credono in Dio e nei sacramenti ma che hanno bisogno di un pezzo di carta che attesti che non sono più cristiani!!! Sei paradossale, non credendo nel sacramento che bisogno hai di annullarlo??? Perchè allora non sgozzi una gallina e ti cosprgi del sangue, oppure fai un pò di volte il segno della croce al contrario?!?!

22 05 2007
Pippo Baudo

Mamma mia ma che stai dicendo?

Hai letto almeno il link che ho messo prima di blaterale scemenze? Vi da talmente tanto fastidio questa idea a voi cattolici che non sapete più come combattere i laici, che ormai se fosse per voi gli fareste fare la fine degli ebrei con i nazisti. Ho bisogno di annullarlo per dare un segno alla chiesa, alla parrocchia, ma soprattutto perchè non avrò un finto funerale in chiesa, con finta gente che accorrerà a prendere il posto (mamma mia tutti a prendere i posti davanti in chiesa!!!) per celebrare la morte di una persona di cui non gliene poteva fregà de meno.

Un mausoleo (preferisco CATTEDRALE NEL DESERTO) da 2 MILIONI DI EURO mi pare la gente dell’oratorio se lo sia costruito no? Rileggi quello che hai detto perchè è tutto vero, la gente dell’oratorio è chiusa (basta vedere la famosa gita di Valencia ad esempio), i campi sportivi fanno schifo, e il mausoleo ve lo siete costruito. Tutto vero, bravo.

Rifletti sui dati prima di dire stupidate, 1 ragazzo su 3 di 11 anni vorrebbe impianti sportivi fuori dall’oratorio, chiediti il perchè invece di dire sciocchezze. Riflettete su questo.

22 05 2007
Verzeni Vincenzo

Certo che ho letto il link, ed è proprio per questo che lo trovo assurdo… se la religione cattolica è dittatoriale (come tu affermi) allora ritieniti fortunato ad essere nato in questa dittatura senza tiranni. Nessuno ti impone regole e puoi dire ciò che vuoi… Cosa puoi chieder di più? Non vuoi il funerale ECCHISSENEFREGA!!!!
Io non sono cattolico, mi definisco cristiano, ma non capisco tutta questa irruenza di voi pseudo integralisti laici!
Per caso da piccolo un prete ti ha molestato (magari in oratorio)?
Valencia è un’iniziativa comunale e non dell’oratorio… Prova ad informarti tu prima di dirlo agli altri!

22 05 2007
Pippo Baudo

“Per caso da piccolo un prete ti ha molestato (magari in oratorio)?”

che ne sai che non è successo davvero viste le ultime indagini della BBC?

“Valencia è un’iniziativa comunale e non dell’oratorio… Prova ad informarti tu prima di dirlo agli altri!”

Ahhahhahahahahah comunale ajhahahahahahahaha comunaleee questa è da sbellicarsi. Comunale di chi che c’era solamente gente dell’oratorio.. ahahhahaha bellissima questa.

Comunque hai perfettamente dimostrato quanto sostenevo, che a voi cristiani dei diritti dei laici proprio non gliene frega niente, potesso andare tutti all’inferno voi sareste felicissimi.

Un bambino che nasce fuori dal matrimonio voi lo buttereste giù dal ponte di trezzo.. così si battezza nell’adda direttamente..

W le libertà dei cristiani! Evviva!!

22 05 2007
killer

Credo che la diatriba Pippo vs Vincenzo abbia degenerato.
Vorrei riportare il pallino sulla valenza educativa dell’oratorio.
Sono cristiano (pur con i miei dubbi di essere-umano-razionale), mi definisco cattolico (essendo cresciuto nella tradizione cattolica), non sono praticante. Sono cresciuto in oratorio e nessuno mi ha mai molestato. La pedofilia (uso concetti inequivocabili) e’ sempre esistita, in molteplici ambiti, non solo nei seminari, anche se banalmente li’ fanno molto piu’ rumore e scandalo, tanto dall’essere diventata di moda anch’essa (vd. caso Rignano).

Sono cresciuto in oratorio, dicevo. Posso affermare che se oggi sono una persona rispettosa delle regole e del prossimo (il che non significa un pecorone), lo devo prima di tutto alla mia famiglia e in second’ordine agli educatori che ho incontrato proprio in oratorio che, si badi, il piu’ delle volte non sono preti o suore, ma madri e padri di famiglia che mettono a disposizione della comunita’ il loro tempo e le loro energie.
Vi prego di non ignorare questa valenza educativa di cui parlo.

E comunque non e’ da noi che si e’ obbligati a imparare a memoria le Scritture.
Non e’ da noi che si limitano le libertà individuali.
Non e’ da noi che le bambine vengono infibulate.
Non e’ da noi dove i bambini “di troppo” vengono sistematicamente uccisi col placet del Governo e della chiesa “ufficiale”.
Non e’ da noi che non puoi dire quel che ti pare.

22 05 2007
killer

E poi:
“Un bambino che nasce fuori dal matrimonio voi lo buttereste giù dal ponte di trezzo.. così si battezza nell’adda direttamente.. ”
te la potevi risparmiare. Con questa hai passato il segno: sai benissimo che non e’ cosi’.

22 05 2007
Osservatore

Ma @ Pippo se sei maggiorenne puoi decidere di recarti in paesi che piu ti aggradano, visto che ben pocò ti soddisfa questa comunita e penso questo paesa “Italia”.
Se sei minorenne e i tuoi ti opprimono parrlane con loro, oppure vai in oratorio che troverai qualcuno che ti ascoliti.
se sei uno straniero arrivato qui..ternatene perchè non hai trovato cio che cerchi ” ma non mi sembra da come scrivi”.
Anche in altri post scrivi in modo sfottente e un po arrogante.

22 05 2007
killer

Se ti interessa, Pippo, stasera alle 21 c’e’ un incontro proprio in oratorio per la pianificazione delle attivita’ della Sala della Comunità. E’ già da qualche mese infatti che si stanno mettendo in campo le idee per organizzare eventi, concerti, rassegne teatrali e quant’altro, con il contributo di tutti, ciascuno secondo “i propri talenti”.
Vedi se trovi un gruppo di gente chiusa, come pensi tu.

E’ chiaro che la porta finche’ non provi a spingerla ti sembrera’ chiusa…

(ovviamente l’invito è aperto a tutti)

22 05 2007
faber

a pippo… ci hai proprio rotto!!!

22 05 2007
andrea

io le ragioni di pippo baudo le capisco benissimo. ma senza sconfinare nello sbattezzamento, nell’integralismo laico eccetera che non c’entrano un accidenti, dovremmo aprire gli occhi e guardare al nostro paese in modo più civico. un comune non può contare solo su quello che offre l’oratorio. io non dico che ci debbano essere dei doppioni, ma il comune deve entrare in scena a tappare i buchi lasciati dall’oratorio, come è proprio dovere. se mancano impianti sportivi (che parolone, si parla di un campetto verde) gratuiti e aperti ai ragazzini è dovere del comune metterli a disposizione. se il nostro comune ha scelto di amministrare diversamente, puntando solo alle famiglie storiche del paese, quelle che la domenica mattina si ritrovano fuori da messa, ne prendiamo atto. ma vi facciamo presente che esistono centinaia di famiglie, che magari arrivano da fuori e sono da poco in paese, che si vedono meno e che non per questo non esistono e non meritano servizi.

22 05 2007
drugo

hai capito pippo ? se non ti piace il tuo paese te ne puoi andare e smettere di dire certe blasfemita’ che evidentemente irritano parecchio 🙂

Quanto alla porta aperta, la porta dell’oratorio non e’ aperta a tutti, e’ aperta a chi condivide certi valori, ci sono cose che all’oratorio non si troveranno mai, ed e’ anche giusto cosi’,
non mi aspetto di certo che l’oratorio proietti un documentario sui preti pedofili se perfino lo stato sta pensando se e’ il caso di censurarlo. E questo la dice lunga sulla liberta’ di espressione in questo paese.
Ricordo che pasolini per girare certi film ha dovuto andare in yemen (no, non e’ una barzelletta) e che in italia la lista dei film censurati per vilipendio alla religione e’ bella lunga, e non parlo solo degli anni 60, ma anche di film recenti.
Questo giusto per ricordare a chi evidentemente ha la memoria corta che la liberta’ non esiste, nemmeno da noi,
e’ solo questione di riconoscere i paletti come tali, anche quando li si condivide, perche’ se chiedi a un musulmano integralista se loro sono liberi lui ti dira’ di si’, perche’ per i suoi paletti lui e’ libero, libero di stare dentro i suoi paletti,
che quando li condividi non li vedi come limiti imposti, ma come limiti “giusti”.

Quindi per favore, smettiamo di dire che la chiesa e’ libera e ci possono entrare tutti perche’ non e’ vero, cosi’ come non posso pretendere di andare in un circolo arci e chiedergli di
proiettare la messa domenicale sul maxischermo.

quanto allo sbattezzo, ha senso perche’ io risulto battezzato e quindi cattolico, mentre nei fatti non lo sono, e queste sono le cifre che la chiesa usa per dire che in italia di sono X cattolici.
Saro’ libero di non essere piu’ considerato ufficialmente cattolico no ? o non sono libero di farlo ? e perche’ questa cosa irrita cosi’ tanto alcuni cattolici ? mica li riguarda.
Non capisco questo astio.

22 05 2007
Anonimo

grande drugo…

23 05 2007
Pippo Baudo

Grazie Drugo. Per fortuna c’è gente che la pensa come te.

Caro Killer (bel nomignolo per un cattolico), ti ringrazio per l’invito ma all’oratorio non ho intenzione di metter piede, anche perchè l’ho messo per fin troppi anni della mia vita, e superato il quarto di secolo uno si rende conto che spazio in certi luoghi non esiste, e mai esisterà.

Ringrazio gli altri per l’invito anche ad abbandonare il paese, è quello che sto cercando di fare, ma non ho la grande speranza di trovare qualcosa di meglio, non perchè Bottanuco sia un paese che offra il meglio, ma perchè realmente in Italia il livello è questo.

Vorrei sottolineare solo un passaggio del tuo discorso Killer: ritieni i cattolici liberi? Ma io non sto mica facendo paragoni con altre religioni, (cose che voi ultimamente state facendo sempre più, per sottolineare le grandi libertà che offre la chiesa!! ) io sto parlanda da Laico, da persona che ritiene le religioni polvere negli occhi delle persone, per tenerle a bada, sotto controllo, a qualunque livello di credo esse siano.

Voi siete quelli che non riconoscono i gay, che li ritenete persone malate quando così non è, siete quelli che non riconoscono i figli fuori dal matrimonio, e che è peccato mortale amarsi se non si ha una fede al dito e un contratto firmato davanti ad un tizio in veste violacea. Siete quelli che non riconoscono la libertà di una persona di poter morire come vuole, in pace con se stesso, senza dover soffrire, siete quelli che non permettono alla compagna di un caduto di Nassirya di poterlo vedere solo perchè non è sposata con lui.
Questa è la vostra libertà.

E io ne faccio volentieri a meno.

Sono arrogante, lo so, ma la Chiesa lo è molto più di me. Lo stato italiano è uno stato laico, e Ratzinger dovrebbe farsi gli affari suoi, e quelli del suo stato, uno dei più piccolo e più ricchi al mondo.

Ah ma che stupido che sono! E’ sempre meglio costruire una struttura da 2 milioni di euro in marmo di carrara piuttosto che salvare qualche migliaio di vite. Chissenefrega degli altri, Cristo non ha mica insegnato ad aiutare il prossimo!

23 05 2007
un Papà

dal sondaggio non mi pare che risulti questo fatto di essere cattolici o meno,, ma se si è soddisfatti di quello che offre il paese e come sono i comportamenti dei nostri ragazzi nel nostro comune di periferia.
Non strumentalizzatelo con l’essere cristiano praticanti o no.
per fortuna c’è l’oratorio che offre almeno qualcosa….
Un grazie a questo sondaggio perchè mi ha aperto una visione diversa sulla vita dei nostri figli in un’età particolarmente delicata ……..ciao a tutti un papà.

23 05 2007
Osservatore

@Drugo ti sei svegliato, cerchi di attaccare, perchè sei ancora in attesa della risposta Email, tanti bla bla, guarda che come tu hai detto ti stai screditando su quel poco di buono che fose volevi fare….

23 05 2007
Osservatore

@Drugo per il suggerimento dato a Pippo non è perchè dia fastidio, ma era un aiuto a risolvere i suoi problemi.
Pensi che la maggioranza cambi le cose perchè a lui danno fastidio.
Il suggerimento era, perchè continuare a martellarsi le palle, ma se contento LUI contenti tutti.

23 05 2007
Pippo Baudo

Martellarmi le palle? ahahhaha mamma mia ragazzi mi fate veramente pena. ma non trovate nient’altro di più offensivo?
Sai quanto cazzo me ne frega, è stata offerta l’opportunità di dire la propria su determinati argomenti, ma a quanto pare a voi delle libertà delle persone non interessa. Quali sono le vostre motivazioni perchè in tanti messaggi non ne ho letta una, se non inviti a lasciare il paese e offese varie.

Su su potete fare di meglio. Chiudete pure la vostra cerchia cattofascista anche in questo sito, e poi mi venite a dire che l’oratorio e la parrocchia son posti di libertà dove tutti possono esporre le proprie idee… iuauahauhuhauha mi fate pisciare addosso dalle risate.

23 05 2007
Pippo Baudo

Cmq visto il fastidio che creo, ringrazio Ivan e la redazione per lo spazio democratico che ha concesso, ma constatando l’impossibilità di dialogo con certe persone, mi ritiro per deliberare!!.

W Santi Licheni!!!

Arrivederci, che è meglio di addio, anche se questo è un’addio 😉

23 05 2007
Killer

Non sarebbe una scelta saggia, nè un segno di maturità per nessuna delle posizioni.
Resta con noi Pippo, la sera…

23 05 2007
andrea

dai pippo, siamo già in pochi a sostenere la tesi laica (che non significa satanica) se molli anche tu siamo finiti. e poi se ti ritiri finisci automaticamente nella cerchia dei “certi muri vanno abbattuti”. perchè loro sono e saranno sempre la maggioranza e tutti quelli che stanno zitti firmano il loro consenso-assenso, diventano parte di loro.

23 05 2007
drugo

caro osservatore, io non faccio blah blah, io, a differenza di te che sai solo cercare il bisticcio visto il tono delle tue mail,
argomento.
Se non ti piacciono i miei argomenti puoi anche rispondere su quelli, e non tirare in ballo altre questioni che non c’entrano nulla solo per distogliere l’attenzione.

23 05 2007
Anonimo

E’ vero, Pippo a volte è molto provocatorio, ma almeno è in grado di supportare le sue idee e di spiegarle chiaramente, quindi secondo me dovrebbe restare.
Dai Pippo… c’è gente che scrive a questo forum che non vede a mezzo palmo dal proprio naso…

23 05 2007
DANIELE

DOMANI TRE PULMAN DI ANZIANI IN GITA COL COMUNE!! PER UN GIORNO SIAMO UN PAESE GIOVANE!!

23 05 2007
andrea

il comune ha scoperto il trucco per fare iniziative di successo. in gita porta don giuseppe, don fabrizio e don carlo.
paga il comune (cioè il sottoscritto) gli anziani si divertono e il sindaco conta i voti.
niente da ridire, bravi, bravi.

24 05 2007
Affezionato

Ma ANDREA se il comune fa il “campetto verde” poi quelli come te direbbero che il Sindaco “Comune” sta coltivando i suoi voti.
Magari anche per il “CIPI”.

24 05 2007
andrea

vero. la campagna elettorale della maggioranza dura cinque anni, e funziona così ovunque. dietro ogni iniziativa c’è un duplice fine: fare del bene al paese e confermarsi la poltrona alle prossime elezioni. poi bisogna vedere in che percentuale sono presenti queste due finalità, e molto dipende dal tipo di iniziativa. ad esempio, secondo me dietro il cipì c’è un 70% di fine elettorale e un 30% di bene per il paese, se si facesse un campetto ci sarebbe un 10% di fine elettorale e un 90% di bene per il paese, la gita con i pensionati e i parroci ha un 99% di fine elettorale e l’1% di bene per il paese. lo sanno tutti, non nascondiamoci dietro un dito.

24 05 2007
DANIELE

ANDREA SEI UN MITO – SONO D’ACCORDO

24 05 2007
Affezionato

Solo invidia perchè siete all’opposizione, si dice che il potere logora, ovviamente chi non là.
Anche tu Andrea dato che sei un “Affezionato”
E se il comune accontenta 2 su tre, l’opposizione 1 su tre, provare per credere, ma quandomai proverete MAI.
pero la speranza è l’ultima a morire

24 05 2007
Affezionato

Pienamente d’accordo che “dietro ogni iniziativa c’è un duplice fine: fare del bene al paese e confermarsi la poltrona alle prossime elezioni”.

Ma se la lista al comune prende il doppio dei voti delle altre (scusa circa il doppio 1440/769=1,872561..) sicuramente qualcuno è soddisfatto, e non vede solo propaganda ma anche risultati.

Dici “lo sanno tutti, non nascondiamoci dietro un dito”. Forse vedono le percentuali in modo diverso.

Ora di pure che sono bigotti, non capiscono, non vedono oltre il propio naso, ma ricordati che l’ubriaco dice di non esserlo.

24 05 2007
andrea

io non sono all’opposizione e me ne guarderei bene visto di chi si tratta. non è che chi fa certi discorsi è per forza uno dell’opposizione. qualsiasi cittadino sa che dietro ogni iniziativa ci sono – anche – fini elettorali.
comunque del tuo discorso, a parte la prima riga, non ho capito un H.
quando dici che l’opposizione accontenta uno su tre è sbagliato. l’opposizione nei piccoli comuni non accontenta nessuno, perchè il gioco lo fa solo la maggioranza (è lei che ha in mano i soldi) ed è la maggioranza che crea contenti e scontenti. le opposizioni sono lì solo a dare rifugio agli scontenti.

24 05 2007
andrea

sicuramente c’è una nutrita schiera di soddisfatti. ad esempio tutti quelli che oggi sono andati in gita con il sindaco saranno più che soddisfatti della bella giornata, e la maggioranza la vedranno di certo con occhi dolci. il sindaco ha i soldi e i mezzi per portare la gente in gita, ulisse baratelli se vuole portare i pensionati in gita deve farlo di tasca propria. certo che poi la maggioranza riesce a guadagnarsi più voti. la maggioranza ha di buono che è fatta da gente del paese, con cognomi importanti, e si sa che nei piccoli paesi si vota per parentele e amicizie. per dire, se uno è un genio della politica ma non ha parenti e amici in un piccolo comune resta tagliato fuori. succede anche in questa maggioranza, con assessori esterni perchè vengono da fuori e non hanno nessuno che li vota. nei paesi grossi, per non dire le città, si vota in base al curriculum del candidato, non alle parentele. purtroppo nei piccoli comuni funziona così, me ne rendo conto.

24 05 2007
s

Affezionato complimenti per l’italiano…

24 05 2007
chi non conta

E’ vero! Ha dimenticato un’h!!!
Si vede che è della maggioranza…

24 05 2007
Affezionato

Mi scuso Andrea hai ragione non è chiaro quel che volevo dire.

Con “ Affezionato” intendevo uno che frequenta assiduamente il sito e contestatore su tutte le iniziative comunali, “teoricamente” ti colloco all’opposizione (mia e solo mia supposizione).

Il sondaggio dice che 2 su 3 dei ragazzi è soddisfatto quindi “sempre teoricamente” appoggia/condivide le scelte di questo comune, mentre 1 su 3 non è soddisfatto “sempre teoricamente“ appartiene a chi vorrebbe che il comune fosse gestito in modo diverso. Questo rispecchia in parte le votazioni.

NON sono solo quelli della gita i soddisfatti altrimenti non ci sarebbero i numeri.

Che nei paesi si voti per conoscenza/parentele, penso che sia meglio che votare in base al curriculum del candidato senza conoscerlo.

Devo ammettere ( questa h è voluta) o sempre avuto un voto basso in italiano ( 4 massimo 5)
E NON ne sono felice, ma se fa contenti Voi perché avete un h per attaccarvi sono contento.

Sicuramente se guardate i miei commenti precedenti e futuri ne trovate e troverete altri di errori ove attaccarvi, ci saranno ancora errori (anche se non voluti, sapete non tutti sono dei geni a SCRIVERE).

25 05 2007
andrea

a me non interessa se uno fa errori di grammatica (chissenefrega se manca un h), l’importante è che il messaggio sia chiaro.
noto che hai letto male il sondaggio: il 62% è insoddisfatto e il 38% è soddisfatto, non il contrario. in ogni caso non lo si può considerare un voto politico perchè i ragazzi sono insoddisfatti del paese che può essere anche insoddisfazione verso l’amministrazione ma non necessariamente.
sempre sul mio discorso originario del duplice fine: secondo te organizzare la pallavolo in piazza che fine ha? lo 0,00001% il bene del paese (i ragazzi si ammazzano cadendo sulle ginocchia, il paese ha la piazza transennata per un giorno) e il 99,99999% un fine elettorale, perchè l’imporante è farsi vedere da tutti quelli che vanno a messa che il comune ha organizzato qualcosa in piazza. se uno ha come fine far divertire i ragazzi allora li porta a giocare nel verde, ad esempio nel parco moretti, ma in quel caso lo saprebbero in pochi che il comune ha organizzato qualcosa. meglio essere in piazza e farsi vedere da tutti. è pura follia.

25 05 2007
Mauri

Andrea ha ragione da vendere. Il semplice fatto che hanno riempito la piazza di tappeti blu quattro giorni prima ti fa capire che l’obiettivo è pompare la cosa agli occhi della cittadinanza. Tra l’altro, vedere la piazza di fronte alla chiesa ricoperta di tappeti di plastica mi fa schifo, è al limite dell’indecoroso. Metteteli prima di giocare e tirateli via subito dopo. Non ci vogliono 12 persone per stendere quattro tappeti e ci vogliono 10 minuti.

25 05 2007
ROBESPIERRE

Siamo governati da persone folli, interessate solo ed unicamente a mettersi in vista ed a rompere i coglioni alla brava gente.
Mi chiedo chi sia l’idiota che ha organizzato l’evento in Piazza, scusatemi, si proprio idiota, perchè altro non si può dire.
E mi chiedo anche, come possa aver il comune dato il proprio assenso.
Ma forse capisco …………
L’assessore………. il sindaco ……, certo tutta brava gente …… agli occhi di …….. , ma per piacere, piantatela di offenderci e levatevi dai piedi.

25 05 2007
ROBESPIERRE

Dimenticavo la gita degli anziani :
milioni di lire e dico milioni per lanciare l’assessore alle prossime elezioni.
Complimenti così si amministra bene il denaro comune!
E mettiamoci pure il clero.
Per garantirci il futuro.
AUGURI.

26 05 2007
IL CAPITANO

ROBESPIERRE non puoi definire idiota l’iniziativa del comune per il torneo in piazza….secondo me è un bel modo per coinvolgere i giovani e per animare un po le domeniche pomeriggio di bottanuco visto che non c’è mai niente….sono tutti bravi a criticare…..

26 05 2007
mv

anche a me l’iniziativa in piazza è sembrata solo un modo per attirare attenzione! sarebbe stato più logico e divertente farlo in un parco dando la possibilità ai ragazzi di vivere le zone verdi del nostro paese.

26 05 2007
Anonimo

Che pena ragazzi!!!!
Fuggiamo via da qui…

26 05 2007
Ale

Ciao a tutti,
è la prima volta che scrivo.
Secondo me è ovvio che la partita di pallavolo in piazza sia stata organizzata per motivi che vanno oltre il dare un’opportunità ai ragazzi di divertirsi nel proprio paese…suvvia…
Il nostro non è un paese bigotto…di +….
Robespierre, sono d’accordo con quanto hai scritto

26 05 2007
ROBESPIERRE

Abbiamo inaugurato da pochi giorni il nostro grande parco:
non sarebbe, forse, stato bellissimo, utilizzarlo per questa manifestazione: verde, sicurezza, profondità; cosa di più dalla vita????
Ed invece gli interessi personali stravolgono tutto!

26 05 2007
ROBESPIERRE g.

Abbiamo inaugurato da pochi giorni il nostro grande parco:
non sarebbe, forse, stato bellissimo, utilizzarlo per questa manifestazione: verde, sicurezza, profondità; cosa di più dalla vita????
Ed invece gli interessi personali stravolgono tutto!

26 05 2007
Adamo

Scusate ma il campo di calcio nel parco Moretti di chi è ? Oratorio o Comune dato che non vi è una divisione

27 05 2007
ROBESPIERRE

MANDIAMOLI A CASA!
Chiaramente tutti quanti: Amministrazione e Polisportiva.
Facciamo un referendum e mettiamoli in minoranza.
Che ne dite.
Se siete d’accordo battete un colpo.

27 05 2007
ROBESPIERRE g.

IL COLPO, in testa a chi lo merita.

27 05 2007
Mauri

robespierre, anch’io trovo ridicola la pallavolo in piazza, e penso non ci sia nessuno che neghi il fine propagandistico della cosa. ma mi sembra un po’ poco per fare un referendum! e soprattutto, al momento non c’è alternativa a questa amministrazione. mica possiamo fare un “governo di larghe intese” “tecnico” o di “transizione” come a Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: