Riecco il trittico della Chiesa

2 11 2005

I tre dipinti centrali dell’abside della chiesa di Bottanuco sono stati sottoposti a pulitura. Il costo totale non è ancora definito (per ora si sa che il restauro del S.Vittore è costato 1000 euro pagato con il ricavato della vendita di torte). Le opere raffiguranti San Giorgio e San Giuliano sono state da poco ricollocate, mentre il San Vittore si trova già da quasi un anno al suo posto. Ancora in lavorazione è un dipinto finora rimasto in sacrestia ma che si è scoperto essere di grande valore.

Annunci

Azioni

Information

One response

20 04 2007
I 24 commenti lasciati sul vecchio sito

Se si decide di ripulire degli affreschi, non si possono dimenticare i responsabili del grigiore, sennò logico che, tempo un anno, i colori tornano ko. I responsabili sono il tempo, le candele di cera e i faretti che scaldano. Certo, il tempo non si può fermare, ma alternative alla cera e faretti adeguati ce ne sono. Bisognava mettere in conto anche queste spese.
Giulio
utente anonimo

#2 04 Novembre 2005 – 14:06

Secondo me è giusto prendersi cura del patrimonio artistico del paese.
Complimentia a chi ci ha pensato.
Ang
utente anonimo

#3 13 Novembre 2005 – 14:44

AL DI LA’ SE PULIRLI O NO, LA CHIESA DI BOTTANUCO HA DECISAMENTE ALTRE PRIORITA’ PRIMA DEGLI AFFRESCHI. I PORTONI HANNO DELLE FESSURE (EUFEMISMO) DA CUI PASSEREBBE UN TIR. LA FACCIATA E’ SCROSTATA. ALL’INTERNO UNA SBIANCATINA ANZICHE’ QUEL COLOR SENAPE FAREBBE RISALTARE MARMI, AFFRESCHI ECC.
utente anonimo

#4 16 Novembre 2005 – 21:59

recuperare bellezze come quadri , portoni facciate storiche ecc…dovrebbe essere un dovere di tutti…quindi anche da parte comunale ci verrebbe più attenzione al mantenimento dando anche un aiuto economico a chi se ne fa carico mantenedo dei pezzi della nostra storia visibili anche ai nostri posteri
Fede.
utente anonimo

#5 19 Novembre 2005 – 21:02

Con quei soldi non si poteva adottare a distanza qualche bambino?
Ciao, Francy
utente anonimo

#6 20 Novembre 2005 – 16:22

Sicuramente una mossa intelligente!!!
utente anonimo

#7 25 Novembre 2005 – 19:18

Secondo voi è giusto trascurare le opere che appartengono alla comunità?
F.P.
utente anonimo

#8 27 Novembre 2005 – 20:31

No, non è giusto trascurare le opere della comunità. Ma anche la vita dei 6 milioni di bambini (dati FAO) che ogni anno muoiono di fame appartengono alla comunità. Tra i quadri e i bambini a chi diamo la precedenza? Io, secondo la mia coscienza da cristiano, darei la precedenza ai bambini. Però non mi meraviglio di questa scelta. La Chiesa fa 1/10 di quello che potrebbe fare a favore dei bambini africani.
Bel sito, ciao a tutti. Alex
utente anonimo

#9 29 Novembre 2005 – 11:48

è giusto mantenere in buono stato le opere che appartengono alla nostra storia e cultura.!
aiutiamo chi li recupera e mantiene …!!
silvia
utente anonimo

#10 29 Novembre 2005 – 15:29

Si, però se il risultato è come quello nella foto, mi chiedo se ne valga davvero la pena. A sto punto puliamoli sti quadri ma poi chiudiamoli in una teca illuminata che li conservi almeno dieci anni. E comunque per ridursi così vuol dire che qualcosa non funziona. Secondo me sono i fari. Oppure la polvere.
Ale
utente anonimo

#11 18 Dicembre 2005 – 19:44

SI AVVICINA IL NATALE, CON QUEI 12 MILA EURO SI POTEVANO FARE FELICI TANTI BAMBINI CHE PER NATALE FELICI NON SONO. INVECE PER QUESTO NATALE SARA’ FELICE LA DITTA CHE HA PULITO I QUADRI…
AND86
utente anonimo

#12 18 Dicembre 2005 – 21:55

sono proprio curioso di vedere il “prezioso” quadro finora rimasto in sacrestia. a dir la verità fino ad oggi abbiamo vissuto serenamente pure se il prezioso quadro giaceva ignorato in sacrestia. non che questa scoperta ci cambi la vita. RENATO
utente anonimo

#13 03 Gennaio 2006 – 16:21

ki non lavora non ha diritto d mangiare!!!!!!! so ol filù renato e company…….l’africa è una terra fertilissima x ki vuole LAVORARE,,,,,,,,,,,,,,,,,CAPITO!!!!!!!!!!
utente anonimo

#14 03 Gennaio 2006 – 21:26

signor 13, la tua ignoranza (in senso di non conoscenza) mi imbarazza. non voglio farti discorsi troppo complicati, ma ti basta sapere che non stiamo parlando di adulti poveri e fannulloni, ma di bambini che muoiono di fame: ne muoiono 18 mila al giorno. a questi bambini tu dici di mettersi a lavorare? con i soldi dei quadri si poteva adottare a distanza qualcuno di questi bambini, e salvargli la vita. fatti un esame di coscienza. Francy
utente anonimo

#15 04 Gennaio 2006 – 20:07

allora cara 14 invece di comprare telefonini, beni evitabili e quant’altro adottiamo interi paesi africani……..poi vedremo il da farsi, tanto sarà semplice, o no?! ciao, Luis..
utente anonimo

#16 05 Gennaio 2006 – 16:24

bel discorso luis, fai in fretta tu a lavarti la coscienza. ognuno può dare/fare qualcosa senza bisogno di diventare povero lui per arricchire gli altri. comunque a maggior ragione la chiesa che parla di solidarietà, di aiutare il prossimo, certi sprechi non se li può permettere. Vedi, non sto dicendo che i preti dovrebbero vendere tutto e ridursi sul lastrico. ma di fronte ai migliaia di morti giornalieri il “gusto estetico e la cura per l’arte” potrebbero metterli da parte. Francy
utente anonimo

#17 05 Gennaio 2006 – 20:17

non sono daccordo con te Francy, il sig. Luis non ha tutti i torti e le critiche servono si……ma che siano costruttive x i nostri giovani adolescenti……….saluti dalla sig.ra quarantenne e …………buona befana!!!!!!!!
utente anonimo

#18 08 Gennaio 2006 – 23:51

cara quarantenne a volte essere costruttivi vuol dire avere la possibilità di confrontarsi e di dire la propria… come può anche volere dire ricevere le critiche da altri …perchè forse nessuno è perfetto ed infallibile..da tutto ciò si puo imparare ed essere costruttivi!! ciao
ely
utente anonimo

#19 09 Gennaio 2006 – 07:43

ma, si…..dite e diciamo pure la nostra ma l’importante è agire, stare con le mani in mano non è il modo migliore: muoviamoci!!!
utente anonimo

#20 10 Gennaio 2006 – 18:47

per utente 15
sono pienamente d’accordo con te..
raul..
utente anonimo

#21 11 Gennaio 2006 – 07:36

e si….caro raul, l’intesa con te è sempre REAL……saluti a gila …..good day from Luis..
utente anonimo

#22 11 Gennaio 2006 – 13:35

bello evadere le questioni importanti in questo modo. mentre parliamo decine di persone stanno morendo di fame e in chiesa pensiamo ad esporre i dipinti belli restaurati.
Franci
utente anonimo

#23 12 Gennaio 2006 – 12:59

ricordati che forse anche tuo nonno come il mio hanno contribuito alla salvaguardia del nostro patrimonio parrocchiale, pertanto giusto pensare ai bisognosi ma le opere che ci appartengono vanno rispettate verso i nostri antenati………..saluti da Luis..
utente anonimo

#24 13 Gennaio 2006 – 17:12

sono daccordo con luis.
terry
utente anonimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: