Ancora silenzio sull’Adsl

11 03 2006

Da due settimane, alla Telecom sono state inviate le 298 firme di cittadini interessati ad un contratto Adsl: ancora silenzio. Nella raccolta firme non sono state coinvolte le ditte, per questo, solo in seguito, sono state contattate ad una ad una. 38 di queste hanno firmato ma le firme non sono state ancora inoltrate alla Telecom. Il Comune, come abbiamo già annunciato su questo sito, provvederà nel 2007 a creare una pista ciclabile tra Bottanuco e Suisio. La Telecom potrà quindi approfittare di quegli scavi per posare la fibra ottica. Intanto il Sig. Marchese ha presentato la situazione al Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie il quale ha risposto per mezzo del Vice Capo di Gabinetto: «Il Governo si sta impegnando per promuovere interventi ad hoc nelle aree in cui il mercato non è in condizione di rispondere alle esigenze degli utenti». Su richiesta di un cittadino, il Comune ha elencato le iniziative che ha compiuto a favore dell’Adsl (foto). Poiché il nome del Sig. Marchese non viene nominato, questo sito vuole rendergli merito: dietro la maggior parte di quelle iniziative, infatti, inclusa l’ultima raccolta firme, c’è il suo impegno gratuito. Ulteriori aggiornamenti sull’Adsl verranno subito comunicati.
Aggiornamento: il 21 marzo un addetto della Telecom ha fatto il sopralluogo promesso. Ha individuato il percorso lungo il quale bisognerebbe scavare per portare a Bottanuco l’Adsl. Ora la Telecom farà un preventivo dei costi e prenderà la decisione definitiva: sì o no all’Adsl a Bottanuco. Riportiamo le parole pronunciate dall’addetto: «È la prima volta che mi fanno tornare in un paese dove sono già stato. Questo vuol dire che c’è qualcuno che si dà da fare insistendo con le richieste».

Annunci

Azioni

Information

One response

23 04 2007
Gli 83 commenti lasciati sul vecchio sito

Ecco il contenuto della lettera inviata dal Comune a un nostro concittadino.
In risposta alla Sua e-mail, con la presente si comunicano le iniziative svolte da questa Amministrazione sul problema A.D.S.L.
1) In data 11.4.2003 questa amministrazione ha inoltrato la prima richiesta scritta alla Società Telecom di richiesta informazioni in merito.
2) Solo in data 21.10.2003, la suddetta Società ha dato la sua risposta (ovviamente negativa per l’attivazione del servizio).
3) Si è deciso in seguito di procedere ad una raccolta di firme tra i cittadini di Bottanuco, la stessa è stata effettuata nei mesi di Dicembre 2003/Gennaio e Febbraio 2004.
4) Una volta raccolte le firme, in data 12.2.2004 questa amministrazione ha inoltrato nuova richiesta dettagliata alla Società Telecom accompagnata questa volta anche dalle sottoscrizioni dei Cittadini.
5) Nel mese di marzo 2004, oltre alle sollecitazioni telefoniche e via mail sempre alla società Telecom, si è deciso di interessare anche la Provincia di Bergamo e di far conoscere la nostra situazione attraverso la pubblicazione di un articolo sul quotidiano “L’Eco di Bergamo.
6) A luglio 2004, tutta la corrispondenza è stata inviata alla Regione Lombardia per un eventuale interessamento al caso.
7) Nel mese di settembre 2004, si è cercato con la Società Telecom di risolvere il problema percorrendo un’altra strada (attraverso il satellite) ma le spese da sostenere sono risultate esorbitanti.
8) Altri contatti con la Regione Lombardia, Telecon, e Provincia si sono avuti a maggio e luglio 2005.
9) A ottobre 2005, è stata di nuovo interpellata per iscritto la Società Telecom.
10) Sempre a ottobre 2005, con il referente informatico di questa Amministrazione, si è pensato di attuare un nuovo progetto per il quale lo scrivente è a disposizione della S.V. per illustrane i dettagli.
11) A gennaio 2006 si è pensato ad una nuova raccolta firme per dimostrare la volontà ed interesse dei cittadini e delle ditte del nostro paese ad attivare il servizio A.D.S.L., perché da contatti con Dirigenti Telecom sembra si siano aperte nuove possibilità di avere in tempi relativamente brevi la fornitura del servizio a condizione che si raccolgano almeno 250 adesioni.
12) Alla fine di Febbraio il numero delle firme raccolte è stato di 300 .
13) Inoltre nella stessa data si è provveduto a inviare alla sede TELECOM DI MILANO copia delle firme raccolte inoltrando nuova richiesta di fornitura del servizio ADSL
Nella speranza di essere stato esaustivo e sempre a disposizione per un eventuale colloquio chiarificatore, si porgono cordiali saluti.
Iniziative aggiornate al 28/02/2006
La redazione
Bottanuco

#2 11 Marzo 2006 – 21:46

scusate ma in ogni caso, se la telecom deciderà di portarci l’adsl, non lo farà prima del 2007! mica si mette a fare gli scavi se già li deve fare il comune l’anno prossimo! Luca
utente anonimo

#3 11 Marzo 2006 – 21:58

nel 2007.. guarda caso come previso già nel 2003.. (telecom disse ai tempi 2007/2008) sarà un caso! Comunque questa lettera pubblica è presente da una settimana sul sito ufficiale del comune
utente anonimo

#4 11 Marzo 2006 – 23:25

questa scusa degli scavi mi sembra una stupidaggine! E poi per fare una pista ciclabile che scavi si devono fare?
mah!
mary
utente anonimo

#5 11 Marzo 2006 – 23:26

Bravo Onofrio!!
utente anonimo

#6 12 Marzo 2006 – 18:14

Io l’avevo detto che non bastava mettere dei volantini nelle banche e al cartoclik. logico che le ditte di bottanuco non vengono a sapere della raccolta firme! e secondo me alla telecom interessano di più le firme delle ditte che dei privati… Mauri
utente anonimo

#7 12 Marzo 2006 – 21:07

E se s’interpellasse l’assessore regionale Pagnoncelli, nostro compaesano, non potrebbe muoversi la montagna.
Un grossissimo grazie al sig. Onofrio per l’impegno profuso, a differenza di altre persone che lo “dovrebbero” fare ma cercano di fare il meno possibile per queste problematiche “rognose”
utente anonimo

#8 13 Marzo 2006 – 00:34

sembra che l’assessore Pagnoncelli sia stato contattato ma in questo momento ha altro per la testa… tra un mese ci sono le elezioni…Luca
utente anonimo

#9 13 Marzo 2006 – 17:16

Il Pagno farà quello che potrà una volta raggiunto il Senato!
Lory
utente anonimo

#10 13 Marzo 2006 – 19:46

sì, ma ragazzi, questa cosa degli scavi per la pista ciclabile non possono saltare fuori adesso, così di punto in bianco! è una cosa importante, la telecom doveva essere informata! Ma che figure di merda stiamo facendo? gli mandiamo due liste divise per le firme (prima i cittadini poi, forse, le ditte), non gli diciamo che ci sono in programma già degli scavi. Ma chi ci considera?
utente anonimo

#11 14 Marzo 2006 – 11:52

comunque non ci credo che ci ha risposto il ministro…. andrea
utente anonimo

#12 14 Marzo 2006 – 13:39

A tè no senzaltro , ma ha chi gli ha scritto si.
utente anonimo

#13 14 Marzo 2006 – 18:38

pubblicatela la lettera
utente anonimo

#14 14 Marzo 2006 – 20:16

Vi assicuriamo che la lettera esiste (è una e-mail) ed è firmata dal Vice Capo di Gabinetto del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie.
La redazione
Bottanuco

#15 15 Marzo 2006 – 00:04

mi fa ridere la lettera del comune: i punti 11, 12 e 13 sono la stessa cosa!! possono valere al massimo come un punto! A sto punto può fare 11) si organizza raccolta firma 12) si prepara il blocchetto di fogli dove scrivere le firme 13) è stata preparata la biro 14) i cittadini hanno scritto 15) abbiamo chiuso la raccolta firme 16) abbiamo ripiegato i fogli con cura 17) li abbiamo inoltrati alla telecom 18) ci siamo ricordati che abbiamo lasciato fuori le ditte e quindi 19) abbiamo preparato i fogli 20) la biro. e via così, almeno potevano arrivare a circa una trentina di punti! Fa più scena e funziona meglio come azione-Pilato. Luca
utente anonimo

#16 15 Marzo 2006 – 07:20

Ahahahahaha ^__^
Rainman85

#17 15 Marzo 2006 – 17:41

Rainman85 cerca di essere meno sarcastico!
Vuole essere un consiglio.
Pinuccio
utente anonimo

#18 15 Marzo 2006 – 17:46

Ma scusa “Pinuccio”, prendo le difese di Rainman: il commento 15 era sarcastico (anche se dice la verità) e Rainman ha riso, sicuramente condividendo, appunto, la verità che sta dietro la battua. Andrea
utente anonimo

#19 15 Marzo 2006 – 17:47

personalmente credo che ci sia solo da ridere leggendo il post 15.. siamo proprio alla frutta per arrivare a scrivere post di quel genere 😛
utente anonimo

#20 15 Marzo 2006 – 19:34

No dai ragazzi veramente, il post 15 è carinissimo… uno può anche non essere d’accordo sul contenuto (i punti della lettera del comune possono essere visti come utili o meno, dipende dai punti di vista), ma il modo in cui è scritto fa ridere a prescindere.

Come dice Andrea, comunque, non mi pare di aver fatto il sarcastico: io ridevo di gusto! ^__^
Rainman85

#21 15 Marzo 2006 – 20:23

rainman, mi spieghi il punto di vista secondo cui gli 11 12 e 13 possono essere considerati 3 punti indipendenti? Luca
utente anonimo

#22 15 Marzo 2006 – 23:57

Anche i punti 3 e 4 sono la stessa cosa:-) mara
utente anonimo

#23 16 Marzo 2006 – 11:46

“10) Sempre a ottobre 2005, con il referente informatico di questa Amministrazione, si è pensato di attuare un nuovo progetto per il quale lo scrivente è a disposizione della S.V. per illustrane i dettagli”. Domanda 1: chi è il referente informatico di questa amministrazione? Domanda 2: cos’è questo pregetto taumaturgico e rivoluzionario che non può neanche essere accennato al grande pubblico? Andrea
utente anonimo

#24 16 Marzo 2006 – 18:23

Cerco di risponderti.
– Bruno?
– Segretario Comunale?
– Assessore Spada?
Giovanni P.
utente anonimo

#25 16 Marzo 2006 – 20:03

il referente informatico sarebbe una di quelle tre persone? dubito fortemente…
utente anonimo

#26 17 Marzo 2006 – 00:27

Hai dimenticato il messo comunale e il vicesindaco Pierino. Luca
utente anonimo

#27 17 Marzo 2006 – 07:25

nel nostro comune c’è un consulente esterno, poi possiamo discutere o meno delle sue capacità, o della sua incapacità….
utente anonimo

#28 17 Marzo 2006 – 10:03

Un consulente esterno? Questo vuol dire che è una persona in più da pagare perchè le persone che già lavorano in comune non sono all’altezza? Classica situazione da giunte rosse. Ci si riempie di consulenti esterni, magari “consigliati” da qualcuno, e naturalmente pagati dai cittadini. E poi manco fosse utile! Siamo arretratissimi tra Adsl e Umts! Andrea
utente anonimo

#29 17 Marzo 2006 – 11:08

Andrea , vedo che ti lamenti sempre.
Sei mai andato una volta in comune ha chiedere il motivo
perchè non siamo ancora cablati ?
hai mai chiesto al Sindaco il motivo?
Laerte
utente anonimo

#30 17 Marzo 2006 – 12:20

lamentarsi è un diritto caro laerte.
soprattutto quando si pagano le tasse.
Andrea
utente anonimo

#31 17 Marzo 2006 – 14:16

URGENTISSIMO

Telecom , settimana prossima viene a fare un sopraluogo di fattbiilità.
INCROCIAMO LE DITA

ONOFRIO
utente anonimo

#32 17 Marzo 2006 – 16:22

Sperem in be.
Giovanni
utente anonimo

#33 17 Marzo 2006 – 16:24

Un sAcco di conulenti e per far che??
Quello che tutti possiamo vedere?
Apriti cielo!
Sono sufficienti gli Assessori!
Valter
utente anonimo

#34 17 Marzo 2006 – 21:29

cerchiamo di stare coi piedi per terra.. un consulente informatico, in un comune, pur piccolo che sia, è necessario, vuoi per gli aduegamenti di legge, aggiornamento delle tecnologie, etc. Dire che è inutile avere un consulente informatico è dire una grossa fesseria. Sicuramente a noi, probabilmente conviene che sia esterno, perchè l’alternativa sarebbe quella di assumere una persona, vorrei vedere però chi ha conoscenze che spaziano da: networking, sistemista ambienti unix/linux/windows, configurazione/manutenzione apparati quali cisco/3com/zyxel, controllo backup (che non si fa con un copia/incolla….), conoscenza di active directory di microsoft, campo legale-informatico… insomma.. con un consulente si evita di dover assumere piu persone, in quanto è il consulente che a sua volta farà da fulcro per tutte le richieste. quindi, al nostro comune, sicuramente conviene un consulente attualmente. saluti
utente anonimo

#35 18 Marzo 2006 – 00:43

è molto carina l’idea di fare un elenco di parole difficili. sembra il latinorum di don abbondio. ma non sono renzo tramaglino, ovvero non sono un imbecille. Spiega piuttosto sta roba: “vuoi per gli aduegamenti di legge, aggiornamento delle tecnologie”. Vuoi dire che se in comune cambiano la fotocopiatrice serve il referente informatico? E poi scusa, chi è cura il sito internet del comune? Il referente informatico? Sarebbe il caso di ottimizzare le due figura. Ma forse ci sono parentele e clientele di mezzo. Andrea
utente anonimo

#36 18 Marzo 2006 – 12:15

Ho avuto modo di leggere le Vostre vicissitudini relative l’ADSL.
Un comune della provincia di Bergamo ha raccolto 600 firme per una petizione, la risposta di Telecom è stata “il servizio da Voi richiesto non verrà erogato non essendo la Vostra zona di interesse strategico per l’azienda ecc. ecc.”.
Il tempo passa e l’ADSL continuate a non averla, per non pensare a forme alternative comunque valide?
con D.L. del 4/10/05 è stato liberalizzato l’WiFi e aziende serie e certificate lo stanno realizzando proponendolo a prezzi concorrenziali. Non sarebbe il caso di pensarci? si potrebbe fare un dispetto alla signora Telecom:
Giovanni P.
utente anonimo

#37 18 Marzo 2006 – 13:27

ma se settimana prossima fanno il sopralluogo, magari ce la menttono! Mauri
utente anonimo

#38 18 Marzo 2006 – 18:27

a leggere i commenti dell’argomento “adsl” (quello con i 232 commenti) non sembra molto conveniente
utente anonimo

#39 19 Marzo 2006 – 11:40

caro andrea, forse dovresti chiederti se sai a cosa serve un referente informatico, (o meglio “consulente”), a cosa serve, e quali sono i suoi compiti, prima di sparare a destra e manca senza conoscere i fatti. Se ti interessa sapere chi cura il sito internet del comune, perchè non scrivi al comune invece di star qui a far polemiche inutili che non portano assolutamente a nulla? Come dici tu non sarai un imbecille, ma sicuramente in fatto di informatica, o meglio ancora, di strutture informatiche aziendali/pubbliche (visto che sembra che non conosci quelle “sigle”) non hai una grande conoscenza, e quindi mi chiedo come tu faccia ad esprimere opinioni su argomenti di cui non hai conoscenze dirette
utente anonimo

#40 19 Marzo 2006 – 16:19

ho trovato questo commento sul blog di beppe grillo a proposito di adsl…. consoliamoci, non siamo soli!
Ho cambiato casa e sorpresa…mi sono trovato senza copertura adsl alla quale non volevo proprio rinunciare.
Ammetto le mie colpe nel non aver idagato a sufficenza prima dell’acquisto essendomi fidato dei “tecnici”, ma ritengo inaccettabile che ci siano tutt’ora zone scoperte in Italia.
Cercando info nella rete, mi sono fatto una cultura in merito, e’ da non credere quanti comuni, anche grandi (25-30.000 abt) siano fuori dal circuito adsl.
Le ho provate tutte ma ho dovuto arrendermi alla realta’, solo telecom puo’ attivare la connessione, si tratta di una posa di terminali sulla linea gia’ esistente, pensate che casa mia e’ provvista di plug per modem adsl a muro piu’ altre piccole soluzioni per una casa moderna, e poi non mi arriva la linea dal gestore.
Ho chiamato un amico che attiva linee per telecom, ha risolto casi estremi in precedenza a titolo di “favore” (W l’Italia) ma ora mi ha disarmato dicendomi che non e’ possibile fare nulla, ammettendo che la chiara politica aziendale e’ di trarre massimo profitto a breve termine piuttosto che servire adeguatamente, tanto che se calcolano di non ripagarsi un’istallazione in pochi mesi lasciano “tagliati fuori” interi quartieri o paesi (A.D.2006)
Anche VIRA (www.vira.it)evidenzia nel sito che il pacchetto e’ sfruttabile a patto di avere un allacciamento telecom, poi la bufala fastweb, che traccia le “autostrade” con la fibra ma connette capillarmente le abitazioni tramite rete telecom con linea adsl creando invitabilmente l’odiato collo di bottigia.
Ripiombato improvvisamente all’eta dei Flinstones sto allacciando l’isdn con F4 pacchetto NGI(www.ngi.it)nell’attesa che si sviluppi il WiMax, campa cavallo… (http://it.wikipedia.org/wiki/WiMAX) date un’occhiata e rendetevi conto di cosa stiamo perdendo, la lista dei paesi sperimentatori la dice lunga…
W la rete e W Grillo!

Michele Serra 08.03.06 23:00
utente anonimo

#41 19 Marzo 2006 – 19:26

Caro anonimo 39, visto che tu sai tutto, fai prima dirmele tu queste cose. Qual è il compito del referente informatico? Sicuro che prendendo uno un po’ più esperto, anche se non di bottanuco, che aggiorna il sito non si possa evitare un consulente esterno? o sei così schizzinoso da dire “non è di mia competenza spiegarti queste cose”? Andrea
utente anonimo

#42 20 Marzo 2006 – 07:14

caro 41..

1) non ribaltare i fatti, sei tu che giudichi senza conoscere, ed accusi me di non (eventualmente) dartele, spiegazioni che sinceramente, scusami se mi permetto, ma dubito a te interessino veramente, visto che ogni frase che scrivi punta a voler far polemizzare.
2) il sito web del comune sai da chi è aggiornato? no? puoi chiedere telefonicamente od al limite via e-mail.
3) un consulente per evidenti motivi economici, conviene (nelle realtà piccole come la nostra) sempre rispetto all’assunzione di un edp/it manager (Elettronic Data Processing / Information Technology Manager), perchè queste ultimi due (cosi come tante altre figure dell’ambiente informatico) per quanto “acculturati” possano essere, non possono coprire ne tutta, e neanche la maggiorparte delle conoscenze richieste per gestire tutta un’azienda a livello informatico.
In sostanza assumere un dipendente, non farebbe altro che raddoppiare i costi di gestione, perchè tu, del consulente, avrei comunque sempre bisogno.
utente anonimo

#43 20 Marzo 2006 – 15:31

Il punto 10) della lettere resta un mistero. mi dirai: “prendi appuntamento che ti viene spiegato”. Eh, come no. questa cosa interessa minimo a 300 persone, ovvero quelle che hanno firmato. in quante di loro hanno chiesto l’appuntamento? nessuno, logico. ma certo, sono 300 pezzenti, il comune è lì disponibile, mica è colpa sua se i cittadini sono dei pezzenti che non voglio informarsi. al posto di pubblicare quella lettera (sulla quale, per dire, alla faccia della risposta privata! è diventata più che altro un atto di spocchioso -e pubblico- referenzialismo in cui si confida nella stupidità della gente) potevano spiegare la magica proposta cui si è giunti con il magico consulente esterno. quella sì che sarebbe stata interessante! e non vantarsi di cose di 3 anni fa che dimostrano solo come il nostro comune non valga una cicca visto che non è riuscito ad attirare l’attenzione della telecom! meno male che c’è onofrio! è lui il vero consulente!! e lo usano pure gratis!! Andrea
utente anonimo

#44 22 Marzo 2006 – 10:02

bene, hanno fatto il sopralluogo. le parole dell’addetto fanno riflettere: torno dove sono già stato. C’era già stato e qualcuno gli ha detto “NON SI FA”? Chi? La telecom o il comune?
utente anonimo

#45 22 Marzo 2006 – 12:19

LA TELECOM
utente anonimo

#46 22 Marzo 2006 – 14:13

Secondo me alla telecom
fanno gola i 72000 euro all’anno
che potrebbe ricavare.
utente anonimo

#47 22 Marzo 2006 – 16:16

E i 500 mila che gli costano gli scavi? Andrea
utente anonimo

#48 22 Marzo 2006 – 18:46

Non devono scavare tutta bottanuco
Andrea, , in che mondo vivi.
utente anonimo

#49 22 Marzo 2006 – 19:52

Perdonami numero 44, ma gli interventi come il tuo alterano il mio normale e mansueto stato di quiete: mi spieghi che interesse avrebbe il Comune a tagliare fuori il proprio paese dal mondo privandolo dell’ADSL?

Rainman85

#50 22 Marzo 2006 – 20:25

caro rainman, me lo chiedo anch’io!
ti faccio un esempio ragionando per assurdo: immagina un sindaco di 70 anni negli ultimi anni del Novecento. Arriva un incaricato della telecom che gli dice: Volete l’Adsl? serve per andare veloci in internet, nel vostro comune saranno interessate circa una quindicina di persone (stiamo parlando di fine Novecento, non c’era ancora il boom). Vi basta darci il consenso di perforare tutta via papa giovanni”. Secondo te cosa risponderebbe, ragionando per assurdo, un sindaco di 70 anni a fine Novecento?
utente anonimo

#51 23 Marzo 2006 – 07:31

Beh, premetto intanto che dipende di che settantenne stiamo parlando… ne conosco alcuni che quanto a nuove tecnologie e cultura farebbero mangiar polvere a ciascuno di noi, in assoluta tranquillità….

Oltre a questo vorrei ricordare che, anche nei comuni che vantano l’ADSL da più tempo, non si parla mai di anni precedenti al… credo… 1995… 11 anni fa, non è un’eternità…

Ciò detto, per quanto in cima alla piramide del Comune ci stia un sindaco, le decisioni da prendere in genere vengono varate assieme agli esperti del settore, assessori, consulenti, o chi per essi…
Rainman85

#52 23 Marzo 2006 – 12:05

dipende da che sindaco settantenne stiamo parlando, l’hai detto. vale anche per il tuo terzo paragrafetto.
utente anonimo

#53 23 Marzo 2006 – 23:31

chi sarebbe quello che “insiste con le richieste” come dice l’addetto telecom? Mauri
utente anonimo

#54 24 Marzo 2006 – 11:24

scusate ma, il WiFi o il WiMax non ci sono dalle nostre parti? non ci sono aziende disposte a sobbarcarsi i costi per poi rivendere il servizio ai privati o altre aziende?
Giuliano
utente anonimo

#55 24 Marzo 2006 – 17:01

giuliano se ne conosci qualcuna contattala…e fatti dare un preventivo.
ciao gps
utente anonimo

#56 24 Marzo 2006 – 17:48

A Giuliano e gps
Avete letto la mia nota al n. 36 ?
Se posso esservi utile sono a disposizione.
Giovanni P.
utente anonimo

#57 24 Marzo 2006 – 22:19

Giovanni, hai provato a contattare il comune di bottanuco? Mauri
utente anonimo

#58 24 Marzo 2006 – 22:33

giovanni facci sapere qulcosa di più
mirko
utente anonimo

#59 25 Marzo 2006 – 11:59

Ho interpellato oggi una società del settore Trasmissioni Dati e WiFi che da tempo conosco come affidabile. Mi hanno riferito di aver inviato un mail indirizzata al sig. Sindaco di Bottanuco proponendosi
per uno studio, in tempi brevi, di realizzazione di un impianto del tipo sia WiFi che Hiperland.
Mi terranno informato sugli eventuali sviluppi che Vi farò sapere.
Giovanni P.
utente anonimo

#60 25 Marzo 2006 – 14:34

Bene, tra la telecom e il wi fi qualcosa salterà fuori. solo che il comune ha i tempi mooooooolto luuuuuuunghi… mauri
utente anonimo

#61 25 Marzo 2006 – 23:12

bravo giovanni.!
luisa
utente anonimo

#62 26 Marzo 2006 – 06:39

volete l’ADSL???? …e allora, votate FORZA ITALIA!!!!!!!
utente anonimo

#63 26 Marzo 2006 – 10:34

quale società è stata interpellata per il wifi?cosi possiamo guardare le offerte e la serietà..
utente anonimo

#64 26 Marzo 2006 – 14:32

Sono tutte bufale. vogliono un contratto di 5 anni.

Chi si impegna per 5 anni con le nuove tecnologie, eppoi debbono sempre affittare da Telocom un cavo a2 Megabit per poi suddivederlo tra tutti gli abbonati.

Tanto vale fare una telocomy internet flat, io non dispero fra qualche settmana dovremmo avere una risposta.

Omar
utente anonimo

#65 27 Marzo 2006 – 08:50

Io purtroppo non ho proposte da fare, posso mettere a disposizione il mio tempo, sono un tecnico hardware e sistemista junior.
Perchè non la smettiamo con leaffermazioni negative, proponiamo invece, qualcosa salterà fuori. Caro Omar non puoi propormi una teleconomy flat in alternativa all’asl o WiFi, anche se un collegamento da 2Mb viene suddivisio fra tanti utenti è sempre meglio del 56kb.
Teniamoci aggiornato sulle novità. Il ministro Landolfi ha prorogato la sperimentazione sul WiMax, speriamo bene.
Giuliano
utente anonimo

#66 27 Marzo 2006 – 17:55

La società di cui Vi ho parlato al n.59 non mi ha autorizzato a diffondere la ragione sociale,
Sò però che a oggi ha messo in rete qualche migliaio di sportelli bancari e attualmente sta collegando in WiFi, ove non possibile diversamente, alcune centinaia di BCC (Banche diCredito Cooperativo) anche nella prov. di Bg. Ci si potrà fidare?
Giovanni P.
utente anonimo

#67 27 Marzo 2006 – 18:00

Caro Omar mi rendo conto che la problematica non la conosci, non vorresti provare a tacere?
Pippo.
utente anonimo

#68 27 Marzo 2006 – 18:52

giovanni p: se ci fornisce le specifiche degli apparati che intendono utilizzare, possiamo dirti se fidarci o meno visto che in comune non c’è nessuno che ha le cognizioni tecniche per decidere…

salvo che ci sia un esperto dei protocolli wifi, di sicurezza, dubito la decisione sarà presa con “cognizione”. no?

poi sinceramente non capisco quale sia il problema a divulgare il nome della società, se è cosi “Importante” da fare “sportelli bancari” (e vorrei capire dove applicano le tecnologie wifi, visto che nessuna banca si sognerebbe mai di usare per le transazioni la tecnologia wireless..)…
utente anonimo

#69 31 Marzo 2006 – 01:54

x andrea
oltre a sparare a zero sugli altri non sai dire mezza cosa tua abb originale?
cmq x l’adsl parliamoci seriamente lasciando stare firme sindaci 70enni e mistici sopraluoghi che mi sanno molto di western tipo bacchetta della rabdomanzia…. allora la telecom è una delle società italiane con più debiti tanto è vero che ha dovuto acquistare tim per avere un minimo di introiti per poter dare i dividendi agli azionisti, ma nonostante questo i bond emessi faticano a coprire i debiti, ora quale persona sensata alla guida di una tale azienda PRIVATA pressata da banche debiti soci azionisti ecc è disposta a fare un investimento per trecento persone di un paese che non è un nodo fondamentale x le comunicazioni e che non garantisce itroiti adeguati alla spesa? penso nessuna quindi l’adsl a bott volenti o nolenti arriverà quando è stata programmata (2007-2008) in quanto telecom non è può sostenere spese straordinari pena FALLIMENTO a meno che non intervenga provincia regione stato Ue a sovvenzionare……
K.B.
utente anonimo

#70 31 Marzo 2006 – 11:50

K.B. hai perfettamente ragione, la Telecom se ne frega di noi comuni mortali che vogliamo spendere al massimo 20 euro per l’adsl , il voip, la banda garantita. Resteremo isolati come nel terzo mondo! Ci vorrebbe una soluzione alternativa. IO SONO STUFO DI PAGARE TELECOM PER POI ESSERE TRATTATO A PESCI IN FACCIA!!!!!!!
Boicottiamo la telecom!
Cosa ne pensate? Ora chiudo la connessione x’ mi costa troppo.
T. Andato
utente anonimo

#71 31 Marzo 2006 – 11:54

T.Andato ..con teleconomy internet , non hai l’adsl ma un flat a 10,00 euro al mese, senti il 187 telecom.
tele
utente anonimo

#72 31 Marzo 2006 – 13:35

Stiamo scherzando? Oltre al fatto che non sono 10 ma 12 euro al mese, in più per poter usare anche il telefono devo pagare per farmi mettere l’isdn e in più ci sono le borchie e i numeri da pagare.
Per cosa? Per poter navigare in internet con una palla al piede? Provate a pagare una bolletta via internet a queste condizioni fate prima ad uscire di casa, prendere la macchina, parcheggiare, prendere il numeretto alle poste e fare la fila.
T. Andato
utente anonimo

#73 31 Marzo 2006 – 23:14

Se a Bottanuco portano l’Adsl la Telecom fallisce. Una tesi incoraggiante!
Pensavoate

#74 02 Aprile 2006 – 12:57

pensavoate invece di fare commentini del cazzo studia economia e poi sapresti di cosa parlo telecom è indebitata fino al collo con le bollette si paga gli interessi sui prestiti e qualsiasi investimento è programmato dalle banche creditrici per cui o si trova un modo per portare l’adsl in modo tale che alla telecom non costi niente oppure bisogna aspettare il 2007-2008 quando è in programma
se ti sta a cuore il destino di telecom a me dispiace in quanto penso sia l’azienda europea di telecomunicazioni con le tariffe più alte in caso di fallim sarebbe un vantaggio per tutti non tirare fuori storie di dipendenti licenziati in quanto verrebbe rilevata da un curatore fallimentare in attesa di un nuovo compratore
k.b.
utente anonimo

#75 16 Aprile 2006 – 17:50

Per #74 o meglio Kb mi piacerebbere sapere dove ha trovato le info che l’ADSL a Bottanuco è stata programmata per il 2007-2008 lo ringrazio molto della risposta.
Sarà quel che sarà, ma son sono riuscito a trovare nessun sito o carta scritta che dichiari la data /periodo che verrà allestita l’ADSL a Bottanuco.
Ringraziandoti ti saluto Salvatore P.
utente anonimo

#76 17 Aprile 2006 – 18:37

Quante c……..te su questo blog
perchè non vi chiedete come mai siamo l’unico paese dell’Isola ha non essere cablato.
chiedetelo al Comune.
utente anonimo

#77 18 Aprile 2006 – 17:28

prendiamo una pala e un badile .
cosi facendo, un metro a testa , potremo raggiungere la localita’ di suisio. senza dover dipendere da nessuno , e interrando la famosa fibbra ottica
utente anonimo

#78 19 Aprile 2006 – 17:25

NOI DI SUISIO, FAREMO UNA GROSSA BUCA,COSI VI BUTTEREMO DENTRO TUTTI ! RIVOLGETEVI AD UN ALTRO PAESE DI CONFINE ………
utente anonimo

#79 21 Aprile 2006 – 22:28

Ho sentito un amico che ha recentemente cambiato lavoro, e mi ha detto che dove lavora ora offrono ADSL wifi, mi son fatto dire 2 cose, l’offerta base si puo’ cosi’ riassumere:

costo: 45E/mese
(1 linea telefonica con tariffazione loro + 1 linea dati (internet) flat)
tecnologia wi-fi o hyperlan 2Mbps

fino a 16 indirizzi IP e 3 caselle di posta

durata: 12 mesi rinnovabili

attivazione: 70E una tantum
(antenna e modem inclusi)
la configurazione del PC mi sa che e’ esclusa, non ho capito bene.

la connessione tra l’antenna e i ripetitori sara’ crittata con l’algoritmo AES, il modem e l’antenna sono collegati via cavo.

per la banda garantita ovviamente si paga di piu’, indicativamente mi ha detto che sono gli stessi prezzi di mercato delle connessioni via cavo.

loro ovviamente si muovono solo se c’e’ una certa richiesta.
Io gli ho detto che avrei iniziato a parlarne qui’ per capire se c’e’ interesse, se avete domande specifiche posso farmi dare info piu’ dettagliate, se c’e’ qualcuno del comune che legge posso mettervi in contatto (mi ha detto cmq che non ci sono spese per il comune ma credo che se la cosa va avanti gli serve un contatto per i ripetitori).

certo costa un po’ piu’ dell’adsl telecom, ma se i tempi per la telecom sono davvero 2007-2008 io un pensierino ce lo farei, anche perche’ cmq a quel punto sarebbe possibile disdire la telecom e il canone.
Le tariffe che offrono per le telefonate sono 2 cent/minuto per le distrettuali, 4 per le interdistrettuali, e 17 per i cellulari, tutto senza scatto alla risposta.

(tutti i prezzi sono iva esclusa)

drugo1971

#80 22 Aprile 2006 – 11:15

Tanti di voi (se non è la stessa persona con tanti nomigloli ) danno la data del 2007 2008.
Chi ha visto scritto questa data, su siti ufficiali telecom, farebbe una cortesia a dare il riferimento dove leggerlo.
Se non è cosi non diamo date per sentito dire.
Fino al 18 Aprile 2006 sul sito ufficiale telecom per il comune di Bottanuco non era programmata nessuna data di attivazione.
Oggi non so ma sicuramente tenetelo ……….

Rimango in attesa che” CHI HA DATO DATE DI ATTIVAZIONE DIA I RIFERIMENTI DOVE SONO SCRITTE.
Salvatore P
utente anonimo

#81 22 Aprile 2006 – 13:13

ciaooo…

all’utente 80

..4 anni fà a me personalmente Telecom ha risposto 2007/2008
quando fecero l’offerta adsl sat…

Unica cosa certa ke scrissi tanto tempo fà sul primo post adsl che serviva il cavo a fibra ottica x il resto non è cambiato nulla .

ciaoo jonny
utente anonimo

#82 22 Aprile 2006 – 15:34

Ciao jonny
Ti ringrazio della tua risposta, e …
Ho capito che la data ti e stata riferita telefonicamente in occasione dell’offerta ADSL_SAT 4 anni fa dagli operatori del call_center.
Sicuramente valida anche se nell’ultima offerta che mi hanno fatto ( circa 1 anno fa ) per l’ADSL_SAT mi riferito che era l’unico modo per avere l’adsl perché non vi era nessuna programmazione e tempistica per l’ADSL terrestre.
Sicuramente per avere l’ADSL sul doppino telefonico, TELECOM deve posare il cavo a fibra ottica, o ponte radio o .. , ma deve sicuramente aumentare il flusso dati.
Salvatore P
utente anonimo

#83 11 Maggio 2006 – 21:19

Onofrio Marchese noi di Cerro siamo cosi felici anche senza la famosa adsl(che cos’è questa adsl)
utente anonimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: